Lucy - Luc Besson dice di no ad un capitolo 2

Dopo aver sbancato i botteghini di mezzo mondo, Luc Besson chiude la porta in faccia all'ipotesi Lucy 2

Era dal lontano 1997, anno de Il Quinto Elemento, che un film diretto da Luc Besson non sbancava i botteghini di mezzo mondo. Il quel caso gli incassi arrivarono ai 264 milioni di dollari, mentre in questa lunga estate del 2014 è toccato a Lucy, suo nuovo sci-fi, fare furore. Costato 40 milioni di dollari, il film interpretato da Scarlett Johansson ne ha rastrellati ben 110 solo sul suolo americano (maggiore incasso di sempre per un titolo di Besson negli Usa), poi diventati 171 in tutto il mondo.

Un successo strabiliante e inatteso, eppure, strano a dirsi viste le innegabili capacità da produttore del regista francese, Lucy 2 non si farà. Per ora.


"Non vedo come si possa fare un sequel. Non l'ho realizzato pensando ad un sequel. Se trovo qualcosa di abbastanza buono, forse lo farò, ma per ora non ci penso nemmeno."

Lucy poster italiano e spot tv esteso dell'action-thriller fantascientifico di Luc Besson con Scarlett Johansson (3)

Insomma, una porta chiusa in faccia ma con 'spiraglio' lasciato intelligentemente in bella vista, perché dinanzi al facile denaro sonante nessuno riesce a far finta di niente. Basti pensare a Liam Neeson, che una volta uscito al cinema con Taken 2 giurò e spergiurò che non ci sarebbe mai e poi mai stato un 3° capitolo, per poi accettare l'assegno da oltre 20 milioni di dollari della produzione pochi mesi dopo. Girando Taken 3, in uscita a gennaio.

Nei cinema d'Italia a partire dal prossimo 25 settembre, e con Morgan Freeman al fianco di Scarlett, Lucy è stato paragonato dai suoi detrattori a Limitless, pellicola di Neil Burger con Bradley Cooper mattatore. Al centro della trama la storia di una donna casualmente coinvolta in loschi affari ma comunque in grado di prendersi la rivincita sui propri ricattatori, trasformandosi in una spietata guerriera capace di superare ogni logica umana.

Fonte: Slash

  • shares
  • Mail