Festival Internazionale del Film di Roma 2009: trionfano i gay nazisti di Brotherhood

Come da pronostico. I gay nazisti del danese Nicolo Donato (Brotherhood) trionfano alla 4° edizione del Festival Internazionale di Roma, vincendo il Marc’Aurelio d’Oro della Giuria al miglior film. Un Premio meritato, per un film sorprendente, tanto nella regia quanto nell’originalità della storia d’amore. Ad uscire tra gli applausi anche il cinema italiano, con il

Come da pronostico. I gay nazisti del danese Nicolo Donato (Brotherhood) trionfano alla 4° edizione del Festival Internazionale di Roma, vincendo il Marc’Aurelio d’Oro della Giuria al miglior film. Un Premio meritato, per un film sorprendente, tanto nella regia quanto nell’originalità della storia d’amore. Ad uscire tra gli applausi anche il cinema italiano, con il bellissimo L’Uomo che Verrà di Giorgio Diritti a cui è andato il Gran Premio della Giuria Marc’Aurelio d’argento, oltre al Premio Marc’Aurelio d’Oro del pubblico al miglior film, a sorpresa sfuggito ad Up in the Air e a Il Concerto.

Premio Marc’Aurelio d’Argento della Giuria al migliore attore per Sergio Castellitto, applauditissimo per Alza la Testa, mentre alla regale e fenomenale Helen Mirren di The Last Station è andato il Premio Marc’Aurelio d’Argento della Giuria alla migliore attrice. Per quanto riguarda la sezione Alice nella Città, il Premio Marc’Aurelio d’Argento Alice nella città sotto i 12 anni è andato a Last Ride, mentre il Premio Marc’Aurelio d’Argento Alice nella città sopra i 12 anni a Oorlogswinter / Winter in Wartime.

Il Premio Marc’Aurelio d’argento al miglior documentario per la Sezione L’Altro Cinema | Extra, che nelle ultime due edizioni aveva portato il vincitore fino agli Oscar, l’ha fatto suo Sons of Cuba, con due menzioni speciali, a Fratelli d’Italia e Severe Clear. Ricordandovi il Mouse d’Oro andato a Tra le Nuvole, dopo il saltino troverete tutti i premi collaterali.

Premio “La meglio gioventù” del Ministero della Gioventù per il Miglior film in concorso legato al mondo dei giovani e dedicato ai temi educativi e civili assegnato a:
· L’UOMO CHE VERRÀ di Giorgio Diritti

Premio Libera Associazione Rappresentanza di Artisti (L.A.R.A.) alla Migliore interprete italiana a:
· ANITA KRAVOS per ALZA LA TESTA di Alessandro Angelini

Premio ENEL Cuore al Miglior film sociale (sezione L’Altro Cinema | Extra) a:
· H.O.T. – Human Organ Traffic di Roberto Orazi

Premio Farfalla d’oro (Agiscuola) a:
· BROTHERSKAB di Nicolò Donato

Premio al Miglior progetto europeo (La Fabbrica dei Progetti) – LEVI’S a:
· NO ONE’S CHILD di Stefan Arsenijevic

Premio IKEA a:
· THE COVE di Louie Psihoyos

Premio HAG a:
· LATTA E CAFE’ di Riccardo Dalisi

Premio speciale “10eLotto” a:
· ALBA ROHRWACHER

Ultime notizie su Venezia

Tutto su Venezia →