Venerdì 13: annunciati nuovi progetti in sviluppo dopo la disputa legale

Sviluppo dopo la sentenza sulla disputa legale sui diritti della saga horror "Venerdì 13".

Lo sceneggiatore Victor Miller ha vinto una lunga disputa legale che determinerà il futuro destino del franchise Venerdì 13.

Un giudice americano ha emesso una sentenza a favore di Miller e contro i produttori della Horror, Inc.con il risultato che Miller manterrà i diritti sul film "Venerdì 13", ma per isoli Stati Uniti.

Per quanto riguarda Jason Voorhees, la sua famigerata maschera non è stata introdotta fino a Venerdì 13 parte III, il che significa che Horror Inc. potrà ancora usare il personaggio senza il consenso di Miller.

Seguendo le linee guida stabilite dalla sentenza della Corte, intendiamo esplorare in modo aggressivo molte opportunità per nuovi progetti con ambientazioni e personaggi (incluso il killer che indossa una maschera da hockey) non inclusi nella sceneggiatura di Mr. Miller, e infatti sono attualmente in fase di sviluppo nuovi progetti coerenti con la sentenza che verrà annunciata a breve.Siamo delusi dalla sentenza del tribunale e non siamo d'accordo con le sue conclusioni, stiamo considerando le nostre opzioni tra cui un appello. Nel frattempo, il tribunale è stato molto chiaro che la sua decisione a favore di Mr. Miller è limitata alla sceneggiatura originale in cui la madre di Jason è l'assassino. Imoltre la notifica di rescissione di Mr. Miller non intendeva porre fine al copyright separato dell'iconico assassino sovrannaturale che indossa una maschera da hockey, e non garantisce alcun diritto a Mr. Miller che gli consenta di utilizzare qualsiasi elemento della sceneggiatura originale al di fuori degli Stati Uniti.

 

L'ultima volta che abbiamo visto Jason Voorhees è stato nel 2009 nel remake "Venerdì 13" prodotto dalla Platinum Dunes di Michael Bay.

 

 

Fonte: Bloody Disgusting

 

 

  • shares
  • Mail