Pinocchio, Matteo Garrone alla regia

Pinocchio di nuovo al cinema grazie a Matteo Garrone.

Superata a pieni voti la prova del fantasy con l’applaudito e apprezzato Il racconto dei racconti – Tale of Tales, Matteo Garrone prepara il ‘bis’ grazie ad una nuova trasposizione di Pinocchio, classico di Carlo Lorenzini detto Collodi 14 anni fa portato in sala da Roberto Benigni. Un’opera passata alla storia, quella del due volte premio Oscar, in quanto film più costoso nella storia del cinema italiano con 45 milioni di euro di budget.

Al momento non si sa sulla versione garroniana del celebre burattino, quest’oggi annunciata sulle pagine de LaRepubblica e con i casting attualmente in corso. Per il regista romano, da sempre legato ad un cinema di ‘mostri’ e ‘diversi’, un’altra opera particolarmente costosa dopo i quasi 15 milioni di dollari di budget di Tale of Tales, premiato con un Globo d’Oro, 3 Nastri d’argento e ben 7 David di Donatello, tra i quali quello per la miglior regia.

Pinocchio sempre più d’attualità visto il numero di progetti attualmente in produzione anche ad Hollywood. Finita in ‘pausa’ la versione in stop motion di Guillermo Del Toro, la Disney realizzerà un live-action dedicato al burattino, mentre Ron Howard ha sostituito Paul Thomas Anderson nell’altro live-action losangelino, un tempo con Robert Downey Jr. nei panni di Geppetto.

Il kolossal di Benigni, girato in 28 settimane e con 8 mesi di preproduzione e 8 di postproduzione, incassò 26.198.000 euro e poco più di 40 milioni di dollari in tutto il mondo, con stroncature da parte della critica Usa e ben 6 nomination ai Razzie Awards. Uno di questi vinto proprio da Roberto, peggior attore di stagione 4 anni dopo l’Oscar per La Vita è Bella.

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann

Ultime notizie su Film Italiani

Tutto su Film Italiani →