Film 2013-2014: Charlize Theron per Nei luoghi oscuri – Colin Farrell in Solace – Lily Collins per Scrivimi ancora

– Love, Rosie: dopo P.S. I Love You, Cecelia Ahern viene nuovamente saccheggiata da Hollywood con il suo secondo romanzo, uscito nel 2005, Scrivimi Ancora. Grazie alla Constantin Film il libro diverrà Love, Rosie, con l’European Film Market (EFM) pronto ad accoglierlo per le vendite internazionali. Protagonisti della pellicola Lily Collins, ex Biancaneve, e Sam Claflin, visto in Hunger Games. Diretto da Christian Ditter e sceneggiato da Juliette Towhidi, il film darà il via alle proprie riprese a maggio. Al centro della trama Rosie e Alex, ragazzi che si incontrano e si conoscono tra i banchi di una scuola di Dublino. Da lì inizia la loro fortissima amicizia costituita inizialmente da bigliettini. Dai bigliettini adolescenziali si passerà a lettere ed e-mail, inviate l’un l’altro anche più volte al giorno per scherzare, bisticciare o semplicemente chiacchierare. La loro amicizia pian piano cresce contornata dalle loro esperienze quali fughe dalla

– Solace: da una parte Anthony Hopkins, dall’altra Colin Farrell. Si arricchisce il cast del trhiller Solace, da quasi 5 anni in via di sviluppo. Inizialmente affidato a Mark Pellington, il film ha dovuto subire una serie impressionante di ritocchi allo script. Inizialmente sceneggiato da Sean Bailey e Ted Griffin, Solace è stato riscritto prima da James Vanderbilt, e poi da Peter Morgan. In cabina di regia al posto di Pellington ci sarà Afonso Poyart, con la trama incentrata su un medico chiaroveggente arruolato dalla polizia per riuscire a catturare un pericoloso serial killer. Hopkins dovrebbe interpretare il medico, John Clancy, mentre nulla si sa sul ruolo di Farrell. Anche se appare probabile quello del folle assassino.

– Dark Places – Nei luoghi oscuri: non solo Mad Max: Fury Road e la commedia A Million Ways to Die in the West, ma anche Dark Places. Charlize Theron avrebbe battuto la concorrenza di Amy Adams, facendo suo il ruolo principale nell’adattamento cinematografico di Dark Places, romanzo scritto nel 2010 da Flynn Gillian, ed edito in Italia da Piemme con il titolo Nei luoghi oscuri. Diretto da Gilles Paquet-Brenner, autore de “La chiave di Sara”, il film narrerà questa storia: Libby non è una ragazza di buon carattere, non lo è mai stata. C’è qualcosa di meschino in lei, una sorta di lato oscuro di cui lei stessa ammette l’esistenza e con cui è costretta a fare i conti. Libby aveva sette anni quando sua madre e le sue sorelle furono uccise in un rito satanico e quando accusò suo fratello Ben, identificandolo come l’autore della strage. Ventiquattro anni dopo Ben è in carcere e Libby vive alle spalle delle famiglie e delle associazioni di beneficenza che le hanno inviato donazioni per tutti quegli anni. A cambiare le carte in tavola sarà il Kill Club, una società segreta di “feticisti del crimine”, i cui soci sono convinti dell’innocenza di Ben e rintracciano Libby perché lo scagioni. Libby trova così un altro modo per trarre profitto dalla sua tragica storia e si fa pagare per indagare su quella drammatica notte. Ma nel corso della sua ricerca, a contatto con le persone che avevano conosciuto la sua famiglia, i ricordi riaffiorano nella sua mente e Libby ricostruisce i veri fatti che portarono all’eccidio, fino a dover ammettere l’inconsistenza della sua precedente testimonianza. A poco a poco inimmaginabili verità vengono a galla e Libby ritrova se stessa, ripartendo da dove aveva iniziato: in fuga da un killer.

– Jane Got a Gun: un cast sempre più ricco. Rodrigo Santoro si è unito a Natalie Portman e Michael Fassbender per il western di Lynne Ramsey Jane Got a Gun. Annunciate a breve le riprese, il film, sceneggiato da Duffield, vedrà una donna chiedere aiuto ad un ex amante per riuscire a salvare il marito fuorilegge da una banda di delinquenti. Visto in The Last Stand ed atteso in 300: Rise of an Empire, non si sa quale ruolo andrà ad interpretare, ma Rodrigo Santoro ci sarà.

The Book Thief – La bambina che salvava i libri: un cast da urlo, per un bestseller di stampo internazionale. The Book Thief – La bambina che salvava i libri di Markus Zusak diventa film, con Sophie Nelisse, star di Monsieur Lahzar, protagonista assoluta al fianco di Geoffrey Rush e Emily Watson. Diretto da Brian Percival, il film sarà sceneggiato da Michael Petroni. Questa la toccante trama: Fu a nove anni che Liesel iniziò la sua brillante carriera di ladra. Certo, aveva fame e rubava mele, ma quello a cui teneva veramente erano i libri, e più che rubarli li salvava. Il primo fu quello caduto nella neve accanto alla tomba dove era stato appena seppellito il suo fratellino. Stavano andando a Molching, vicino a Monaco, dove li aspettavano i loro genitori adottivi. Il secondo, invece, lo sottrasse al fuoco di uno dei tanti roghi accesi dai nazisti. A loro piaceva bruciare tutto: case, negozi, sinagoghe, persone… Piano piano, con il tempo ne raccolse una quindicina, e quando affidò la propria storia alla carta si domandò quando esattamente la parola scritta avesse incominciato a significare non solamente qualcosa, ma tutto. Accadde forse quando vide per la prima volta la libreria della moglie del sindaco, un’intera stanza ricolma di volumi? Quando arrivò nella sua via Max Vandenburg, ex pugile ma ancora lottatore, portandosi dietro il “Mein Kampf” e infinite sofferenze? Quando iniziò a leggere per gli altri nei rifugi antiaerei? Quando s’infilò in una colonna di ebrei in marcia verso Dachau? Ma forse queste erano domande oziose, e ciò che realmente importava era la catena di pagine che univa tante persone etichettate come ebree, sovversive o ariane, e invece erano solo poveri esseri legati da spettri, silenzi e segreti.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Mad Max

Tutto su Mad Max →