Valeria Golino pronta al debutto registico con un film sull’eutanasia

La bella attrice napoletana porterà sugli schermi una riduzione del romanzo di angela Del Fabbro, che vede protagonista ha scelto di aiutare a morire le persone che lo desiderano…

di simona

Dopo la prima esperienza dietro la macchina da presa, con il cortometraggio Armandino e il madre, Valeria Golino ha intenzione di realizzare il suo primo lungometraggio in veste di regista.

Il film, tratto dal romanzo Vi perdono di Angela Del Fabbro – adattato per lo schermo da Valia Santella e Francesca Marciano con la collaborazione della Golino – verrà prodotto da Buena onda, la casa di produzione che l’attrice ha fondato insieme al fidanzato Riccardo Scamarcio.

Questa la sinossi del romanzo (da Ibs.it): Maria ha trentadue anni, è una ragazza come tante, vive da sola e ha delle storie occasionali. Da tre anni ha deciso di aiutare a morire le persone che lo desiderano: malati terminali che vogliono abbreviare l’agonia, persone le cui sofferenze intaccano la dignità di essere umano. Pur lavorando in clandestinità, nell’ambiente medico è piuttosto famosa e molti si affidano a lei. Uomini e donne che aspettano le istruzioni per abbandonare la vita senza soffrire. Sono incontri strazianti in cui l’attesa della fine del dolore coincide con la separazione definitiva tra un marito e una moglie, tra una madre e un figlio. Un giorno però a richiedere il suo servizio è un settantenne in buona salute, che ritiene semplicemente di aver vissuto abbastanza. L’incontro metterà in discussione le convinzioni di Ilaria e la coinvolgerà in un dialogo serrato lungo il quale la relazione tra i due sembrerà infittirsi di sottintesi e ambiguità affettive.

Fonte: Cinecittà News

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →