• Film

Il ministro – L’esercizio dello Stato: il trailer italiano

Arriva in Italia dopo il Festival di Cannes 2011 e 3 Premi Cesar

di carla

Esce il 18 aprile nelle sale italiane il film drammatico francese Il ministro – L’esercizio dello Stato (in originale
L’exercice de l’État) diretto da Pierre Schoeller e interpretato da Arly Jover, Zabou Breitman, Michel Blanc, Olivier Gourmet, François Vincentelli, Laurent Stocker, Abdelhafid Metalsi, Brice Fournier. Vediamo la trama ufficiale, poi entriamo nel dettaglio con la dichiarazione del regista. Qui sopra potete vedere il trailer italiano con un’affascinante apertura.

Il ministro dei trasporti Bertrand Saint-Jean viene svegliato in piena notte dal suo capo di Gabinetto. Un pullman è precipitato in un burrone. Non ha scelta, deve recarsi sul posto. Comincia così l’odissea di un uomo di Stato in un mondo sempre più complesso e ostile. Velocità, lotte di potere, caos, crisi economica… Tutto si incatena e si scontra. Un’urgenza via l’altra. A quali sacrifici sono pronti gli uomini? Fino a che punto resisteranno? Lo Stato divora coloro che lo servono.

La dichiarazione di Pierre Schoeller

“Volevo mettere da parte la conquista del potere, i problemi di politica partigiana, le lotte intestine e concentrarmi invece sulla pratica del potere, lo Stato, visto attraverso coloro che lo incarnano e che vi si votano. La forza del gabinetto ministeriale è innanzitutto una forza lavoro. L’inchiesta che ho condotto mi ha confermato che questi uomini sono “atleti dei documenti” che lavorano sotto una pressione costante. Tutto è questione di velocità. Non si può rallentare il ministro a nessun costo, anzi è necessario incoraggiarlo e sostenerlo costantemente. Nutrirlo di positività. I suoi collaboratori più stretti fanno un lavoro di training positivo, soprattutto quando deve fare i conti con una sconfitta: «Lei è stato formidabile», «Era esattamente quello che occorreva dire»… Tutto questo favorisce quel distacco dalla realtà che circonda le cariche più alte”

Il Ministro ha partecipato al Festival di Cannes del 2011 nella sezione “Un Certain Regard” vincendo il Premio FIPRESCI. Si è poi portato a casa 3 Premi César 2012: Migliore attore non protagonista (Michel Blanc), Migliore Sceneggiatura (di Pierre Schoeller) e Miglior Sonoro (di Olivier Hespel, Julie Brenta e Jean-Pierre Laforce). Il film è distribuito in Italia grazie a P.F.A. Films e Feltrinelli Cinema.