Kurt Russell: l’action figure di Jena Plissken

E’ di ieri la notizia che in quel di Hollywood, dove la mania dei remake e dei reboot è ormai endemica, si sta tentando di riesumare il rifacimento del classico 1997 – Fuga da New York di John Carpenter, un progetto che per fortuna si è arenato nella fase di sviluppo e che potrebbe trasformare uno dei cult più amati degli anni ’80 nell’ennesimo action da videogame.

1988: l’indice di criminalità negli Stati Uniti raggiunge il quattrocento per cento. Quella che un tempo fu la libera città di New York diventa il carcere di massima sicurezza per l’intero paese. Un muro di cinta di quindici metri viene eretto lungo la linea costiera di Jersey, attraverso il fiume Harlem, e giù lungo la linea costiera di Brooklyn. Circonda completamente l’isola di Manhattan, tutti i ponti e i canali sono minati. La forza di polizia statunitense, come un esercito, è accampata intorno all’isola. Non vi sono guardie, dentro il carcere. Solo i prigionieri e i mondi che si sono creati. Le regole sono semplici: una volta entrati, non si esce più. (Intro 1997: fuga da New York)

In attesa di nuovi sviluppi cogliamo l’occasione per rispolverare un’action figure prodotta nel 2000 dalla McFarlane Toys dedicata a Fuga da Los Angeles e allo Jena Plissken di Kurt Russell. Stiamo parlando del sequel del film del 1981, che a quindici anni dall’originale ha visto Russell tornare nei panni di Jena (ricordiamo che in originale il nome era Snake), per un’altra missione impossibile, stavolta da recuperare c’e la figlia ribelle e viziata del Presidente degli Stati Uniti unitasi al leader rivoluzionario Cuervo Jones in quel di Los Angeles, città che a seguito di un cataclisma si è trasformata in un’isola-prigione in cui vige l’anarchia.

Dopo il salto trovate ulteriori dettagli e immagini dell’action figure e clip tributo ai due film.

Kurt Russell – action figure foto

Kurt Russell - action figure foto 2 Kurt Russell - action figure foto 3 Kurt Russell - action figure foto 5

La figure che misura poco più di 15 cm in altezza e fa parte della serie Movie Maniacs 3, è un pezzo davvero notevole per somiglianza alla controparte cinematografica, ma anche per gli accessori che includono due pistole, un fucile e uno spolverino rimovibile.

Alle soglie del ventunesimo secolo, forze destabilizzanti ed eversive prendono corpo all’interno degli Stati Uniti. La città di Los Angeles è preda del crimine e dell’immoralità. Per proteggere i cittadini inermi, viene costituito un corpo di polizia degli Stati Uniti. Un candidato alla presidenza prevede che alla fine del millennio un terremoto distruggerà Los Angeles per castigo divino. Un terremoto di intensità pari a 9.6 della scala Richter colpisce la città alle ore 12:59 del 23 Agosto dell’anno 2000. Dopo la catastrofe, per effetto di un emendamento alla costituzione, il neo-eletto presidente accetta l’incarico a vita. La capitale viene spostata da Washington D.C. a Lynchburg, Virginia, città natale del presidente. L’isola di Los Angeles è dichiarata come non facente più parte degli Stati Uniti e diventa meta di deportazione per gli indesiderabili o i soggetti socialmente inadeguati al più rigido codice morale della nuova America. Come un esercito, il corpo di polizia degli Stati Uniti è attestato lungo la costa, rendendo impossibile l’evasione. Dalle colline sud-orientali della contea di Orange alla costa nord-occidentale di Malibù, una grande muraglia divide Los Angeles dal continente. Il primo atto legislativo del presidente, in veste di comandante supremo permanente, è la Direttiva 17: colui o colei che perde la cittadinanza americana viene deportato nell’isola dei dannati per non farne mai più ritorno. (Intro Fuga da Los angeles)

 

Foto – Spawn.com

Kurt Russell – action figure foto

Kurt Russell - action figure foto 2 Kurt Russell - action figure foto 3 Kurt Russell - action figure foto 4 Kurt Russell - action figure foto 5 Kurt Russell - action figure foto 6 Kurt Russell - action figure foto 7 Kurt Russell - action figure foto 8 Kurt Russell - action figure foto 9

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Americani

Tutto su Film Americani →