Trolls: la Dreamworks Animation porta al cinema le bambole scandinave

50 anni dopo la nascita, le bambole danesi Trolls arrivano al cinema grazie alla Dreamworks Animation

Una notizia curiosa, che potrà interessare i tanti 'uomini' e le tante 'donne' di oggi cresciute negli anni 60-70-80. La DreamWorks Animation ha infatti annunciato di voler portare in sala le leggendarie bambole scandinave Troll, celebri per le capigliature folte e colorate. Nate negli anni 60, le bamboline hanno poi spopolato un po' ovunque, tanto da meritarsi un lungometraggio animato made in Dreamworks, che ha messo mano a tutti i diritti di sfruttamento a loro legati, e fino ad oggi in possesso della famiglia Dam e del 'marchio' Dam Things. A Shawn Dennis è stato invece affidato il compito di coltivare il brand, rilanciandolo in grande stile.


"Trolls è un marchio con oltre cinquanta anni di storia e noi siamo entusiasti di portare questa iconica e multi-generazionale proprietà nelle mani della DreamWorks Animation. Abbiamo grandi progetti, e Shawn Dennis è particolarmente adatta a guidare questa carica. Grow ha già aiutato il marchio American Girl e farà altrettanto con i Trolls, che presenterà come se fossero nuovi a legioni di fan in tutto il mondo".

Queste le parole di Ann Daly, Chief Operating Officer, a cui sono seguite quelle di Calle Ostergaard, Chief Executive Officer di Dam Things


"La DreamWorks Animation è rinomata per saper raccontare storie meravigliose di mondi fantasiosi, per questo non mi viene in mente un futuro migliore per i Troll".

Il fenomeno Troll, per chi non lo sapesse, è nato nel lontano 1959, quando un pescatore e taglialegna danese, Thomad Dam, intagliò per la figlia Lajla una bambola pensata e realizzata secondo l'immagine iconografica dei Troll delle leggende scandinave. Ovviamente l'uomo non poteva immaginare che quella bambola sarebbe diventata un'icona degli anni 60, tanto da provare a risorgere ora. Il film Trolls, infatti, è già da tempo in lavorazione e uscirà nei cinema d'America il 5 giugno del 2015. Anand Tucker si occuperà della regia, con Wallace Wollodarsky e Maya Forbes sceneggiatori e il duo Jason Swartzman - Chloe Moretz in cabina di doppiaggio.

Fonte: ComingSoon.net

  • shares
  • Mail