Pirati dei Caraibi 5: Jerry Bruckheimer parla degli eccessi di Johnny Depp sul set

Jerry Bruckheimer difende il comportamento imprevedibile tenuto da Johnny Depp sul set di "Pirati dei Caraibi 5".

pirati-dei-caraibi-5-jerry-bruckheimer-parla-degli-eccessi-di-johnny-depp-sul-set.jpg

Con Disney che si prepara a lanciare l'atteso Pirati dei Caraibi: La vendetta di Salazar, il sito The Hollywood Reporter offre dettagli sul comportamento stravagante tenuto da Johnny Depp sul set che ha creato non pochi problemi alla produzione. Fonti anonime hanno affermato che l'attore era costantemente in ritardo, nervoso per i frequenti litigi con la sua ora ex moglie Amber Heard e in qualche caso anche in uno stato alterato dall'alcol. Questi dettagli non sono mai stati confermati e ora il produttore Jerry Bruckheimer e il capo della produzione Disney, Sean Bailey, hanno parlato delle riprese del film e delle  difficoltà incontrate durante la produzione.

The Hollywood Reporter ha pubblicato un'ampio articolo che si è occupato in gran parte di una causa legale tra l'attore e la sua ex squadra di produzione, ma fa anche luce sul comportamento di Depp sul set di Pirati dei Caraibi 5, che è stato girato in Australia tra febbraio e luglio 2015. Fonti vicine alla produzione raccontano storie sul "bere eccessivo dell'attore, scontri fisici con la Heard e ritardo costante sul set". Questi continui ritardi hanno spesso causato attese di diverse ore per le comparse. Quando si è chiesto di queste difficoltà sul set, il produttore Jerry Bruckheimer ha parlato di un circo mediatico che in quel momento stava girando intorno all'attore.

Bisogna capire il tipo di pressione che Johnny ha subito in Australia, a volte gli elicotteri lo seguivano fino a casa. Ci sarebbero stati cosi tanti media fuori dai suoi cancelli che c'erano dei camion a fornigli cibo. E' stata raccontata tanta roba falsa su di lui, che Johnny ha avuto scontri fisici sul set e che era tornato negli Stati uniti, cose che entrambi abbiamo letto mentre eravamo nella sua roulotte.

Il ritardo cronico della star pare sia stato un problema costante di Jerry Bruckheimer, Sean Bailey e altri dirigenti e membri della troupe. Un membro del troupe non identificato ha dichiarato che l'attore "non era una persona mattiniera". Si è arrivati al punto in cui hanno dovuto mandare un impiegato di produzione ad aspettare in un'automobile fuori del complesso di Coomera nel Queensland che l'attore aveva affittato, per segnalare alla produzione quando fosse effettivamente sveglio.

Quando si alzava, accendeva la luce e nel momento in cui la luce continuava a restare accesa chiamavano il produttore esecutivo, che poi chiamava i registi (Joachim Ronning e Espen Sandberg): "È in piedi! Si sta preparando!". Avevano anche un termine speciale in codice come "L'aquila è atterrata". Johnny non aveva idea di cosa stava succedendo.

Il presunto eccesso alcolico del divo sarebbe arrivato ad un punto da scatenare un'accesa discussione tra la sua ex agente Tracey Jacobs e il produttore Jerry Bruckheimer, mentre erano entrambi in attesa che l'attore arrivasse sul set di un sobborgo della Gold Coast di Helensvale. Mentre Bruckheimer nega che questo alterco sia mai avvenuto, uno membro dello staff di produzione ha descritto dettagliatamente questo scambio, menzionando però che quando Johnny Depp è arrivato sul set è stato molto piacevole lavorare con lui.

Andò da Jerry e disse: "Devi fare qualcosa, sei il produttore". Lui ha risposto: "Fai qualcosa tu, sei l'agente". Ognuno era un innocente testimone di questo disastro, ma quando Johnny è arrivato sul set, è stato affascinante e carino. Lui è come lo yin e lo yang.

Nel marzo 2015 che la produzione è stata fermata brevemente a causa di un infortunio subito da Johnny Depp sul set. Mentre alcuni fonti affermano che l'infortunio era il risultato di un alterco con Amber Heard alimentato dall'alcol, Jerry Bruckheimer ha detto di aver sentito alcune versioni diverse della storia, con l'attore che si schiaccia il dito in una portiera di un'auto o in una porta scorrevole. Tuttavia la produzione ha subito minime conseguenze da quezto infortunio, con il capo della produzione Disney, Sean Bailey, che offre questa dichiarazione sull'impegno dell'attore per questo franchise.

Ci sono stati certamente giorni in cui i nostri piani hanno subito contestazioni, ma nessuno dovrebbe sottovalutare la passione e l'impegno di Johnny per questo personaggio e questo franchise.

L'avvocato Marty Singer afferma di aver visto l'attore lo scorso 3 maggio e di "non averlo mai visto meglio". Questa è sicuramente una buona notizia per Disney con l'uscita imminente di Pirati dei Caraibi: La vendetta di Salazar in arrivo nei cinema italiani il prossimo 24 maggio.

 

 

  • shares
  • Mail