Hereditary: uno studio scientifico lo ha decretato il film più spaventoso del 2018

A24 ha monitorato 20 spettatori per provare in maniera scientifica che l'horror "Hereditary" è il film più spaventoso del 2018.

 

Hereditary - Le radici del male è senza dubbio un horror di gran pregio, ma A24 che ne ha curato la distribuzione statunitense afferma che l'opera prima di Ari Aster è il film più spaventoso del 2018.  Per provare questa tesi hanno equipaggiato 20 spettatori con Apple Watch per monitorarne il battito cardiaco prima di sottoporli ad una proiezione di "Hereditary". I risultati dello studio, condotto lo scorso giugno, sono stati tracciati su un grafico che potete consultare in coda all'articolo. In termini misurabili: la frequenza cardiaca a riposo di una persona normale è in genere compresa tra 60 e gli 80 battiti al minuto. Durante i momenti più traumatizzanti di "Hereditary" alcuni battiti dei soggetti monitorati salivano oltre i 160 al minuto.

 

Quando l’anziana Ellen muore, i suoi familiari cominciano lentamente a scoprire una serie di segreti oscuri e terrificanti sulla loro famiglia che li obbligherà ad affrontare il tragico destino che sembrano aver ereditato. Lo sceneggiatore e regista Ari Aster trasforma una tragedia famigliare in qualcosa di funesto e di profondamente inquietante, spingendo il genere horror su un nuovo terreno ancora più agghiacciante.

 

Il regista Ari Aster ha rivelato che un primo montaggio del film durava oltre tre ore e cioè oltre un'ora in più della versione arrivata nelle sale, quindi l'edizione in DVD e Blu-Ray di "Hereditary", in uscita l'8 ottobre, riserverà per i fan una corposa serie di scene eliminate per un surplus di carica ansiogena.

 

hereditary-uno-studio-scientifico-lo-ha-decretato-il-film-piu-spaventoso-del-2018.jpg

 

 

Fonte: The Telegraph

 

 

  • shares
  • Mail