Come ti rovino le vacanze: Recensione in Anteprima

Road movie irriverente e dannatamente divertente con strizzata d'occhio al film originale del 1983. Esce al cinema Come ti rovino le vacanze

come-ti-rovino-le-vacanze-nuovo-trailer-italiano-poster-e-foto-del-remake-di-national-lampoons-vacation-6.jpeg

32 anni fa, era il 1983, Chevy Chase diventava uno dei comici più amati d'America grazie alla saga cinematografica della famiglia Griswold, esplosa nel luglio di quell'anno con National Lampoon's Vacation, primo capitolo di un franchise poi proseguito con 4 sequel, uno spin-off e un reboot. Quest'ultimo in uscita il 12 agosto nei cinema d'Italia e diventato semplicemente Vacation per le sale a stelle e strisce.

Scritto e diretto dagli esordienti John Francis Daley e Jonathan M. Goldstein, incredibilmente scelti dalla Sony-Marvel come sceneggiatori del nuovo Spider-Man, Come ti rovino le vacanze non ha fatto altro che prendere il vecchio impianto comico da 'road movie' anni '80 miscelandolo con sapienza alla sboccata comicità di questi ultimi anni divampata grazie a personaggi come Judd Apatow, Paul Feig e Todd Phillips. Ed è proprio all'irriverenza di Una notte da Leoni che la commedia Warner strizza l'occhiolino, partendo da quell'Ed Helms che per un'intera trilogia ha fatto furore al fianco di Bradley Cooper e Zach Galifianakis.

Chiari, voluti e marcati i riferimenti al titolo originale dei primi anni '80, riuscito ad incassare solo negli States oltre 60 milioni di dollari, con Helms capo-famiglia un po' bamboccione e pilota di volo di una compagnia aerea low-cost con matrimonio in crisi e figli perennemente in guerra tra di loro. Da una parte il piccoletto, bullo e appassionato di wrestling; dall'altra il grandicello, timidone e talmente 'diverso' da farsi continuamente sottomettere dal fratello minore. Nel mezzo la bionda mamma/moglie Christina Applegate, tanto bella quanto dannatamente esilarante e perfettamente bilanciata con la faccia da pesce lesso di Ed. L'intera famigliola tutt'altro che felice, neanche a dirlo, organizzerà un lungo e indimenticabile viaggio verso Walley World, parco giochi già meta finale del film del 1983. Il tutto a bordo di un'automobile made in Albania con pulsanti segreti da sbellicarsi dal ridere, navigatore coreano e assurdi quanto pericolosi optional. Il perché dell'infinita vacanza, ovviamente, va ricercato nell'unione famigliare in questo caso persa da tempo, come avvenuto 32 anni prima a 'papà' Chase. Riusciranno i nostri eroi a ritrovarsi per le strade d'America, tra Grand Canyon, cascate, geyser, motel putridi, ladri e monumenti storici da profanare?

Demenziale quanto basta, ricco di surreali sketch alla Saturday Night Live (c'è un flirt 'autostradale' di Helms con una bionda mozzafiato che vale da solo il prezzo del biglietto), condito dagli immancabili riferimenti cinematografici (da Fast and Furious a Duel), dai gratuitamente e volgari doppisensi sessuali e da un paio di camei da urlo (non solo il 'superdotato' Chris Hemsworth con martello incorporato bensì anche un celebre volto di The Walking Dead), Come ti rovino le vacanze potrebbe serenamente replicare il successo dell'originale, ridando così fiato ad uno storico franchise Warner. Chase, qui tornato ad interpretare il vecchio e imbolsito Clark Griswold al fianco di Beverly D'Angelo, girò ben 3 sequel (Ma guarda un po' 'sti americani, Un Natale esplosivo e Las Vegas - Una vacanza al casinò), eredità che suo 'figlio' Helms potrebbe serenamente prendere al volo.

D'altronde il 41enne Ed se l'è abbondantemente meritata, questa opportunità, avendo passato un'intera esistenza cinematografica nel ruolo di 'spalla'. In questo caso è invece Helms l'assoluto protagonista, sfigato e idiota quanto basta per suscitare ricche risate dinanzi al più imbecille dei contrattempi da lui stesso creati. Politicamente scorretti e a tratti senza freni, tra fiumi di vomito, peni extra-large, anilingus, mucche cannibali, camionisti pedofili, buste di plastica assassine, gag meravigliosamente no-sense e brani musicali perfettamente inseriti all'interno del contesto comico (dal tormentone Seal alla colonna sonora di Momenti di Gloria passando per All By Miself) i lanciatissimi Goldstein e Daley hanno così superato a pieni voti l'esame R-Rated, dando vita ad un reboot fuori le righe ma con gusto, con tanto di immancabile ritorno finale per la mitica ed epocale 'giardinetta' dei Griswold, l'originale Family Truckster. Poi certo, l'idea che proprio loro due possano metter mano al nuovo Uomo Ragno fa venire i brividi, a meno che Sony-Marvel non vogliano dirottare Peter Parker verso la comedy spinta, ma questa è decisamente un'altra storia.

Voto di Federico 6.5

Come ti rovino le vacanze (Usa, commedia, 2015, Vacation) di John Francis Daley, Jonathan M. Goldstein; con Ed Helms, Christina Applegate, Chevy Chase, Beverly D'Angelo, Skyler Gisondo, Chris Hemsworth, Charlie Day, Elizabeth Gillies, Leslie Mann, Steele Stebbins, Keegan Michael Key, Regina Hall, Nick Kroll, Kaitlin Olson, Michael Peña - uscita mercoledì 12 agosto 2015.

  • shares
  • Mail