Warcraft - Il film: il panel al Comic-Con 2015 (foto e video)

"Warcraft - Il film" al Comic-Con 2015 - Resoconto del panel con il regista Duncan Jones e il cast del film.

Warcraft - il film, l'atteso adattamento live-action del regista Duncan Jones (Source Code) ha fatto ancora tappa al Comic-Con durante il panel Legendary Pictures. La complessità e profondità del videogame World of Warcraft è stato un ostacolo non facile da superare rendendo rischiosa anche se ambiziosa la prospettiva di condensare il gioco in un film autonomo di un paio d'ore, ma Jones ha scelto come idea di base di non tratteggiare tutti buoni o cattivi, ci sono eroi e criminali su entrambi i lati della battaglia dell'Alleanza vs L'Orda. Jones e alcuni membri del cast sono saliti sul palco del padiglione H al Comic-Con per un aggiornamento esteso sul film.


I punti salienti del panel


warcraft-il-film-il-panel-al-comic-con-2015-foto-e-video-7.jpg

- Il regista Duncan Jones ha fatto la sua terza apparizione al Comic-Con per Warcraft, dopo aver proseguito nella realizzazione del film negli ultimi due anni.

- "Volevamo fare un film a cui tutti potessero essere interessati e che va oltre Warcraft". Jones paragona la sua sfida rispetto a quella che Peter Jackson ha affrontato nel fare Il Signore degli Anelli rendendo la trilogia coinvolgente per gli appassionati di Tolkien, ma appetibile anche per chi non conosce i libri.

- Travis Fimmel parlando dell'esperienza con le riprese sul set con l'ausilio di motion-capture ha ammesso di non aver visto alcun filmato fino ad oggi.

- Paula Patton dice che Garona è stata la sfida più grande che ha avuto come attrice, perché interpreta una mezzorco che per metà è umana. Lei è una schiava di Gul'dan (Daniel Wu), ma si ritrova ad Azeroth tra gli esseri umani. Lei non riesce ad adattarsi in entrambi i mondi, così lei tiene un piede in ognuno di essi.

- Il moderatore Chris Hardwick, che ha visto un primo montaggio del film, ha elogiato la performance di Ben Foster come Medivh.

- Foster parla di Duncan Jones: "Questo è un uomo con una visione molto particolare e ha portato quella visione ad un gioco amato e ha elevato quel gioco ad un film".

- Toby Kebbell che ha interpretato Koba in L'alba del pianeta delle scimmie, interpreta il ruolo principale dell'orco Durotan.

- C'era qualche contesa tra gli attori dell'Alleanza e quelli dell'Orda, con Dominic Cooper che si lamentava del fatto che i costumi per i personaggi umani erano troppo pesanti, mentre gli attori che interpretavano gli orchi se la sono cavata con una sorta di "pigiama".

- Rob Kazinsky (Pacific Rim) è un fan di World of Warcraft con all'attivo 600 giorni di gioco, quindi era l'esperto sul set. Ha detto che a causa del giocare così tanto a Warcraft ha perso un rapporto, ha perso l'autostima, ma facendo questo film ha messo tutte le cose a posto.

- Kazinski sul film rispetto ad una partita: "Io sono un giocatore e so cosa mi aspetto, quindi so cosa vi aspettate da questa cosa e vi prometto che Duncan Jones ha fatto il film che volete vedere".

- Sull'esperienza del motion-capture, Clancy Brown ha iniziato a fare grugniti e a parlare come un orco.

- "Dietro ogni grande uomo c'è una  grande donna" dice Ruth Negga a proposito di Lady Taria.

- Daniel Wu ha detto che ha fatto il film perché sua moglie è una grande fan di World of Warcraft: "Quando ho avuto l'audizione per questo film, io in realtà ero intenzionato a prendere un anno di pausa perché mia moglie ha avuto un bambino e ci preparavamo a trascorrere un anno con il piccolo". Quando Wu le disse che gli avevano offerto Warcraft lei esclamò:" Devi farlo, caxxo! "


Il filmato presentato al panel


warcraft-il-film-il-panel-al-comic-con-2015-foto-e-video-11.jpg

Legendary ha portato al panel un filmato esteso del film che mostra 6-8 minuti di riprese follemente nerd. Si apre con l'Orda che mette in mostra effetti visivi di alto profilo. La quantità di dettagli con cui gli orchi sono resi su schermo non ha rivali e vengono paragonati a quelli del reboot L'alba del pianeta delle scimmie. Questa magia tecnologica è fondamentale per rendere l'adattamento immersivo e credibile e rendere fattibile l'idea centrale di Jones che è quella di ritrarre entrambi i lati di questa guerra con sfumature e tre dimensioni. Le creature vengono descritte come vive e realistiche e si muovono in location lussureggianti e ambienti colorati, Warcraft dal punto di vista meramente tecnologico sembra promettere un'esperienza fantasy di proporzioni epiche.

Ma anche la storia ha il suo perché. L'Orda ha quasi esaurito le risorse sul suo pianeta natale. Usando la magia Gul'dan è in grado di aprire un portale per un mondo diverso, ma per farlo funzionare, assorbe le forze vitali di prigionieri viventi. Alcuni membri dell'Orda, come Orgrim, hanno sentimenti contrastanti circa l'utilizzo di tali mezzi, ma ciò è necessario per garantire loro la sopravvivenza. Così nasce il conflitto al centor del film, quando gli orchi cominciano ad arrivare a frotte su questo altro pianeta, minacciando la sicurezza degli esseri umani e delle creature che vi abitano. Jones pare sia riuscito a catturare nel dettaglio personaggi e location, tutto abbraccia ed esalta l'aspetto fantasy del gioco, insomma sembra proprio qualcosa che i fan adoreranno.

 

Fonte: Collider

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail