Venezia 2013: Pane e cioccolata in versione restaurata

Pane e cioccolata di Franco Brusati, con il superlativo Nino Manfredi emigrato italiano in Svizzera, tra i restauri della Cineteca di Bologna a Venezia 2013.

Ci sono poche cose più buone di Pane e cioccolata per merenda, soprattutto se è un preludio alla commedia anni 70 sull'emigrazione italiana in Svizzera, proiettata in serata alla 70^ Mostra del Cinema di Venezia.

Un classico, non solo a Venezia, che torna sul grande schermo a 40 dalla prima uscita in sala, a 20 dalla scomparsa di Franco Brusati, autore del soggetto, della sceneggiatura e della regia, 17 premi a partire dell'Orso d’argento al festival di Berlino, 16 paesi in cui è stato distribuito, e 9 anni dalla scomparsa di Nino Manfredi.

Un vero gioiello de L’Immagine Ritrovata di Bologna, restaurato dalla Fondazione Cineteca di Bologna, CSC – Cineteca Nazionale e Lucky Red, in collaborazione con Paramount Pictures Corporation, Vivendi S.A. e la famiglia Manfredi.

Un omaggio all'attore indimenticabile nelle vesti di immigrato italiano definito 'a ragione' in modo entusiastico da Oreste Del Buono

“Manfredi in Pane e cioccolata è all’altezza di Chaplin in Tempi moderni. Un Chaplin che si concede meno illusioni, perché è italiano e conosce da generazioni e generazioni l’andamento della Storia.”

Un omaggio che Andrea Occhipinti dedica in particolare a Franco Brusati, regista teatrale e cinematografico milanese, sconosciuto a molti, accompagnato da un sito web che raccoglie materiali video, fotografie come quelle che state guardando, documenti inediti, insieme a testimonianze di amici, critici e colleghi, con lo scopo di andare alla scoperta di un autore italiano che rischia di essere dimenticato.

Pane e cioccolata - foto padrone sono me

L'appuntamento con la proiezione della versione restaurata di Pane e cioccolata per Venezia Classici, è nella Sala Volpi, questa sera alle ore 19.30, e domani, martedì 3 settembre alle ore 14.30. Alla Sala Officinema/Mastroianni della Cinema Lumière di Bologna per le ore 20.00 di giovedì 19 settembre 2013.

Per chi è completamente digiuno di Pane e Cioccolata, segue la trama con il cast tecnico e artistico, accompagnato da tre clip video, con la scena scena della partita di calcio (Italia Inghilterra) che apre questa segnalazione, e quella nel pollaio a seguire, e quella in treno che torna in Italia al ritmo di 'Simmo e Napule, Paisà".

Trama

L’immigrato italiano Nino Garofoli lavora in Svizzera come cameriere stagionale sostenuto dal sogno di essere assunto per poter portare lì la sua famiglia. Perso il lavoro per aver commesso atti osceni in luogo pubblico (ovvero avere orinato per strada) è costretto ad abbandonare il Paese. Decide di non arrendersi: dopo essersi rifugiato in casa di Elena, profuga greca dalla quale è attratto ma che è legata a un funzionario della polizia degli stranieri, riesce a farsi assumere da un industriale italiano trasferitosi in Svizzera per questioni fiscali. La mattina del suo primo giorno di servizio scopre che l’industriale - perso il denaro e gli affetti - si è suicidato. Convinto che nessun italiano di sua conoscenza abbia mai fatto fortuna decide di tornare nella penisola ma alla degradante vista dei connazionali che tornano in patria, Nino decide nuovamente di restare. Dopo una grottesca esperienza di lavoro in un pollaio, si tinge i capelli di biondo per sentirsi e sembrare svizzero ma cede quando in un bar esulta per un gol dell’Italia. Esausto, nonostante Elena gli procuri un permesso di soggiorno per altri sei mesi, decide di partire ma, nuovamente, cambia idea...

Cast artistico

Pane e cioccolata - foto set - Nino Mandredi e Franco Brusati

Nino Manfredi: Giovanni “Nino” Garofoli
Anna Karina: Elena
Johnny Dorelli: Imprenditore
Paolo Turco: Gianni
Ugo d’Alessio: Pietro
Tano Cimarosa: Gogi

Cast tecnico

Regia, soggetto: Franco Brusati
sceneggiatura: Franco Brusati, Jaja Fiastri e Nino Manfredi
Fotografia: Luciano Tovoli
Musica: Daniele Patucchi
Montaggio: Mario Morra
Scenografia: Luigi Scaccianoce
Costumi: Guido Patrizio
Direttore di Produzione: Paolo de Andreis
Produzione: Maurizio Lodi Fè per Verona Produzioni Cinematografiche

Foto | 404

  • shares
  • Mail