• Film

Unbroken di Angelina Jolie uscirà il 25 dicembre del 2014 – Jack O’Connell il protagonista

La regia che aspettava da una vita, perché in grado di farle fare l’atteso salto di qualità. Angelina Jolie regista con Unbroken, dal Natale del 2014 in sala

Un’opera seconda molto attesa, che punterà con forza agli Oscar. Ora è ufficiale. Unbroken di Angelina Jolie uscirà nei cinema d’America il 25 dicembre del 2014, ovvero giusto in tempo per poter partecipare alla notte delle notti. La Universal Pictures ha annunciato la release della pellicola, tratta dal romanzo-non-romanzo di Lauren Hillenbrand Unbroken: A World War II Story of Survival, Resilience, and Redemption. Per Angelina sarà il secondo film da regista, dopo essersi portata a casa una nomination ai Golden Globes nel 2011 con In the Land of Blood and Honey.

Roger Deakins (Skyfall, Non è un paese per vecchi) sarà il suo direttore della fotografia (nominato ben 9 volte al premio Oscar, senza mai vincere, ed assiduo collaboratore dei fratelli Coen), mentre Jack O’Connell (300: Rise of an Empire), secondo quanto riportato da Variety, vestirà i panni del protagonista. Jon Hutman sarà invece lo scenografo.

La pellicola ci porterà per mano nel maggio del 1943, quando un bombardiere americano precipita nel mezzo dell’Oceano Pacifico. Dell’equipaggio si salvano soltanto tre membri, uno dei quali è Louis Zamperini, figlio di immigrati italiani. Comincia così, con un minuscolo canotto alla deriva mitragliato dagli aerei giapponesi, una delle più straordinarie odissee della Seconda guerra mondiale. Dopo aver percorso 3200 chilometri in mare nutrendosi di uccelli crudi e fegato di pescecane, i tre sbarcano su un’isola in mano giapponese. Per due anni passeranno da un campo di prigionia all’altro, incontrando sadici aguzzini come il sergente Watanabe e misurandosi ogni giorno con la possibilità di essere uccisi, fino alla resa del Giappone e alla liberazione. Questa, per Louis Zamperini, è solo l’ennesima prova di una vita avventurosa sin dall’infanzia: giovanissimo delinquente di strada, aveva trovato nell’atletica leggera una via d’uscita, diventando un campione di mezzofondo e partecipando con onore ai 5000 metri alle Olimpiadi di Berlino del 1936 (dove aveva ricevuto i complimenti di Hitler in persona). Reclutato nell’Aviazione nel 1940, mentre si stava preparando alle sue seconde Olimpiadi, prima di precipitare con il suo B24 nel Pacifico era sopravvissuto a durissimi combattimenti alle Hawaii. Conclusa la guerra, anche il rientro in patria non è semplice: gli incubi lo tormentano, portandolo a rifugiarsi nell’alcol. Poi il matrimonio con una ragazza di buona famiglia, bella e intelligente, e la riscoperta della fede…

“Ho avuto il privilegio di trascorrere molto tempo con Louie Zamperini, che è uno dei miei eroi, e ormai sono orgogliosa di poter dire che è un mio caro amico. Sono profondamente onorata di poter raccontare la sua straordinaria storia, e farò del mio meglio per dargli il film che si merita. Sono grata alla Universal per aver trasformato questo film in una priorità”.

Queste le prime parole di Angelina, pronta a tornare dietro la macchina da presa nei primi mesi del 2014. Nel Natale dello stesso anno, in sala, finirà per scontrarsi con il remake di Annie, Una notte al Museo 3 e il musical Into the Woods.

Fonte: Collider

I Video di Cineblog