Psycho: la “doccia” che fa traboccare il vaso