Big Significant Things: trailer, poster e foto del film in concorso al Torino Film Festival 2014

Torino Film Festival 2014: un road movie con una storia particolare sullo sfondo di un'America decisamente grande. Il cinema indie statunitense in concorso grazie a Bryan Reisberg e al suo lungo d'esordio Big Significant Things.

Il Torino Film Festival ci ha sempre abituato a vedere tanto cinema indie americano all'interno del suo programma, anche in concorso: vedi gli anni scorsi con Un gelido inverno, Blue Ruin, Pavilion, 50 e 50... Anche la 32a edizione presenta un sacco di film indie, ma solo uno è in concorso: Big Significant Things.

Si tratta del primo lungometraggio diretto da Bryan Reisberg, regista basato a New York con alle spalle un paio di corti di successo e una web series intitolata The Walker con Carey Mulligan e Zoe Kazan. Big Significant Things, che ha esordito quest'anno al SXSW e ha poi viaggiato per diversi festival statunitensi, è un road movie che racconta una storia decisamente particolare. Sullo sfondo, ovviamente, c'è un'America letteralmente immensa...

Questa la sinossi dal sito del TFF:

Craig ha ventisei anni ed è in viaggio verso il Sud degli Stati Uniti alla ricerca delle «cose più grosse al mondo». Dal tronco con la circonferenza più larga, alla sedia a dondolo più alta di una casa, quando Craig si imbatte in una attrattiva da guinness dei primati la fotografa e si ferma a chiacchierare con la gente del posto. La sua vita, inoltre, sembra tutta in discesa: di lì a una settimana si trasferirà a San Francisco con la fidanzata e insieme i due compreranno casa. Ma perché, allora, al telefono con lei Craig finge di essere al lavoro?

Reisberg ha dichiarato:

Fantasticavo spesso di andarmene, di partire per un viaggio senza dirlo a nessuno. Non erano pensieri seri, ma avevo queste fantasie naif e romantiche di lasciare il lavoro, gli amici e la famiglia per iniziare un’avventura selvaggia, scoprendo le distese sconosciute del mondo. Penso che oggi questa cosa sia definita vagabondaggio. Sfortunatamente, però, queste fantasie finivano sempre per ridursi a esercizi di logistica. Quindi, anziché abbandonarmi ad avventure libere e selvagge, passavo un sacco di tempo a pensare alle implicazioni dell’essere irraggiungibile.

Interpretato da Harry Lloyd, Big Significant Things esordirà al festival come secondo film ufficiale del concorso, il 22 novembre alle 19.30 al Reposi. In attesa della nostra recensione, ecco il trailer e una gallery con foto e poster. Curiosità: quest'ultimo ha vinto il premio del pubblico come miglior poster proprio al SXSW (è il primo dei due che vedete)!

Big Significant Things: trailer, poster e foto

  • shares
  • Mail