Star Wars: l'attore Ahmed Best racconta il dramma personale dietro l'interpretazione di Jar Jar Binks

L'attore Ahmed Best racconta il dramma consumatosi dopo l'interpretazione del ruolo di Jar Jar Binks nella trilogia del prequel di Star Wars.

star-wars-lattore-ahmed-best-racconta-il-dramma-personale-dietro-linterpretazione-di-jar-jar-binks-2.jpg

L'attore Ahmed Best noto al grande pubblico come doppiatore del controverso Jar Jar Binks ha postato su Twitter una sua foto accanto al figlio commentando quanto gli sia costato a livello personale la reazione negativa dei fan al personaggio, qualcosa che ha finito per causargli depressione e pensieri suicidi.

20 anni l'anno prossimo, ho affrontato una reazione mediatica che condiziona ancora la mia carriera di oggi. Questo è il posto in cui ho quasi messo fine alla mia vita. E' ancora difficile parlarne. Ma sono sopravvissuto e ora questo piccolo ragazzo è il mio regalo per essere sopravvissuto. Una bella storia per il mio show da solista? Fatemi sapere.

 

Purtroppo si abusa spesso della totale libertà d'espressione che si gode sui social media, che diventano spesso un vero e proprio "sfogatoio" senza filtri. L'ultima vittima dei social media è stata l'attrice Kelly Marie Tran che ha interpretato Rose nel discusso "Gli ultimi Jedi". L'attrice al centro di commenti razzisti da parte di alcuni "fan" di Star Wars, e in questo caso le virgolette sono d'obbligo, si è vista costretta a chiudere il suo account Instagram. A sostenere l'attrice sono intervenuti il regista Rian Johnson e l'attore Mark Hamill, ma purtroppo nonostante l'intervento dell'iconico Luke Skywalker alcuni commenti hanno comunque cercato di giustificare gli attacchi all'attrice parlandone come diretta conseguenza di un film, "Gli Ultimi Jedi", considerato da alcuni terribile.

 


 

 

Fonte: Indiewire / Ahmed Best

 

 

 

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail