Cannes 2015: seguite la premiazione in diretta su Blogo

Cerimonia di chiusura del Festival, in cui vengono annunciati premi e vincitori. Seguiteci in diretta

Ci siamo. A breve verrà fuori l’atteso Palmares di questa sessantottesima edizione del Festival di Cannes. Per il momento tanti gli intervenuti, a fronte di appena sette premi. Come sapete, noi ci siamo già espressi in giornata; adesso tocca mietere dopo aver seminato. Vi invitiamo ad aggiornare la pagina di frequente. Di seguito giusto alcuni degli invitati.

Come sempre, nelle ultime ore si sono rincorse le voci più disparate. Ed alla luce dei personaggi presenti, non ne usciamo certo con idee più chiare. Ora che Lambert Wilson è sul palco, però, la Cerimonia può considerarsi ufficialmente iniziata. Vedremo…

19:01 Discorso in francese. Guardando i visi altrui sembrerebbe nulla di particolarmente interessante. Rito insomma. Parte un video.

19:04 No, non è ancora terminato. Siamo dalle parti dell’installazione artistica; una novità insomma. O quantomeno, negli anni passati, di recente, non ricordo qualcosa di simile.

19:07 Sissako sale sul palco per annunciare… credo si tratti della Palma al miglior cortometraggio. E dal francese si passa al cinese… meglio. Intanto beccatevi un inserto della coreografia di poc’anzi.

19:09 E la Palma va al libanese Waves ’98. Cortometraggio eh.

19:10 Tocca alla Camera d’Or, ovvero la migliore opera prima. Noi un’idea l’avremmo #sonofsaul…
Comunque niente, ‘st’anno si balla e si canta. Ora ci si mette pure a sfidare l’Academy. Sul palco John C. Reilly.
Vince La Tierra y la Sombra. Mi scuso con gli spagnoli per eventuali errori di ortografia.

19:16 Wilson canta Happy Birthday a Reilly. Eh beh.
Perciò tocca alle interpretazioni. Non si è capito chi viene prima tra gli uomini e le donne. Godard sullo schermo sbraita; tranquilli, immagini di repertorio.

19:19 Un satollo Del Toro si appropria del suo posto, seguito da tutti gli altri componenti della Giuria.
(un giornalista è appena volato dalla sedia senza apparente motivo).
Ecco i Coen.

19:21 Canto. Facciamocene una ragione, mi sa che l’andazzo sarà questo.
Non sembrano convintissimi…

19:25 Agnès Varda sale sul palco. Ricordiamo che la regista francese quest’anno ha ricevuto una Palma alla carriera. Standig ovation.

19:30 Cosa c’entra il tweet qui sotto? Non saprei. Diciamo che non parlo francese ma non intendo farvelo pesare…

19:32 Si premia, come lo chiamano qui, lo scenariò! La Bruni Tedeschi sul palco…
Andiamo bene… miglior sceneggiatura a Michel Franco per Chronic. Paura.
Approfittiamo del discorso di Franco per manifestare il nostro disappunto. Fatto.
Comunque sì, i messicani a Cannes piacciono parecchio.

19:38 E la migliore attrice è… ex-aequo la Bercot (Mon Roi) e Rooney Mara (Carol). Ovviamente il discorso tocca alla prima.
Si parla di libertè e conformiste… Che serata!

La Bercot ingrazia Cassel, Vincent. Non insistere però, sta bene seduto…

Polisse non era andato male nel 2011. La regista torna bene.

19:42 Todd Haynes riceve per la Mara. Si dice fortunato, ma ancora non ha idea di come finirà. O meglio, forse è già finita.
La Letitia Casta per il premio della giuria. Qua si cominciano a capire un po’ di cose.
Ed il Premio della Giuria va a The Lobster di Yorgos Lanthimos. Me felice. Ci ho azzeccato.

19:47 La tensione sale. Sperando non si tratti di un’edificante parentesi e basta, ci dichiariamo pronti al miglior attore.
Michelle Rodriguez sul palco. Tocca a lei. Previa descrizione ovviamente.
Premio per l’interpretazione maschile a Vincent Lindon per Le Loi du Marché. Meritata. E prevista anche questa. Siamo a due.
Comunque su Twitter troppo lenti. Stanno uscendo ora le foto di Franco…
Xavier, a favore di camera. Grazie.

Facciamo un rapido riepilogo. Di seguito.

Lindon particolarmente emozionato comunque. Non dicesse che non se l’aspettava però, tanto non gli crediamo.

19:56 Valeria Golino annuncia il miglior regista. Cose serie…

Premio per la miglior regia ad Hou Hsiao-hsien per The Assassin. Posso dirlo? Pazzi a metà.
Solo regia per il miglior film di questa edizione (e non solo). Ma per come era presa forse non c’è da lamentarsi.

20:00 A Mads Mikkelsen tocca annunciare il Gran Premio, ovvero il secondo premio della manifestazione.
Gran Premio della Giuria a Son of Saul di Lazlo Nemes. Nulla da eccepire.
A dirla tutta nelle ultime ore si era parlato addirittura di Palma d’Oro per l’ungherese. A questo punto però non ci esponiamo.
Attenzione ai prossimi Oscar nella sezione film stranieri piuttosto.

20:06 E dopo un’ora e sei minuti tocca alla Palma d’Oro. A voi fratellini…
Vince la Palma d’Oro dell’edizione numero 68 del Festival di Cannes… Dheepan di Jacques Audiard. Sorpresona!
Sciovinismo assortito a Cannes. Rivaluto il Leone a Sacro GRA due anni or sono.
Oh, Dheepan non era nemmeno il titolo definitivo. Vive la France!

Impressioni a caldo? A breve ve ne mettiamo a parte. Peccato perché Dheepan è pure un bel film, il migliore tra i francesi. E a quello si è puntato. Magari.
Ad ogni modo, vi ringraziamo come sempre per averci tenuto compagnia. Da Cannes però non è ancora tutto, dunque continuate a seguirci.

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Cannes

Tutto su Cannes →