Indovina chi sposa Sally – Recensione in anteprima

Indovina chi sposa Sally (Happy Ever Afters, Commedia, Irlanda 2009) Regia di Stephen Burke, con Sally Hawkins, Tom Riley, Jade Yourell, Ariyon Bakare, Sinead Maguire. Happy Ever Afters, e vissero felici e contenti…o forse no. L’intera storia ruota attorno a due coppie di sposi, nel giorno del loro matrimonio. Siamo in Irlanda, nei dintorni di

di simona

Indovina chi sposa Sally (Happy Ever Afters, Commedia, Irlanda 2009) Regia di Stephen Burke, con Sally Hawkins, Tom Riley, Jade Yourell, Ariyon Bakare, Sinead Maguire.

Happy Ever Afters, e vissero felici e contenti…o forse no. L’intera storia ruota attorno a due coppie di sposi, nel giorno del loro matrimonio. Siamo in Irlanda, nei dintorni di Dublino. Nello stesso Hotel, in due sale contigue, si svolgono il lussuoso banchetto di Freddie e Sophie, sposi per la seconda volta; e il ricevimento di nozze molto più sobrio e meno affollato di Wilson e Maura. La domanda che il titolo italiano ci pone “chi sposa Sally?” rimane dunque senza risposta, visto che non esiste alcun personaggio che porti tale nome (nel film il personaggio di Sally Hawkins non viene mai chiamato per nome, perciò il trucco potrebbe reggere…ma basta leggere i titoli di coda per farlo crollare). Che burloni questi traduttori! (SIC!)

Nessuna delle due coppie sembra essere perfetta. Freddie e Sophie non riescono ad essere sè stessi, soffocati dai parenti pedanti e dai tirannici genitori; Maura e Wilson hanno problemi economici (lei, madre single con un ingiunzione di sfratto sulle spalle) e con l’ufficio immigrazione (lui, che rischia di essere espulso dal Paese perchè non ha il permesso di soggiorno). Quando il destino decide di metterci lo zampino e di mescolare le carte in tavola facendo scontrare i protagonisti, le apparenze cominciano inesorabilmente a crollare…


Indovina chi sposa Sally

Stephen Burke, regista e sceneggiatore del film, ha saputo cesellare una farsa talmente tragicomica da risultare in gran parte credibile, perchè in fondo riesce a rispecchiare la vita (salvo un paio di personaggi – i due poliziotti, il padre di Sophie – ed alcune situazioni eccessivamente caricaturali, che purtroppo fanno perdere ritmo e freschezza al film). Va dato però merito a Burke di essere riuscito a rendere tridimensionali anche i personaggi di contorno, ciascuno con una propria personalità ed una propria storia da raccontare.

La distribuzione della pellicola, girata in 5 settimane nel 2008, prima che Sally Hawkins diventasse improvvisamente famosa grazie a La Felicità porta Fortuna, punta – è evidente già dal titolo – tutto sulla presenza dell’attrice (che anche qui, come nel film di Leigh, tende ad esagerare con le smorfie). La qual cosa può funzionare in termini di marketing, ma finisce con il mettere in ombra il resto dell’ottimo cast su cui la commedia – che chiaramente si ispira tanto alle commedie degli anni ’50, quanto al genere slapstick – può contare. Un plauso speciale a Sinead Maguire, la giovanissima interprete di Molly, la pestifera e fin troppo sveglia figlia di Maura.

Indovina chi sposa Sally? è in definitiva un film grazioso, adatto soprattutto a chi apprezza lo humor tipicamente British, che non resterà certo nella storia del cinema ma che è adattissimo ad una serata di fine estate, per trascorrere un’ora e mezza in allegria.

Se non lo avete ancora visto, qui trovate il trailer del film che sarà sugli schermi dal prossimo 27 agosto.

Voto Simona: 6.5
Voto Carla: 5

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →