Postino Pat – Il film: trailer e clip in italiano del film d'animazione

Postino Pat - Il film: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film d'animazione nei cinema italiani dal 1° gennaio 2015.

Aggiornamento di Pietro Ferraro

Moviemax ha reso disponibili due prime clip in italiano di Postino Pat - il film, il film d'animazione che arriverà nelle sale italiane il prossimo 1° gennaio.

Il lungometraggio diretto per il grande schermo dal regista Mike Disa.è tratto dalla famosissima serie tv “Il Postino Pat” di John Cunliffe e Ivor Wood.

L'edizione italiana del film fruisce della voce di Max Tortora nel ruolo del protagonista, mentre per la parte cantata ci sarà Gennaro Iaccarino (lo potete ascoltare nella seconda clip che trovate a seguire).

Clip 2:

Postino Pat – Il film: al cinema con la voce di Max Tortora

Il Postino Pat della famosa serie tv arriva al cinema con la voce di Max Tortora, l'incubo del lavoro e il lato oscuro della celebrità..

Nel mondo del lavoro alienato dai demoni del denaro è facile scambiare una tazza di tè con un frappuccino, la reputazione con la fama, mentre il la celebrità offerta da talent show televisivi, è pronta ad offrire mirabolanti disavventure anche ad un professionista come “Il Postino Pat”.

Al protagonista della famosa serie tv di John Cunliffe e Ivor Wood, spetta infatti lo sgradevole incontro con il lato oscuro della celebrità, nel lungometraggio di animazione "POSTINO PAT – Il film" (Postman Pat: The Movie) diretto da Mike Disa, dove il mitico Postino Pat ha la voce di Max Tortora, per la prima volta in veste di doppiatore.

Postino Pat, un umile ed amato postino, vive una vita serena a Greendale, delizioso villaggio di campagna, con la moglie Sara, il figlioletto Julian ed il tenero gatto bianco e nero Jess. Pat ha un grandissimo desiderio: una vacanza in Italia con Sara, per poter finalmente andare davvero in luna di miele. Appena ricevuto il suo premio-produzione, prenoterà il viaggio e saranno pronti a partire per la terra de “La Dolce Vita”. Ma non tutto va per il verso giusto…

Negli uffici della Special Delivery Service (SDS), dove Pat lavora da anni ed è adorato da tutti, arriva il nuovo supervisore, Edwin Carbunkle, il cui unico scopo è quello di assumere il controllo completo della società con un piano diabolico: licenziare il benevolo Direttore della SDS, Mr Brown, e sostituire Postino Pat e i suoi colleghi con un esercito di robot postini tuttofare. Il sogno della luna di miele in Italia va così in fumo e quando il nostro beneamato Pat torna a casa dovrà dire tristemente alla moglie che rimanderanno ancora una volta. La sera stessa, dopo aver visto un episodio di “You’re The One”, un talent show televisivo, Pat considera seriamente l’idea di partecipare e gareggiare per il primo premio, che prevede un contratto discografico e – udite, udite - un viaggio in Italia! Pat si rivela sensazionale alle audizioni, canta meravigliosamente ed accede alla grande sfida finale di Londra, in cui dovrà battere il giovane concorrente Josh. Lungo il percorso, Pat cade nelle trappole della fama e della fortuna diventando una inconsapevole pedina del terribile piano che nel frattempo Carbunkle ha messo in atto. Senza contare i tranelli che sta per tendergli il manager di Josh… Pat, stordito dagli eventi, capisce che sta perdendo le cose più importanti della sua vita: la famiglia, gli amici, il lavoro.


Il POSTINO PAT – Il film, prodotto da RGH Pictures, sarà distribuito nelle sale italiane da Moviemax, dal 1° gennaio 2015, ma per ora potete sbirciare il trailer italiano, il poster e la gallery fotografica, insieme a curiosità e note di produzione.

08 POSTINO PAT – Il film - poster

Curiosità sul Postino Pat


Postino Pat è stato commissionato dall’Executive Producer della BBC, Cynthia Felgate nel 1979.

Postino Pat è andato in onda per la prima volta nel 1981 su BBC1, facendolo diventare la serie animata più longeva della BBC.

Postino Pat è stato trasmesso in più di 85 nazioni, rendendo Pat il postino più famoso del mondo.

Originariamente Pat e Jess avrebbero dovuto chiamarsi Postino Ron con il suo cagnone Don.

Pat ha vissuto tutta la sua vita a Greendale, fatta eccezione per un breve periodo, a 20 anni, in cui ha vissuto ad Harrogate. Questa si che è devozione!

Greendale trae ispirazione dalla cittadina di Longsleddale, nella Cumbria del Lake District National Park, nel cuore dell’Inghilterra.

Il parco divertimenti inglese Longleat Adventure Park ha al suo interno una fedele riproduzione di Greendale, compreso l’ufficio postale, Forge Cottage e la stazione di Greendale.

A Pat piace iniziare la sua giornata con dei toast ed una bella tazza di te. Jess preferisce una ciotola di latte.

Pat è sempre in movimento. Per consegnare a Greendale e Pencaster due volte al giorno, guida per più di 50 miglia e cammina svelto per circa 10 miglia.

Nessuna consegna è troppo grande o troppo piccola. Pat ha consegnato di tutto, da magneti di dimensioni industriali ad un minuscolo elefante ingioiellato.

Pat adora gadget e piccoli attrezzi. La sua flotta alla Special Delivery include il suo primo van Royal Mail (al secolo “Pat 1”), un van per le consegne, un elicottero, una motocicletta con un side-car per Jess ed un gatto delle nevi.

All’inizio della serie Jess era un gatto nero di nome Jim, prima di diventare l’amato aiutante bianco e nero che è adesso.

Jess adora mangiare pesci, esplorare e catturare topolini (non ne ha mai preso uno, ma fa comunque bene esercitarsi).

Nel 2006 il costume-character di Postino Pat ha partecipato alle celebrazioni per l’ottantesimo compleanno della Regina Elisabetta II.

Il Principe William portò con sè il primo giorno di scuola materna un cestino per il pranzo di Postino Pat. Evviva!

Sono 157 gli episodi per la TV di Postino Pat, oltre a 10 speciali – questo significa 2.625 minuti di animazione! (mettete su il bollitore e guardateli tutti durante il weekend).

Finora ci sono volute più di 98.864 ore di produzione per creare tutti gli episodi di Postino Pat. Questo si che può definirsi un buon lavoro!

Pat sa suonare moltissimi strumenti musicali, dalla zampogna al bombardino. Sa dipingere, danzare, riparare qualsiasi cosa gli capiti tra le mani e sa addirittura lanciare in aria e riprendere i panetti di pizza!

La serie Postino Pat è trasmessa in Italia da Rai YoYo.

POSTINO PAT – Il film

Note di produzione


meravigliosa vince con riluttanza un talent show e diventa vittima della notorietà e della venerazione che ne consegue. Era molto simile alla storia di Susan Boyle, diventata un fenomeno internazionale dopo essersi esibita sul palco di Britain’s Got Talent, un talent show famosissimo nel Regno Unito.

Con una squadra esperta e dedicata, ci siamo lanciati alla scoperta del mondo di Postino Pat, della sua città e dei suoi vicini, immergendoci completamente nello studio degli episodi televisivi per divorarne ogni pezzo di storia… e 30 anni di storia sono davvero tanti.

La principale perplessità della produzione derivava dal fatto che l’amato Postino non era mai stato visto in una forma diversa da quella del cartone animato in stop motion. Stavamo per portarlo in Computer Grafica per la prima volta. Come se non bastasse, Pat Clifton non era mai finito sul grande schermo durante la sua lunga e gloriosa vita e, come per ogni star televisiva, la domanda principale era sempre la stessa: potreva farcela? Il passaggio da episodio per la TV di 15 minuti al lungometraggio di 85 minuti richiede una star di abilità incommensurabili e questo era il nostro dubbio più grande. Essendo fermamente convinti che la sceneggiatura è fondamentale, abbiamo passato lunghe ore, giorni e settimane a perfezionarla e ci siamo convinti che Pat aveva tutte le carte in regola per diventare una star del cinema. Ma nell’animazione una star non è nulla senza la voce.

POSTINO PAT – Il film

ALLA RICERCA DEL CAST PERFETTO

A sceneggiatura completata, siamo andati alla ricerca delle voci ideali. La selezione del cast era la nuova grande sfida. La ricerca ci ha portati verso Stephen Mangan, perfetto per dare voce a Pat e verso Rupert Grint per la voce del cantante teen ager Josh. È Jim Broadbent, uno dei migliori attori in circolazione, a prestare la sua voce all’amabile Amministratore Delegato, il Signor Brown e David Tennant brillante nel ruolo dello schietto ma folle Wilf, il manager di Josh, unico vero antagonista di Pat nel talent show. Lavorare con alcuni tra i più grandi attori, non solo del Regno Unito ma anche del resto del mondo è stato un piacere ed i risultati sono stati incredibili. Una grande varietà di brillanti interpreti inglesi hanno arricchito il resto del cast.

