Torino 2010: Infedele per caso – Recensione in anteprima e trailer italiano

Infedele per caso (The Infidel – Regno Unito 2010, commedia) di Josh Appignanesi con Archie Panjabi, Richard Schiff, Matt Lucas, Omid Djalili, Yigal Naor, Chris Wilson, Soraya Radford, Miranda Hart, Paul Kaye, Mina Anwar, Tracy-Ann Oberman. Mahmud Nasir è un musulmano che vive a Londra con la famiglia. E’ credente, ma non ha mai rispettato

Infedele per caso (The Infidel – Regno Unito 2010, commedia) di Josh Appignanesi con Archie Panjabi, Richard Schiff, Matt Lucas, Omid Djalili, Yigal Naor, Chris Wilson, Soraya Radford, Miranda Hart, Paul Kaye, Mina Anwar, Tracy-Ann Oberman.

Mahmud Nasir è un musulmano che vive a Londra con la famiglia. E’ credente, ma non ha mai rispettato tutte le regole della sua religione. Un giorno il figlio Rashid gli comunica che è intenzionato a sposare la fidanzata, figlia di un noto religioso che pretende di testare la “religiosità” della famiglia dello sposo. Tutto inizia ad andare a rotoli però quando Mahmud scopre di essere stato adottato da piccolo e di essere di religione… ebrea!

L’idea della trama sembra quasi venire dal cinema classico, ovvero quella del tema dello scambio d’identità. Uno spunto che spesso e volentieri ha regalato brillanti e sagaci commedie, e che ancora una volta è il pretesto giusto per un’altra commedia originale e dai toni spesso esagerati e grotteschi.

Si ride molto in The Infidel, anche se a pensarci dopo la visione ci sarebbe poco da ridere e tanto da piangere. Appignanesi nella sua prima regia da solo per un lungometraggio non sceglie certo qualcosa di facile e rischia di eccedere, scottarsi, perdere l’equilibrio: che tuttavia resta intatto dall’inizio alla fine.

infedele_per_caso-The-infidel

The Infidel è una bella e divertente commedia che ironizza sugli stereotipi delle religioni, e che usa il travestimento del genere per attaccare ogni fondamentalismo. Se il film raggiunge il suo scopo è grazie ad una scrittura sapiente, che coniuga gag esilaranti a battute intelligenti (e spesso colte), e che ci regala un protagonista – ispirato ad Homer Simpson, parole del regista – a cui ci si affeziona immediatamente.

E come in ogni commedia un po’ folle, parte attiva e decisamente importante sono anche i personaggi secondari che da un momento all’altro si rivelano fondamentali, e anche il “cattivo” Imam ha i suoi gran bei scheletri nell’armadio svelati nel momento più opportuno. Chi tuttavia ha i segreti più grandi è proprio Mahmud, che non può rivelare in giro di essere un ebreo per non intaccare il matrimonio del figlio, ma che intanto cerca anche di scoprire le sue vere radici e prende lezioni di ebraismo da un folle vicino di casa…

Il finale continua a farci ridere, ancora una volta con intelligenza ed acume, ma dietro alle risate c’è tutta la consapevolezza e l’amarezza che gli stereotipi e l’odio tra le religioni sono difficili da abbattere. Un film come The Infidel, quindi, non può che fare che bene.

Voto Gabriele: 7

Infedele per caso uscirà nelle sale italiane dal febbraio 2011, qui sotto trovate il trailer italiano

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →