Molly's Game: nuove clip in italiano del biopic con Jessica Chastain e Idris Elba

Molly's Game: video, trailer, poster, immagini e tutte le informazioni sul film biografico di Aaron Sorkin nei cinema italiani dal 19 aprile 2018.

 

Il biopic Molly's Game con protagonista Jessica Chastain ha debuttato nei cinema italiani e 01 Distribution ha reso disponibili tre clip con scene in italino del film.

Molly's Game segna l'esordio alla regia dello sceneggiatore e drammaturgo Aaron Sorkin.

Quando ho iniziato a scrivere Molly’s Game, alla regia non ci pensavo proprio. E' la storia più cinematografica che ho mai scritto, che non è l’ambito in cui mi sento più a mio agio.

 

Sorkin era ben consapevole che le scene di poker nel film dovevano essere il più realistiche possibili.

Ho fatto molte ricerche sul poker per essere sicuro che ogni dettaglio fosse corretto. Abbiamo avuto degli incredibili giocatori di poker professionisti come consulenti in ogni passaggio. I nostri mazzieri nel film sono dei professionisti. Anche le comparse che giocano nel film sono giocatori professionisti. Non hai bisogno di essere un fan del poker per goderti il film, ma gli appassionati del poker ne apprezzeranno l’autenticità.

 

Oltre a circondarsi di talenti dietro alla macchine da presa, Sorkin è riuscito a coinvolgere un cast di stelle capeggiato da Jessica Chastain nel ruolo di Molly. L'attrice ha parlato dell'esperienza di lavorare con Sorkin.

E’ fantastico lavorare con qualcuno che è sia scrittore che regista, perché ti restituisce davvero la sua visione della storia. Aaron è amico di Molly da lunga data, la conosce molto bene ed è molto protettivo nei confronti della sua storia. E non sono sicura che si sarebbe sentito a suo agio consegnando la sceneggiatura a un altro regista. Non riesco a immaginare nessun altro alla regia di questa storia.

 

Anche l’attore Idris Elba, che interpreta Charlie Jaffey, ha parlato del suo lavoro con Sorkin.

Sono sempre stato un grande fan di Aaron come autore, sia per il lavoro che ha fatto per la tv per “The west wing” sia, naturalmente, per i film incredibili che ha scritto, da “Codice d’onore” a “The social network” a “L’arte di vincere”. E’ davvero uno dei più prolifici e illustri, se non il più illustre, autore dei nostri tempi. Ho colto al volo l’occasione di lavorare con lui, e trattandosi di un film che segna il suo debutto alla regia, è stata un’opportunità notevole poter far parte di questo processo. E’ stata un’esperienza davvero affascinante lavorare con Aaron, ha una sua personalità molto definita e un punto di vista molto evoluto, e davvero ti lascia, come attore, lo spazio per trovare un tuo proprio modo per interpretare il personaggio che lui ha scritto.

 

 

 

Molly's Game: trailer italiano, foto e poster del biopic con Jessica Chastain e Idris Elba


Il 19 aprile 01 Distribution porta nei cinema italiani Molly's Game, esordio alla regia dello sceneggiatore Aaron Sorkin.

 

Molly's Game è basato sulla storia vera di Molly Bloom (Jessica Chastain), una giovane e carismatica speranza olimpica dello sci, costretta ad abbandonare lo sport dopo una grave lesione fisica. Molly, dopo gli studi di legge, ottiene un lavoro estivo che la introduce a una nuova impresa, in cui sono necessarie disciplina e energia simili a quelle per lo sport: scalare il mondo più esclusivo e ad alto budget del poker clandestino. I grossi portafogli delle stelle di Hollywood, dei giganti dello sport e degli affari le regalano una decade di sfarzi, successo e glamour, ma attirano anche le attenzioni sbagliate quando, senza esserne a conoscenza, mette al tavolo da gioco dei membri della mafia russa. La sua scia fortunata si arresta bruscamente quando viene arrestata in piena notte da 17 agenti dell'FBI che imbracciano armi automatiche. Costretta ad affrontare le accuse a suo carico, diventa suo unico alleato il suo avvocato difensore (Idris Elba), riluttante all’inizio, e che invece scopre che c'è molto di più in Molly Bloom di quello che le volgari storie da tabloid rivelano.

 

Il produttore Mark Gordon nel 2014 ha acquisito i diritti del libro di memorie "Molly's Game: From Hollywood's Elite to Wall Street's Billionaire Boys Club, My High-Stakes Adventure in the World of Underground Poker" di Molly Bloom affidando l'adattamento allo sceneggiatore Aaron Sorkin pluri-candidato e vincitore di un Oscar per "Miglior sceneggiatura non originale" per The social network e cinque Emmy per la serie tv The West Wing. I lavori più famosi di Sorkin sono il legal-thriller a sfondo militare candidato all'Oscar Codice d'onore, con Jack Nicholson e Tom Cruise, e L'arte di vincere con Brad Pitt protagonista e il biopic Steve Jobs di Danny Boyle.

Il cast di Molly's Game include anche il vincitore del premio Oscar Kevin Costner (Draft day, Balla coi lupi), Michael Cera (Juno, Ti presento i miei), Jeremy Strong (La grande scommessa, The Judge, Lincoln), Bill Camp (Loving, Midnight Special, The Night Of: cos’è successo quella notte), Chris O’Dowd (Miss Peregrine, la casa dei ragazzi speciali, Sapphires, Le amiche della sposa), Brian d’Arcy James (Rebel in the Rye, Il caso Spotlight), e il candidato all’Oscar Graham Greene (Balla coi lupi, Il miglio verde).

 

 

Nonostante il libro di memorie di Bloom del 2014 termini con il suo arresto da parte dell’FBI, la storia di come Mlly's Game sia arrivata sul grande schermo, inizia prima ancora che Bloom si rendesse conto che il suo regno era prossimo alla fine. Mentre Bloom organizzava tavoli al Plaza Hotel a Manhattan, incontrò a una festa il produttore esecutivo Leopoldo Gout. Gout stava lavorando al suo primo romanzo e la storia di Bloom suscitò il suo interesse. “Era una donna straordinariamente intelligente in un mondo di uomini, questo è quello che davvero mi ha attirato.” Dice Gout. Gout le presenta il suo editore, con il quale stringe un accordo per un libro, ma il suo arresto lascia l’accordo in sospeso. Quando l’accordo viene interrotto, Gout e Bloom cercano di vendere il libro nel giro di Hollywood, ma nonostante susciti molto interesse, sembra impossibile arrivare a un contratto, fino a che il produttore Mark Gordon riceve una chiamata da Ken Hertz, l’avvocato di Molly, e Pete Micelli, il suo agente presso l’agenzia CAA. “Ho saputo che anche Aaron stava leggendo il libro, così l’ho contattato e gli ho proposto di lavorarci insieme” dice Gordon. Sorkin inizialmente aveva molte riserve sull’adattamento del libro per un film, soprattutto a causa dei personaggi che avevano partecipato ai tavoli di gioco. Nonostante Molly avesse tenuto riservate le identità della maggior parte delle persone coinvolte per proteggerne le vite private, Sorkin era comunque preoccupato delle possibili conseguenze. “Conosco alcune delle persone di cui hai scritto. Ho lavorato con alcuni di loro. Con altri avrei voluto lavorarci. Un paio sono miei amici. Non se ne parla di fare un film di pettegolezzi su di loro o su chiunque altro.” Questo disse Sorkin a Bloom la prima volta. Oggi Sorkin è felice che Bloom non si sia fatta scoraggiare dalla sua reazione e abbia continuato a raccontargli di più sulla sua storia. “Dopo 15 minuti, volevo disperatamente scrivere questo film, perché ho scoperto che lei ha pagato un prezzo molto alto per aver preso la mia stessa posizione, che a me però non costava nulla.”

 

mollys-game-trailer-italiano-foto-e-poster-del-biopic-con-jessica-chastain-e-idris-elba-31.jpg

 

 

 

  • shares
  • Mail