LE MUSICHE

Una storia basata su una sfida canora richiede grandi voci e grandi canzoni, quindi ci siamo sforzati per trovare non solo grandi cantanti, ma anche per identificare le migliori e più rilevanti canzoni per il film. “Please Mr. Postman” cantata dalle The Saturdays è stata la prima, ovvia scelta, “Signed, Sealed, Delivered” è cantata dalla super star inglese Ronan Keating. Sebbene queste due canzoni fossero già più che significative per il film, eravamo soltanto all’inizio. Oltre a quei grandi classici, la colonna sonora include anche: “I only want to be with you”, cantata splendidamente da Pixie Lott e “Big Time” interpretata dal leggendario Peter Gabriel. Come voce dell’umile ma talentuoso Postino, Keating interpreta anche “With You”, la ballata con cui Pat vince la finale.

Per arricchire la commovente gara canora, avevamo bisogno di una colonna sonora perfetta e a tal fine, abbiamo ingaggiato il bravissimo Rupert Gregson-Williams, che ha registrato la colonna sonora agli Air Studios di Lyndhurst Hall a Londra. Non potrei immaginare un luogo migliore!

A questo punto avevamo una sceneggiatura grandiosa (alla base di ogni film di successo), un cast composto da alcuni tra i migliori interpreti del Regno Unito, le musiche interpretate da alcune leggende oltre che da energiche superstar inglesi e una colonna sonora orecchiabile composta da uno dei figli della stessa Gran Bretagna. Che altro potevamo desiderare?

Big Time - Peter Gabriel
Please Mr. Postman - The Saturdays
I Only Want to Be With You - Pixie Lott
Signed, Sealed, Delivered I’m Yours - Ronan Keating

IMMAGINARE LA STORIA

Lavorare con una vera icona, così presente nella memoria di molte generazioni di bambini, richiede diverse attenzioni. Trasformare Pat ed i suoi amici dallo stop frame animato per la serie TV in un lungometraggio in Computer Grafica stereoscopico è diventato un duro lavoro svolto con passione, che ci ha imposto di rispettare l’integrità visiva di ogni personaggio di Greendale. Fortunatamente la RGH ha portato con successo sul grande schermo altri personaggi storici provenienti dalla tivù, da Grover ed Elmo di Sesame Street alla Pantera Rosa.

Disegnare e ridisegnare ogni personaggio, modellare e rimodellare, collaudare i materiali, perfezionare le acconciature e colorare tutti gli elementi nel rispetto dell’estetica del film; prendere scene dalla serie televisiva e provare ad imitare movimenti e personalità, portando lo spirito del cartone originale all’interno del nuovo film: queste erano diventate le principali responsabilità della nostra missione. Jess il gatto (il fedele amico felino di Pat), Sara (la sua adorabile moglie) e Julian (il suo figlioletto) hanno richiesto ore di costante osservazione per assicurarci che risultassero altrettanto veri al cinema. I set e gli accessori di scena, come ad esempio il caratteristico cottage di Pat, l’ufficio smistamento SDS, il van rosso di Pat e l’elicottero, sono rimasti parte integrante del paesaggio di Greendale e richiedevano un rifacimento completo e dettagliato per il mondo dell’animazione CG.

COME ABBIAMO FATTO?

La scena iniziale del film prevede un campo lungo sulla Greendale Racket mentre sbuffa lungo il paesaggio rurale inglese. Volare tra le pecorelle che pascolano sui prati verdi, scendere tra le acque placide dei ruscelli e tra i mulini a vento, librarsi tra i paesaggi animati della vita pastorale che costituiscono la vera fibra della campagna circostante Greendale, fa sentire lo spettatore completamente a suo agio nell’entrare nel mondo di Pat.

È molto difficile in questo contesto rendere l’idea di un ambiente sul punto di propagarsi attraverso il commercio, la notorietà e la finanza. Questo vortice, così in contrasto con la natura degli abitanti di Greendale, guida Pat da una realtà conosciuta verso l'ignoto. E 'un viaggio che – grazie a grandi musiche, un vivace senso dell'umorismo, e un po' di buffi Pat-bot tutti mescolati insieme - premia il pubblico con un tema universale, ideale per le famiglie, selvaggio ed emozionante. Una giostra cinematografica! Ce l’abbiamo fatta!

LA LAVORAZIONE

La produzione di “Postino Pat - il film” ha richiesto moltissimi viaggi a Londra per la scelta del cast, per registrare le voci e per incontrare agenti, amministratori e legali. Alcuni membri del team sono diventati parte integrante del Soho Hotel. Il Soho Sound era diventato una seconda casa da quando vi avevamo registrato le tracce vocali degli attori che avrebbero dato voce agli abitanti di Greendale. Cenare in ristoranti storici di Londra come J. Sheekeys e passare da una parte all’altra della città con i taxi era diventata un’abitudine durante la produzione.

