Alien 5: a James Cameron piaceva l'idea di Neill Blomkamp

James Cameron è un fan dell'accantonato "Alien 5" di Neill Blomkamp, lo rivela Sigourney Weaver.

Dopo il pessimo Alien: Covenant di Ridley Scott, molti hanno pensato a come sarebbe stato poter vedere realizzato invece l'Alien 5 di Neill Blomkamp, progetto accantonato proprio per far spazio al sequel / prequel di Scott. Per coloro che come noi hanno amato l'idea di un "Alien 5" come sequel diretto dell'Aliens di James Cameron, il sito THR riporta una recente dichirazione di Sigourney Weaver in cui l'attrice afferma che James Cameron era un fan dei piani per l'Alien 5 di Neill Blomkamp.

Il lavoro di Blomkamp degli ultimi anni purtroppo non è stato all'altezza dell'esordio ormai di culto del regista, l'acclamato District 9. Se Elysium aveva una storia di base intrigante, il successivo Humandroid aka Chappie si è invece rivelato un vero disastro. Proprio dopo il deludente Chappie, Blomkamp firmava con Fox per sviluppare il progetto "Alien 5". Il film come accennato sarebbe stato un sequel diretto di "Aliens", eliminando così gli eventi accaduti in Alien 3 e Alien - La Clonazione. Non è mai stato rivelato molto sulla trama, ma alcune illustrazioni mostravano Ripley che si sarebbe riunita con Hicks e Newt.

Nonostante "Alien 5" sembra essere stato defnitivamente accantonato, Weaver rimane interessata al film. Nell'intervista con THR, Weaver ha discusso di quanto le fosse piaciuto lavorare con Blomkamp nel film "Humandroid" e che lo rifarebbe volentieri. Purtroppo a causa dell'agenda fitta di impegni di Weaver e Blomkamp, ​​l'attrice è piuttosto pessimista su una realizzazione di "Alien 5" in tempi brevi.

Abbiamo quasi iniziato a farlo quando lavoravo con James Cameron. Ma quando fummo messi fuori dalla Fox, Neill aveva ottenuto così tanti lavori che probabilmente c'era molto da aspettare. Sono impegnata a fare Avatar 4 e 5. Mi piace lavorare con Neill e penso che farebbe un lavoro fantastico, e James Cameron pensa davvero che sia una grande idea, quindi non si sa mai. In questo momento penso che Neill stia lavorando su tre progetti contemporaneamente.

 

Dopo l'accantonamento di "Alien 5", in favore del sequel di Prometheus, Blomkamp ha spostato la sua attenzione altrove, tra cui la regia di una serie di cortometraggi di fantascienza realizzati con Oat Studios, una società per progetti indipendenti creata dal regista.

I piani su un eventuale "Alien 5" sono attualmente sconosciuti. La reazione negativa ad "Alien: Covenant" e la prestazione poco brillante al box-office hanno spinto lo studio e lo stesso Scott a mettere il franchise in pausa. A tutto ciò si aggiunge la fusione tra Disney e Fox che di fatto ha congelato il futuro del franchise. Da parte nostra piuttosto che vedere un altro mediocre prequel diretto da Scott, ci piacerebbe un ripescaggio da parte di Fox dell'Alien 5 di Blomkamp anche se non in tempi brevi, meglio attendere un po' che decretare la fine, per mano del suo stesso creatore, di una saga che ha fatto la storia della fantascienza.

 

 

 

Fonte: THR

 

 

 

  • shares
  • Mail