Michelle Pfeiffer: film e curiosità sull’unica Catwoman

Come si fa a non amare Isabeau di LadyHawke?

di carla


29 aprile: quanti compleanni oggi! Abbiamo infatti festeggiato Uma Thurman e Daniel Day-Lewis ed è immancabile anche un post su Michelle Pfeiffer nata in questa data nel 1958 in California. Ad esempio, sapevate che….?

1. Vero nome: Michelle Marie Pfeiffer
2. Altezza: 1.71 m
3. Ha un fratello maggiore e due sorelle più giovani di nome Dedee e Lori.
4. Si è laureata alla Fountain Valley High School nel 1976.
5. Ha lavorato in un supermercato e in un negozio di abbigliamento.
6. Matrimoni: due. Uno con Peter Horton, dal 5 ottobre 1981 al 1 ottobre 1988, hanno divorziato. Il secondo con David E. Kelley, dal 13 novembre 1993 ad oggi. Hanno due figli: una figlia adottiva di nome Claudia Rose (nata nel 1993) e un figlio di nome John Henry (nato nel 1994).
7. Ha studiato recitazione alla Beverly Hills Playhouse.
8. Il suo nome è stato scritto male (Michele) nei titoli di testa del film, Callie & Son (1981) (TV).
9. Ha sostituito Annette Bening come Catwoman in Batman – Il ritorno (1992).
10. Canta veramente lei in Grease 2 (1982), I favolosi Baker (1989), Il principe d’Egitto (1998) e Hairspray – Grasso e Bello (2007).
11. Il personaggio di Catwoman è stato votato alla posizione numero 3 dei “69 personaggi più sexy di tutti i tempi” da Empire. [2000]
12. Ha rifiutato il ruolo da protagonista in Basic Instinct (1992); la parte è andata a Sharon Stone.
13. Durante il provino per Scarface (1983) ha accidentalmente tagliato Al Pacino con un vetro rotto.
14. Val Kilmer ha scritto delle poesie per lei.
15. E’ di origine olandese, tedesca, irlandese, svedese e della Svizzera italiana.
16. Ha rifiutato il ruolo della Strega Bianca in Le Cronache di Narnia – Il leone, la strega e l’armadio (2005). La parte è andata a Tilda Swinton.
17. È stata considerata per il ruolo di Eva Perón in Evita (1996) quando il film doveva essere diretto da Oliver Stone. Aveva già preso lezioni di canto.
18. Gli era stato offerto il ruolo di Clarice Starling nel film Il silenzio degli innocenti (1991), parte che alla fine è andata a Jodie Foster.
19. Ha ricevuto una stella sulla Hollywood Walk of Fame il 6 agosto 2007.
20. E’ diventata molto amica di Cher durante la lavorazione di Le streghe di Eastwick (1987).
21. Uno dei suoi film preferiti è Il mago di Oz (1939).
22. E’ buona amica di Ellen Barkin.
23. Era stata considerata per il ruolo di protagonista in Mamma Mia! (2008), parte che alla fine è andata a Meryl Streep.
25. Rifiutò il ruolo di Ginger in Casinò (1995), perché aveva già svolto un ruolo analogo in Scarface (1983). La parte alla fine è andata a Sharon Stone.
26. È stata considerata per un ruolo in Bugsy (1991), la parte è andata alla fine a Annette Bening.
27. Ha fatto un provino per Urban Cowboy (1980), parte che alla fine è andata a Debra Winger.
28. È stata considerata per un ruolo in Una donna in Carriera (1988) insieme a Meryl Streep. I ruoli alla fine sono andati a Melanie Griffith (sostituzione di Pfeiffer) e Sigourney Weaver (che sostituisce Streep).
29. Ha fatto il provino per Laguna blu (1980), ma era insoddisfatto del personaggio. La parte è andata a Brooke Shields.
30. È stata considerata per Fuori di testa (1982), ruolo poi interpretato da Jennifer Jason Leigh.
31. Ha rifiutato il ruolo poi preso da Demi Moore in Passion of Mind (2000), un film che era stato originariamente scritto per lei, a causa di conflitti di programmazione con Storia di noi due (1999), in cui per coincidenza ha recitato con l’ex marito di Demi Moore, Bruce Willis.
32. Ha rifiutato il ruolo poi preso da Ashley Judd in Colpevole d’innocenza (1999).
33. Le è stato offerto il ruolo di Slim in Infamous – Una pessima reputazione (2006). Il ruolo è andato a Hope Davis.
34. Era stata considerata per il ruolo poi preso da Marcia Gay Harden in Mystic River (2003).
35. Le era stato offerto il ruolo poi preso da Julia Roberts in Pretty Woman (1990).
36. Michelle era in considerazione per il ruolo di Maria in Il falò delle vanità (1990). Brian De Palma, che aveva diretto l’attrice in Scarface (1983), era impaziente di lavorare di nuovo con lei. Tuttavia, l’attrice ha invece optato per La casa Russia (1990).
37. E’ vegana, dal giugno 2012.
38. Ha vinto il Golden Globe nel 1990 come miglior attrice in un dramma per I favolosi Baker (1989).
39. Qualche stipendio:
– Paura d’amare (1991): 3 milioni dollari
– Batman – Il ritorno (1992): 3 milioni dollari
– Pensieri pericolosi (1995): 6.000 mila dollari
– Le Verità nascoste (2000): 10,5 milioni dollari
40. Premi Oscar:
– 1993 nomination miglior attrice per Due sconosciuti, un destino (1992). Vinse: Emma Thompson – Casa Howard. Le altre candidate erano: Catherine Deneuve – Indocina, Mary McDonnell – Amori e amicizie, Susan Sarandon – L’olio di Lorenzo.
– 1990 nomination miglior attrice per I favolosi Baker (1989). Vinse: Jessica Tandy – A spasso con Daisy. Le altre candidate erano: Isabelle Adjani – Camille Claudel, Pauline Collins – Shirley Valentine, Jessica Lange – Music Box.
– 1989 nomination miglior attrice non protagonista per Le relazioni pericolose (1988). Vinse: Geena Davis – Turista per caso. Le altre candidate erano: Joan Cusack – Una donna in carriera, Frances McDormand – Mississippi Burning, Sigourney Weaver – Una donna in carriera.
41. Ha detto:

