Amici, amanti e... - La recensione in anteprima

Amici Amanti eAmici, amanti e ... (No Strings Attached) Regia di Ivan Reitman. Con Natalie Portman, Ashton Kutcher, Kevin Kline, Cary Elwes, Greta Gerwig, Lake Bell, Olivia Thirlby, Ludacris, Jake Johnson, Mindy Kaling, Talia Balsam, Ophelia Lovibond, Ben Lawson, Jennifer Irwin

C'era una volta la commedia sofisticata, un filone che ci ha regalato interpretazioni indimenticabili come la meravigliosa Katharine Hepburn che Susanna (Bringing Up Baby!, 1938) di Howard Hawks riusciva ad ammaestrare uno sprovveduto Cary Grant meglio del suo giaguaro addomesticato. Curiosamente le donne del cinema di oltre settanta anni fa erano quasi più moderne delle loro colleghe attuali, imbrigliate ancora in precisi schemi dettati dalle convenzioni sociali.

Sebbene i libri di storia del cinema ci raccontino che i genere sono morti, la commedia resiste a ogni moda e il canone pretende che ogni racconto comprenda una storia d'amore travagliata che nonostante le difficoltà riuscirà a vincere ogni resistenza, spesso convolando lungo il corridoio della navata di una chiesa che conduce all'altare. Forse qualcosa sta cambiando, visto che la Natalie Portman protagonista di questa inusuale storia di (non) amore rappresenta un modello di femminilità contemporaneo, apparentemente disancorato dai modelli proposti e imposti alle generazioni passate e che da un rapporto con l'altro sesso non chiede altro che svago e divertimento.

Apparentemente però, perché il furbo Ivan Reitman dirige una commedia ben scritta, ricca di humor e di situazioni pruriginose, il cui titolo originale No Strings Attached suonerebbe come Senza legami, ma la cui sceneggiatura aveva come titolo Fuckbuddies (Scopamici, per dirla in modo triviale ma incisivo).

Ashton-Kutcher

Due amici decidono di avere una relazione puramente sessuale, ma come insegna Billy Crystal nei suoi memorabili discorsi in Harry ti presento Sally, un uomo non è mai amico di una donna senza avere l'idea di portarsela a letto. Ivan Reitman gioca a ribaltare le carte in tavola (come poco tempo fa aveva fatto in modo più subdolo Amore e altri rimedi), mettendo la protagonista femminile nei panni dell'uomo alla ricerca del rapporto svagato e senza compromessi.

Come andrà a finire? Sarà forse colpa del pubblico che è molto più conservatore di quanto si possa immaginare e spesso vuole "rassicurazione" dalle storie che si sente raccontare, quindi il canone della commedia viene rispettato al cento per cento, nonostante le premesse. Ivan Reitman è però una vecchia volpe capace di giocare con la storia più vecchia del mondo e farla godere al suo pubblico come se non fosse chiaro fin dalle prime scene come proseguirà il suo svolgimento. Una volta in più è il "come si racconta" una storia che prevale sul "cosa si racconta".

Amanti, amici e... uscirà nei cinema venerdì 25 marzo. Qui potete vedere il trailer italiano.
Voto Carlo 6,5

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: