The House That Jack Built, nuovo film per Lars Von Trier

Nata come serie tv, The House That Jack Built di Lars Von Trier diverrà film.

the-house-that-jack-built.jpg

Poche parole ma buone per annunciare la sua nuova fatica. Via Facebook Lars Von Trier ha ufficializzato le imminenti riprese di The House That Jack Built, progetto nato come serie televisiva in otto puntate su un serial killer, ma vista con gli occhi dell’assassino. Serie tv che è improvvisamente diventata lungometraggio. Tre anni dopo Nymphomaniac vol. I e vol. II, il regista danese torna quindi sul set, spaziando ancora una volta nei generi.

Sarà questa volta il thriller, a finire sotto la sua lente d'ingrandimento. Due anni fa, dopo 3 anni di silenzio, Von Trier confessò di essere stato in cura in seguito a dipendenza da droga e alcool, sottolineando però di essere sobrio e non più dipendente. Il regista ammise anche di aver scritto gran parte dei suoi film sotto l'effetto di alcool e droga, e che ultimamente, per entrare nel mondo dei 'creativi', beveva una bottiglia di vodka al giorno.

“Non so se sarò in grado di fare altri film, e questo mi preoccupa”. “Non esiste espressione artistica di qualche valore che sia mai stata realizzata da ex alcolisti o ex tossicodipendenti. A chi mai interesserebbe qualcosa fatto dai Rolling Stones sobri o da Jimi Hendrix senza eroina? Certo è che non posso raccomandare ad altri di fare altrettanto. E' molto pericolo e stupido".

Cosa abbia preso per completare lo script di The House That Jack Built non è cosa saputa, ma il via alle riprese prenderà vita in autunno. Questo sarà il 14esimo film di Von Trier, nel 2000 Palma d'Oro al Festival di Cannes con Dancer in the Dark e nel 2011 cacciato dalla Croisette causa sconcertanti parole sul nazismo.

Allow me to remind you...

Pubblicato da Lars von Trier su Venerdì 12 febbraio 2016
  • shares
  • Mail