Denzel Washington dice no a Fast and Furious – Armie Hammer snobba Batman

Si può dire no ad un franchise milionario come Fast and Furious? Assolutamente sì, se ti chiami Denzel Washington

Giornata di rifiuti e di fuga dai blockbuster. Secondo quanto riportato da Deadline, infatti, Denzel Washington avrebbe rifiutato di prendere parte a Fast and Furious 7 solo per pochi minuti, per poi esplodere come villain principale in Fast and Furious 8. Praticamente quel che è avvenuto con Jason Statham nei minuti finali del sesto capitolo, che lo ha solo ‘introdotto’, per poi vederlo esplodere nell’imminente settimo.

Ebbene la Universal avrebbe proposto la stessa identica cosa al grande Denzel, da oggi nei cinema d’America grazie allo spassoso Cani Sciolti, se non fosse che l’attore, due volte Premio Oscar, abbia risposto con un laconico ‘no, grazie’. Lo studios dovrà quindi cercare un nome di paro ‘valore’ per sorprendere i fan con il finale del settimo episodio, diretto per la prima volta da James Wan, e garantirsi di fatto un cattivo di qualità per l’ottavo.

Altro giro, altra giostra ed altra fuga grazie ad Armie Hammer. Floppato con The Lone Ranger, l’attore si è detto non interessato al nuovo Batman, pronto a scontrarsi con Superman in Man of Steel 2. Proprio lui, scelto nel lontano 2007 come Uomo Pipistrello per la Justice League di George Miller, ha infatti confidato di non essere un grande appassionato di cinecomics. Sacrilegio.

A settembre, tra le altre cose, Hammer prenderà parte a The Man From UNCLE di Guy Ritchie, con al fianco, sul set, proprio Henry Cavill, ovvero Superman. Praticamente un Man of Steel 2 anticipato, tanto da far cadere qualsiasi ipotesi. Perché Armie non sarà Batman. Questo è poco ma sicuro.

Ultime notizie su Fast and Furious

Tutto su Fast and Furious →