Ghost Stories: clip e featurette in italiano del film horror con Martin Freeman

Ghost Stories: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film horror con Andy Nyman e Martin Freeman nei cinema italiani dal 19 aprile 2018.

 

Ghost Stories, il film horror con protagonista Martin Freeman, ha fatto il suo debutto nelle sale e Adler Entertainment ha reso disponibili una clip in italiano con una scena tratta dal film e tre featurette sottotitolate con un backstage del film e interviste a Freeman e ai registi Andy Nyman e Jeremy Dyson.

Il co-regista del film Jeremy Dyson, il maestro del macabro della serie tv britannica The League of Gentlemen nonché sceneggiatore del Tracy Ullman’s Show, rivela le fonti d’ispirazione per Ghost Stories.

[quote layout=”big”]Una delle cose che ci hanno ispirato di più sono state le attrazioni horror dei parchi di divertimento, come la ‘Haunted Mansion’ di Disneyland, perché rappresentano la forma più pura di teatro che esista. È questo il tipo di esperienza che volevamo cercare di ricreare, perché ti permette di rivivere l’intenso piacere dell’infanzia quando, per la prima volta, hai provato quel tipo di emozioni che sono potenti proprio perché profondamente immersive. Era questo l’effetto che volevamo provocare. Volevamo fondere questo genere di esperienza con una narrazione accessibile, per offrire al pubblico delle sensazioni d’intensa gioia.[/quote]

 

Dyson prosegue elencando i film e le antologie horror che hanno ispirato la trama di “Ghost Stories”.

[quote layout=”big”]Ciò che ci ha ispirati a livello di trama sono stati i film delle Amicus Anthologies degli anni ’60 e ’70, come “Le cinque chiavi del terrore” e “La bottega che vendeva morte”, oltre a un classico dell’horror, prodotto dagli Ealing Studios, come “Incubi Notturni”. Quello che distingue quest’ultimo da tutti gli altri film è che la storia migliore, la più terrificante, è quella che fa da cornice a tutte le altre, è stato proprio questo l’espediente che ha maggiormente ispirato ‘Ghost Stories’. Ma abbiamo anche reso omaggio al terrore intrinseco dei film di Val Lewton, alle atmosfere tipiche delle pellicole di Dario Argento, delle quali nel film ci sono diverse citazioni, ma anche a tutto quell’immaginario horror che da piccoli ci spaventava terribilmente. Inoltre, abbiamo scavato a fondo nei nostri demoni personali e in tutte quelle cose di cui avevamo più paura da bambini.[/quote]

 

Martin Freeman parla del film e del suo personaggio in “Ghost Stories”, Mike Priddle, l’uomo d’affari di successo che aspetta con ansia la nascita del suo primogenito.

[quote layout=”big”]Ero molto impegnato tra le riprese de “Lo Hobbit” e di “Sherlock”, quindi non avevo visto lo spettacolo teatrale. I miei am ici lo avevano visto e non facevano che ripetere quanto fosse pazzesco; quindi conoscevo bene il titolo quando mi arrivò la sceneggiatura. Non sono un grande amante dell’horror e di certo non ho la stessa dimestichezza di Andy e di Jeremy con questo genere, ma la sceneggiatura era interessante e divertente e mi avrebbe permesso di reagire a degli effetti speciali fisici, anziché al solito ‘nulla su uno schermo verde’. In realtà mi diverto sempre molto quando recito in ruoli nei quali devo reagire a cose inesistenti ma con questo film avrei potuto concedermi un po’ di sana semplicità teatrale, che comunque in questo caso ha un effetto davvero terrificante. Mike rappresenta uno status symbol, è il gentiluomo per eccellenza. Si aggira per questa casa super lussuosa eppure la sua vita è vuota e il suo matrimonio è privo di amore. Un momento prima è aggressivo, quello dopo è presuntuoso. La sua caduta nell’oscurità è stata una cosa meravigliosa dainterpretare. Mi sono affidato molto alla grande competenza di Andy e di Jeremy che riescono a rendere credibili anche gli eventi più bizzarri. Avevo già lavorato con dei co-registi in passato e non ho mai avuto problemi. Ma il loro rispetto reciproco è straordinario, hanno creato un’atmosfera costantemente allegra, e allo stesso tempo si avvertiva un alto livello di serietà. Questo èesattamente il tipo d’intrattenimento che mi piacerebbe vedere al cinema. Ammetto che sarei molto geloso a non farne parte![/quote]

 

 

 

 

 

Ghost Stories: trailer italiano e poster del film horror con Martin Freeman

 

Adler Entertainment il 19 aprile porta nei cinema italiani Ghost Stories, il thriller-horror con protagonista Martin Freeman (Lo Hobbit, Sherlock, Black Panther), adattamento di un pluripremiato spettacolo teatrale che segue uno scettico del sovrannaturale che vedrà le sue convizioni messe alle prova.

 

Il Professor Philip Goodman (Andy Nyman), noto a tutti per il suo proverbiale scetticismo nei confronti di qualsiasi evento sovrannaturale conduce un programma televisivo, nel quale smaschera false sedute spiritiche e sedicenti sensitivi. Quando gli affidano il compito d’indagare su tre sconcertanti casi di attività paranormale, Goodman inizia a scavare sempre più a fondo, ignaro del fatto che i 3 casi finiranno per rivelare, ciascuno a suo modo, dei misteri terrificanti, ben oltre la sua stessa immaginazione. Finché, via via, non giungerà a un’angosciante e scioccante conclusione che lo riguarderà personalmente.

 

Il cast di Ghost Stories include anche Paul Whitehouse, Alex Lawther, Jake Davies, Kobna Holdbrook-Smith, Nicholas Burns, Ryan Oliva, Amy Doyle, Daniel Hill, Oliver Woollford. Samuel Bottomley e Paul Warren.

Lo spettacolo originale è ancora oggi una delle pièce teatrali più spaventose che siano mai andate in scena. Ha esordito alla Liverpool Playhouse a febbraio del 2010 e, in seguito, è andata in scena presso il Lyric Theatre di Hammersmith, a Londra. ‘Ghost Stories’ è stato un grande successo di critica, con rappresentazioni anche nel West End, presso il Teatro Duke of York e, successivamente, presso l’Arts Theatre, dove ha sbancato i botteghini per ben 26 mesi consecutivi. Oltre a Londra, è andato in scena anche a Toronto, Shanghai, Lima, Sydney e Mosca. Presto sbarcherà in molti altri paesi del mondo; a oggi, lo spettacolo teatrale ‘Ghost Stories’ è stato visto da oltre mezzo milione di persone in tutto il mondo.

Ghost Stories è stato scritto e diretto a quattro mani da Andy Nyman e Jeremy Dyson, due appassionati fan del genere horror, come si definiscono loro stessi. Facendo ricorso a qualunque trucco drammatico possibile e immaginabile pur di stupire, sorprendere e spaventare gli spettatori,‘Ghost Stories’ ha il merito di aver riportato in grande auge il ‘teatro immersivo’, attraendo un pubblico mai raggiunto prima, che non aveva mai vissuto undivertimento così sconvolgente e una suspense tanto intensa in un ambiente emozionante come quello del teatro.

[quote layout=”big”]Jeremy ed io siamo grandi amici da quando avevamo quindici anni. Abbiamo legato grazie alla nostra passione comune per tutto ciò che è horror e abbiamo sempre pensato che sarebbe stato meraviglioso portare qualcosa di questo genere anche a teatro. Quando lavoravo nel West End, insieme al regista Sean Holmes, passavo continuamente davanti a ‘The Woman in Black’ e pensavo sempre che fosse assurdo che quella fosse l’unica pièce horror in città. Era davvero folle! Quindi mi venne l’idea di questo spettacolo horror, che in pratica non è altro che una sorta de ‘I Monologhi della Vagina’, ma in chiave ‘ghost story’: Tre uomini su uno sgabello che raccontano delle storie agghiaccianti. Un mese dopo, Sean ottenne la carica di direttore artistico del Lyric Theatre di Hammersmith e mi telefonò il primo giorno di lavoro chiedendomi che ne avevo fatto di quel progetto della storia di fantasmi, di cui avevamo vagamente discusso. Dopo una rapida riunione con Jeremy, uscimmo dall’ufficio di Sean con l’incarico di scrivere la pièce, e con già la data della premiere in tasca.[/quote]

 

 

 

 

 

Ghost Stories: trailer e poster del film horror con Martin Freeman

 

Lionsgate ha reso disponibili trailer e locandine ufficiali di Ghost Stories, film horror diretto da Jeremy Dyson e Andy Nyman e interpretato da Martin Freeman, Alex Lawther, Andy Nyman, Paul Whitehouse e Kobna Holdbrook-Smith.

Il film è un adattamento di un pluripremiato spettacolo teatrale che segue uno scettico del sovrannaturale che vedrà le sue convizioni messe alle prova.

 

Phillip Goodman, professore di psicologia, grande scettico e cacciatore di creduloni, vede la sua razionalità messa alla prova quando riceve una lettera apparentemente proveniente dall’oltretomba. Il suo mentore Charles Cameron, lo parapsicologo “originale” della televisione scomparso quindici anni prima e presunto morto, ora scrive a Goodman dicendo che i due devono incontrarsi. Cameron sembra decisamente vivo e ha bisogno di Goodman per trovare una spiegazione razionale per tre storie che hanno scosso Cameron fino al midollo. Mentre Goodman indaga incontra tre persone perseguitate da spettri, ognuna con una storia più spaventosa, sconcertante e inspiegabile della precedente.

 

Martin Freeman è noto per i ruoli di Bilbo Baggins nella trilogia Lo Hobbit, del Dottor Watson nella serie tv Sherlock e di Everett Ross nel film Captain America: Civil War. Alex Lawther è invece apparso nel film The Imitation Game e in un episodio della serie tv “Black Mirror”.

Il co-regista Jeremy Dyson è membro del quartetto comico “The League of Gentlemen” e co-creatore con Simon Ashdown della serie televisiva nominata ai Premi BAFTA Funland.

Andy Nynam, protagonista della produzione teatrale originale, è apparso in Severance – Tagli al personale, Black Death – Un viaggio all’inferno e ha interpretato “Tumore” in Kick-Ass 2.

 

 

 

Ultime notizie su Film Europei

Tutto su Film Europei →