• Film

Anchorman 2 – Fotti la notizia: recensione del sequel con Will Ferrell

Will Ferrell torna a vestire i panni del leggendario anchorman Ron Burgundy per un esilarante e demenziale sequel che si dimostra all’altezza dell’originale.

Tutto è iniziato nel 2004 con il sottovalutato e snobbato Anchorman – La leggenda di Ron Burgundy, un gioiellino di comicità demenziale che invece di parodiare questa o quella pellicola o un particolare genere cinematografico, creava un vero e proprio personaggio ex novo calato in un’ambientazione anni ’70 e che rappresentava in sé tutta una serie di connotazioni negative come maschilismo, razzismo, arroganza e profonda ignoranza trasformate in una straordinaria maschera demenziale dal talento comico di Will Ferrell.

Purtroppo alla stregua dei suoi film Ferrell in Italia non riesce ad avere la giusta e dovuta considerazione, infatti Anchorman – La leggenda di Ron Burgundy è passato inosservato, mentre negli States trovava un seguito di cultori, veniva promosso dalla critica (Empire magazine ha inserito Ron Burgundy tra i 100 migliori personaggi cinematografici di sempre) e non mancava di dare i suoi frutti anche al box office incassando worldwide, a fronte di un budget di 26 milioni di dollari, la cospicua somma di 90 milioni di dollari.

Uscito direttamente in DVD il primo film, ecco che anche il sequel sortisce medesima sorte e da estimatori del franchise eccoci pronti a segnalarvi l’uscita in Italia di questo esilarante secondo capitolo (disponibile in home video dal 4 giugno), da visionare solo ed esclusivamente se si è visto e apprezzato l’originale che comunque come abbiamo premesso merita un ripescaggio.

In questo sequel Ron Burgundy e il leggendario team di Channel 4 fanno il loro trionfale ingresso negli anni ’80 e nelle news 24 ore su 24. In realtà questo accade dopo che Ron divorzia dalla sua partner Veronica Corningstone (Christina Applegate). perde il lavoro e cade ancora una volta in disgrazia. A rilanciare la sua carriera ci penserà la GNN, un nuovo canale che vuole il celebre anchorman nel suo team di news, un’occasione di rimontare in sella che Ron vorrà condividere con i colleghi e amici di una vita: lo sciupafemmine Brian Fantana (Paul Rudd), lo svanito Brick Tamland (Steve Carell) e l’esperto in news sportive Champ Kind (David Koechner). Così riunita la vecchia ciurma che nel frattempo aveva intrapreso altre strade, successo e fama non tarderanno ad arrivare, ma come sempre avranno il loro prezzo…

Squadra vincente non si cambia e Anchorman 2 ci ripropone il cast originale ancora diretto da Adam McKay che ha scritto la sceneggiatura con Will Ferrell, i due hanno alle spalle una lunga collaborazione che li ha visti realizzare insieme le commedie Ricky Bobby – La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno (2006), Fratellastri a 40 anni (2008) e I poliziotti di riserva (2010).

ANCHORMAN 2: THE LEGEND CONTINUES

La premiata ditta McKay / Ferrell dimostra in fase di scrittura un’abilità notevole e una gran faccia tosta nel maneggiare elementi che sconfinano nel “politicamente scorretto”, dando vita a scene in cui è impossibile non ridere nonostante le scivolate nel razzismo più greve e nel turpiloquio libero (vedi la sequenza della cena di Ron a casa di una famiglia afroamericana), ma la bravura è nel trasformare anche l’elemento più scomodo e “rischioso” in una parodia dai tratti irresistibili, in battute filtrate da una disarmante e demenziale ingenuità di chi le pronuncia che palesa un’ottusità di proporzioni epiche, di fronte alla quale solo una grassa e catartica risata ne edulcora e smussa la natura più razzista e volgare.

In questo sequel però non c’è solo il “politicamente scorretto” a farla da padrone, ma possiamo assistere anche all’evoluzione del personaggio di Brick Tamland (Steve Carell) che trova l’anima gemella nel senso letterale del termine (la fase del corteggiamento tocca esaltanti picchi di follia) e McKay tra una battuta e l’altra ci regala anche un paio di ulteriori “chicche”, la prima è una memorabile sequenza in slow-motion a dir poco geniale che vede il team di Channel 4 coinvolto in un incidente stradale a bordo di un camper, mentre l’altra ci ripropone lo scontro visto nel film originale tra agguerriti team di news che si fronteggiano in stile “Gangs of New York”, ma stavolta la rissa è ancor più affollata e include forse uno dei più ricchi parterre di cameo mai visti su grande schermo in una singola scena.

Voto di Pietro: 7,5

Anchorman 2 – Fotti la notizia (commedia / USA 2014). Un film di Adam McKay. Con Will Ferrell, Paul Rudd, Steve Carell, Christina Applegate, David Koechner. Kristen Wiig, Terence Stamp, James Marsden, Dylan Baker, Meagan Good, John C. Reilly, Harrison Ford, Greg Kinnear, Josh Lawson, Nicole Kidman, Vince Vaughn, Luke Wilson. Disponibile in DVD dal 4 giugno 2014.

Anchorman 2 - Fotti la notizia recensione del sequel con Will Ferrell

I Video di Cineblog