Creed 2, il sequel potrebbe essere un prequel alla Padrino Parte II

Un sequel/prequel alla Padrino Parte Seconda. Sylvester Stallone svela i piani produttivi di Creed 2.

creed-michael-b-jordan-sylvester-stallone-4.jpg

Tra le più inattese sorprese di stagione spicca Creed - Nato per combattere, spin-off di Rocky targato Ryan Coogler riuscito ad incassare la bellezza di 103,402,271 dollari solo in America. In odore di nomination agli Oscar dopo la candidatura ai Golden Globes, Sylvester Stallone ha confessato via Variety quale idea stia ronzando in testa alla Warner e allo stesso Coogler (29 anni appena e la regia di Black Panther appena acciuffata) per l'inevitabile sequel. Con sorpresa.

'Una versione della storia potrebbe prendere vita nel passato, il che significherebbe riportare Carl Weathers ad interpretare Apollo Creed, che morì in Rocky IV nel 1985. Ryan ha alcune idee su come andare avanti e indietro nel tempo e rivedere Rocky insieme ad Apollo. Pensate a Il Padrino 2. Questo è quello che stavamo pensando di fare, che è assai ambizioso'.

Ambizioso è dir poco, visto e considerato che son passati 30 anni da quel decesso cinematografico. E se Stallone farà 70 anni in estate, Weathers ne farà 68 tra meno di 10 giorni. Come dar loro 30 anni di meno senza scivolare nel ridicolo? Facile, con secchiate di CG, come avvenuto in Tron Legacy con Jeff Bridges, alternando passato (anni '80) e presente (2016). Per ora, come detto da Sly, si parla di una pura e semplice ipotesi, anche perché Michael B. Jordan, mattatore in Creed, ha funzionato alla grande. Quindi perché 'limitarlo' nel sequel?

Altri dubbi sorgono nei confronti del regista Coogler, che più o meno per due anni avrà da lavorare al cinecomic Marvel (16 febbraio 2018 in sala). La MGM avrà voglia di aspettarlo? Lo stesso Stallone, per non saper leggere ne' scrivere, vorrebbe girare Creed 2 il prima possibile. Ergo, è facile immaginare il giovane e lanciatissimo Coogler impegnato solo in qualità di produttore.

Fonte: Collider

  • shares
  • Mail