Sono sempre rimasto sorpreso di come ogni volta che qualcuno mi chiedeva che genere di lavoro facessi a Londra, la risposta (sto lavorando al lungometraggio d’esordio di Postino Pat) veniva accolta con un entusiasmo clamoroso. Ogni tassista, barista, addetto al servizio in camera e cameriere aveva un aneddoto su Pat. Molti accennavano con me un paio di canzoni (“Postman Pat, Postman Pat, Postman Pat and his black and white cat…”), e tutti ricordavano benissimo cosa Pat un tempo avesse significato per loro e adesso per i loro figli. Ero sempre più convinto che stavamo lavorando a qualcosa di molto speciale e nella direzione giusta.

Queste reazioni erano molto utili per consolidare l’idea che ci eravamo fatti del personaggio. La semplicità della vita di Greendale e il posto di primo piano che occupa nel cuore di adulti e bambini di tutta la nazione era nelle mani del nostro team di produzione. Era chiaro che il nostro era un ruolo fondamentale nel portare questo personaggio sul grande schermo.

Sono certo che abbiamo fatto del nostro meglio per onorare la memoria e l’eredità culturale di questo personaggio. Spero di essere riuscito a rendere un doveroso omaggio a Pat, pur avendolo presentato in una nuova veste all’esigente pubblico.

Per “Postino Pat - il film” abbiamo lavorato con amore per renderlo migliore per il suo ruolo sul grande schermo. È lui la vera star della storia. Siamo molto orgogliosi di aver lavorato per lui.

DIETRO LE QUINTE

Se si guardano i titoli di coda di un lungometraggio animato, si può notare come questi arrivino a durare fino a 5 o 10 minuti. L’animazione richiede l’impegno di un vero e proprio esercito di professionisti, dagli sceneggiatori ai disegnatori degli storyboard, dai responsabili del set ai registi, produttori, direttori tecnici, supervisori della Computer Grafica, amministratori, costruttori di modellini, responsabili del colore, compositori delle musiche, autori delle canzoni, tecnici del suono, mixer, amministratori, avvocati e assistenti di produzione. Tutti contribuiscono con la loro esperienza a trasformare un’idea in realtà per il grande schermo. Far diventare 100 pagine di sceneggiatura un’avventura lunga 85 minuti è un’operazione che richiede centinaia di persone, oltre 2 anni di lavoro e centinaia di disegni prima che il film sia pronto per il grande schermo.

L’animazione è diventata un business globale che richiede gli sforzi di diversi team impegnati contemporaneamente in diverse nazioni del mondo. Pat è stato prodotto da team produttivi che lavoravano contemporaneamente da Los Angeles alla Gran Bretagna, da Ammam in Giordania, a Mumbai in India, su aeroplani, nelle stanze d’hotel e negli studi di registrazione a Soho, Stratford on Avon, Woodland Hills, Burbank e Santa Monica. Il processo digitale sfreccia in tutto il mondo grazie ad una fitta rete di software efficienti e specializzati, consentendo ad un artista di far completare ad un altro artista a 10.000 miglia da lui il suo pezzetto di catena di montaggio. Nei lungometraggi animati, la creatività incontra ogni giorno la tecnologia.

Per quanto riguarda l’animazione al computer, anche la minima variazione durante la costruzione della base del modello di un personaggio può generare un problema nell’infrastruttura che regola l’animazione dello stesso. Proprio per evitare tutto ciò, ho seguito personalmente la creazione e lo sviluppo di Pat, testato e ispezionato in ogni aspetto la realizzazione dei modelli, in modo da essere certo che il risultato fosse coerente con la visione della regia. Diversamente da qualunque altro, la produzione con la Computer Grafica richiede un controllo tecnico superiore per consentire più libertà artistica ed il maggiore realismo dei personaggi.

I modelli ed i costruttori di set di Los Angeles ed Ammam hanno avuto un gran da fare per riprodurre i dettagli di Pat, Sara, Jess il gatto, Josh, Wilf e tutti gli altri personaggi che compongono la popolazione di Greendale. Rimanere fedeli agli originali era la sfida e nel contempo l’obiettivo. Soddisfare il pubblico del cinema è lo scopo principale, il barometro del nostro successo. Nel caso di Pat, renderlo del tutto identico al personaggio originale era di fondamentale importanza.

Noi alla RGH Pictures abbiamo accolto la sfida e siamo sicuri di aver mantenuto la promessa di rispettare lo spirito e la bellezza dell’uomo che viene da Greendale, il Postino Pat che tutti conosciamo ed amiamo, ora protagonista sul grande schermo con il suo film… ”Postino Pat - il film”

David J. Corbett
(produttore esecutivo)

POSTINO PAT – Il film

POSTINO PAT – Il film

  • shares
  • Mail