Giuseppe Tornatore torna in sala con un kolossal da 100 milioni di dollari: Leningrad

Due anni dopo il discusso Baarìa, costato 30 milioni di euro e riuscito ad incassarne poco più di 10 in Italia, e appena un milione di dollari nel resto del mondo (107,834 dollari in Francia, 268,034 in Germania, 272,20 in Spagna) Giuseppe Tornatore tornerà a breve dietro la macchina da presa con Leningrad. Ad annunciarlo

Due anni dopo il discusso Baarìa, costato 30 milioni di euro e riuscito ad incassarne poco più di 10 in Italia, e appena un milione di dollari nel resto del mondo (107,834 dollari in Francia, 268,034 in Germania, 272,20 in Spagna) Giuseppe Tornatore tornerà a breve dietro la macchina da presa con Leningrad. Ad annunciarlo il produttore Avi Lerner, in occasione del party per il lancio dell’Ischia Global Film Festival 2011 organizzato a Beverly Hills.

Fondatore di due compagnie, la Nu Image e la Millennium Films, Avi ha all’attivo produzioni come Rambo, I Mercenari e The Contract.

“Si girerà nel 2012 e sarà una produzione kolossal con un budget di circa cento milioni di dollari. Ho molta fiducia in Tornatore”.

Queste le parole di Lerner, per un Tornatore che scopre così l’America, 24 anni dopo l’Oscar per Nuovo Cinema Paradiso.

I Video di Cineblog