Penso ancora che la gente un giorno scoprirà che non ho molto talento. Io non sono molto brava. E’ stata tutta solo una grande farsa.

Credo che l’unico segreto per un matrimonio felice è scegliere la persona giusta. La vita è una serie di scelte, giusto?

Sono rimasto scioccata dal pregiudizio, espresso in alcuni ambienti, della mia decisione di adottare un bambino di razza mista. E’ davvero sorprendente che la gente metta ancora tanta enfasi su queste cose. Come madre di un bambino adottato e di un bambino naturale, non c’è assolutamente nessuna differenza nella quantità di amore che provo per entrambi i miei figli. Non c’è alcuna differenza.

Quando ho fatto il provino per Scarface ho tagliato Al Pacino. Ho pensato: ‘Ok, questo mi odia già’. Invece siamo buoni amici da allora. E ho ottenuto il lavoro.

Michelle Pfeiffer – Filmografia

– The solitary man (1979) – Film TV
– The Hollywood knights (1980)
– Ricominciare ad amarsi ancora (Falling in Love Again), regia di Steven Paul (1980)
– Charlie Chan e la maledizione della regina drago (Charlie Chan and the Curse of the Dragon Queen), regia di Clive Donner (1981)
– Callie e Son (1981) – Film TV
– Splendore nell’erba, regia di Richard Sarafian (1981) – Film TV
– The Children Nobody Wanted (1981) – Film TV
– Grease 2, regia di Patricia Birch (1982)
– Scarface, regia di Brian De Palma (1983)
– Tutto in una notte (Into the night), regia di John Landis (1985)
– Ladyhawke, regia di Richard Donner (1985)
– La dolce indipendenza (Sweet Liberty), regia di Alan Alda (1986)
– Le streghe di Eastwick (The Witches of Eastwick), regia di George Miller (1987)
– Donne amazzoni sulla luna (Amazon women on the moon), regia di Joe Dante e John Landis (1987)
– Una vedova allegra… ma non troppo (Married to the Mob), regia di Jonathan Demme (1988)
– Tequila Connection (Tequila Sunrise), regia di Robert Towne (1988)
– Le relazioni pericolose (Dangerous Liaisons), regia di Stephen Frears (1988)
– I favolosi Baker (The Fabulous Baker Boys), regia di Steven Kloves (1989)
– La casa Russia (The Russia House), regia di Fred Schepisi (1990)
– Paura d’amare (Frankie and Johnny), regia di Garry Marshall (1991)
– Batman – Il ritorno (Batman Returns), regia di Tim Burton (1992) – Catwoman
– Due sconosciuti, un destino (Love Field), di Jonathan Kaplan (1993)
– L’età dell’innocenza (The Age of Innocence), regia di Martin Scorsese (1993)
– Wolf – La belva è fuori (Wolf), regia di Mike Nichols (1994)
– Pensieri pericolosi (Dangerous Minds), regia di John N. Smith (1995)
– Qualcosa di personale (Up Close & Personal), regia di Jon Avnet (1996)
– A Gillian, per il suo compleanno (To Gillian on Her 37th Birthday), regia di Michael Pressman (1996)
– Un giorno, per caso (One Fine Day), regia di Michael Hoffman (1996) – anche co-produttrice
– Segreti (A Thousand Acres), regia di Jocelyn Moorhouse (1997) – anche co-produttrice
– In fondo al cuore (The Deep End of the Ocean), regia di Ulu Grosbard (1999)
– Sogno di una notte di mezza estate (A Midsummer Night’s Dream), regia di Michael Hoffman (1999)
– Storia di noi due (The Story of Us), regia di Rob Reiner (1999)
– Le verità nascoste (What Lies Beneath), regia di Robert Zemeckis (2000)
– Mi chiamo Sam (I Am Sam), regia di Jessie Nelson (2001)
– White Oleander, regia di Peter Kosminsky (2002)
– 2 Young 4 Me – Un fidanzato per mamma (I Could Never Be Your Woman), regia di Amy Heckerling (2007)
– Hairspray – Grasso è bello (Hairspray), regia di Adam Shankman (2007)
– Stardust, regia di Matthew Vaughn (2007)
– Chéri, regia di Stephen Frears (2009)
– Personal Effects, regia di David Hollander (2009)
– Capodanno a New York (New Year’s Eve), regia di Garry Marshall (2011)
– Dark Shadows, regia di Tim Burton (2012)
– Una famiglia all’improvviso (People Like Us), regia di Alex Kurtzman (2012)

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Spiderman

Tutto su Spiderman →