Crisi economica anche per i supereroi del cinema