Gaia Bermani Amaral: “Polvere continuamente rimandato, l’Italia è bigotta”

Gaia Bermani Amaral si sfoga con il settimanale Tu, in edicola dal 21 maggio, a proposito del film Polvere, pellicola che denuncia l’uso della droga. L’uscita del film continua ad essere rimandata per il tema trattato: “Io non capisco proprio: è un film importante, di denuncia, e tratta un argomento che riguarda tutta la società.

di carla

Gaia Bermani Amaral Gaia Bermani Amaral si sfoga con il settimanale Tu, in edicola dal 21 maggio, a proposito del film Polvere, pellicola che denuncia l’uso della droga. L’uscita del film continua ad essere rimandata per il tema trattato:

“Io non capisco proprio: è un film importante, di denuncia, e tratta un argomento che riguarda tutta la società. Purtroppo siamo in Italia e c’è una sorta di bigottismo. Oltretutto mi spiace perché il cast, da Primo Reggiani a Gianmarco Tognazzi e Lola Ponce, ha dato il meglio per rendere più intensa possibile la storia.

Spero che prima o poi questo film esca perché sensibilizza sul problema della tossicodipendenza. Io non sono mai stata attratta dalle droghe. Quando ero ragazzina ho provato solo qualche canna invece oggi tra i giovani va di moda la cocaina, che è molto pericolosa”.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →