Home Horror 28 Anni Dopo: un terzo zombie-movie ufficialmente in sviluppo con Danny Boyle e Alex Garland

28 Anni Dopo: un terzo zombie-movie ufficialmente in sviluppo con Danny Boyle e Alex Garland

E’ ufficialmente in sviluppo un terzo film del franchise “zombie” lanciato nel 2002 dal cult horror “28 giorni dopo”.

12 Gennaio 2024 09:34

Danny Boyle e Alex Garland hanno siglato una partnership per realizzare 28 anni dopo (28 Years Later). Il terzo film del franchise “zombie” lanciato nel 2002 dal film horror 28 giorni dopo con protagonista Cillian Murphy e proseguito nel 2007 con il sequel 28 settimane dopo diretto da Juan Carlos Fresnadillo e interpretato da Robert Carlyle, è ufficialmente in sviluppo.

La-notte-dei-morti-viventi-levoluzione-dello-zombie-al-cinema-1
Leggi anche:
La notte dei morti viventi: l'evoluzione dello zombie al cinema

Boyle, Garland e Cillian Murphy sono anni che tentano di rilanciare il franchise con un terzo film, e stavolta sembra la volta buona poiché l’intenzione è di realizzare una trilogia di nuovi film e di piazzare ad uno studio o ad uno streamer “28 anni dopo” mentre è nella sua fase di sviluppo.

Danny Boyle (Photo by Phillip Faraone/Getty Images)

In una precedente intervista, Boyle aveva accennato al suo interesse nel realizzare il film:

Sarei molto tentato [di dirigerlo]. Sembra davvero un bel momento. È divertente, non ci avevo pensato finché non l’hai detto tu, e mi sono ricordato di “Bang, questo copione!”, che è ambientato di nuovo in Inghilterra, molto sull’Inghilterra. Comunque vedremo… chi lo sa? Potrebbe tornare alla ribalta perché una delle cose che stanno accadendo nel settore in questo momento è che deve essere un motivo importante per andare al cinema, perché ce ne sono sempre meno. È difficile per le aziende che distribuiscono film e per le catene di cinema mostrare film, fanno fatica a portare la gente al cinema a meno che non sia qualcosa come Top Gun: Maverick o Marvel. Ma una terza parte attirerebbe la gente, se fosse abbastanza decente.

Alex Garland ((Photo by Matt Winkelmeyer/Getty Images)

Anche Garland in precedenza aveva parlato del desiderio di realizzare un terzo film:

Ho un’idea davvero interessante, ma è un film molto più grande, e una delle cose di 28 giorni dopo è che era piccolo e punk e questa idea è meno piccola e punk. Ma io e Danny ne parliamo. Ogni due anni viene fuori la domanda: “Vogliamo farlo?” e poi per qualche motivo non succede mai.

Cillian Murphy visto recentemente nei panni del “Padre della bomba atomica” nel biopic Oppenheimer in precedenza aveva dichiarato la sua disponibilità per realizzare un terzo film:

Ogni volta che incontro Danny o Alex ne parlo sempre. L’ho mostrato ai miei figli di recente – ad Halloween circa quattro o cinque anni fa – e loro l’hanno adorato. Regge davvero, il che è sorprendente per un film che ha 20 anni. Quindi sì, adoro l’idea e mi attira molto.

L’originale “28 Giorni Dopo” ha rilanciato gli zombie-movies con violenti e virulenti infetti raccontando una pandemia di rabbia che trasforma l’Inghilterra in un inferno. Il sequel “28 Settimane Dopo” seguiva i sopravvissuti barricati e l’isola britannica posta in quarantena. Entrambi i film hanno avuto successo al box-office.

Fonte: Variety

Horror