Casino Royale... licenza di applaudire!

Casino Royale (Casino Royale, USA, Gran Bretagna, Germania, Repubblica Ceca, 2006 ) di Martin Campbell; con Daniel Craig, Eva Green, Judi Dench, Caterina Murino, Giancarlo Giannini, Mads Mikkelsen, Jeffre Wright, Ivana Milicevic

James Bond è tornato, e l'ha fatto nel migliore dei modi!
Martin Campbell, dopo il pessimo Goldeneye, scommette sul biondo e palestrato Daniel Craig, sbancando il tavolo verde.
Il personaggio viene rivitalizzato, siamo portati fin alle origini di Bond, grazie ad uno sgranato bianco e nero iniziale, in cui il nostro agente segreto ottiene i due famigerati zeri, ovvero la licenza di uccidere.
Qui parte il film, con dei fantastici titoli di testa che da soli valgono il prezzo del biglietto, e qui inziano gli inseguimenti, a Nambutu, che incollano lo spettatore in sala per 10 minuti, tra ambasciate, mercati, gru e grattacieli in costruzione.

Craig, che sembrerebbe il perfetto cattivo russo, regala sfumature al personaggio finora mai viste, quella rudezza,spietata e sana cattiveria che mai nessun Bond aveva esplicitato sul grande schermo.
La storia è un mix tra azione, sentimenti, colpi di scena e un pizzico di ironia, aiutata da un ottima sceneggiatura, scritta neanche a farlo a posta da Paul Haggis, che oramai qualsiasi cosa tocca trasforma in oro, tra torture, avvelenamenti, infinite partite a poker, inseguimenti, sparatorie e scene d'amore!
Ottimo il cast di contorno. Supera la prova la nostra Caterina Murino, Bond Girl numero 1, che inspiegabilmente il doppiaggio italiano fa parlare con una fastidioso r moscia, ottima Eva Green, Bond Girl numero 2, nel ruolo di colei che riesce a conquistare il cuore di 007, semplicemente fantastica M, ovvero Judi Dench, unica sopravvissuta al restyling del personaggio.
La spedizione italiana non si ferma però con la Murino: oltre ad un Claudio Santamaria, a cui non viene fatta dire neanche una battuta, cattivissimo, schieriamo Giancarlo Giannini, solita conferma, e, come locations, il lago di Como e Venezia.
Nel complesso il miglior 007 dai tempi di Sean Connery, un vero piacere per gli appassionati della serie, 145 minuti da bere tutti d'un fiato come un vodka martini, agitato o mescolato che sia, fino all'ultima battuta, che è già storia!

Voto Carla: 7/8
Voto Federico: 7
Voto Gabriele: 8

  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: