Lamentele per Gestione delle sale del Cinema UCI di Piacenza

Riceviamo una lettera di lamentele e non possiamo non pubblicarla. Mi chiamo Matteo e vivo a Piacenza. Questa sera mi sono recato con altri due miei amici a vedere “La bussola d’oro” presso il multisala Cinestar/UCI di Piacenza, all’ultimo spettacolo (22,30) presso la sala 3. Dopo un’interminabile serie di pubblicità finalmente inizia il film e

di carla

uci cinemas

Riceviamo una lettera di lamentele e non possiamo non pubblicarla.

Mi chiamo Matteo e vivo a Piacenza. Questa sera mi sono recato con altri due miei amici a vedere “La bussola d’oro” presso il multisala Cinestar/UCI di Piacenza, all’ultimo spettacolo (22,30) presso la sala 3.

Dopo un’interminabile serie di pubblicità finalmente inizia il film e ci accorgiamo che la proiezione del film ha qualcosa che non andava.

Lo schermo “sbordava” sul lato sinistro del telo di proiezione di un buon metro e si notava una certa deformazione dell’immagine anche se eravamo posizionati nella zona centrale del cinema (Fila L posti 9-10-11). Già questo particolare infastidiva abbastanza la visione, dopo pochi secondi è comparsa un’ombra (probabilmente una fibra sulla lente) che partiva dal lato sinistro delle immagini e arriva quasi a metà schermo. Pensavamo che durante l’intervallo qualche addetto pulisse l’obiettivo ma nulla, secondo tempo e sempre tutti e due i problemi.

Da un multisala che proietta un film di una certa categoria e di un’ottima qualità come quello che siamo andati a vedere ci aspettavamo molto di più! Al giorno d’oggi la qualità è importante e su un film dove gli effetti speciali predominano deve essere garantita in tutti i suoi passaggi, dalle riprese al montaggio alla proiezione. E non come in questo caso, ci sembrava di essere a una proiezione in un cinema improvvisato a vedere un film che passava per la millesima volta in un proiettore acquistato di diciottesima mano da qualcuno che aveva voglia di improvvisarsi gestore di sale proiezioni…

Questi problemi hanno disturbato molto la visione e non abbiamo goduto a pieno di un film che reputiamo valesse una cura d’immagine di tutt’altro livello.

Questo mi ha spinto a pensare di abbandonare la visione dei film in sala visto che aspettando poco tempo posso godermeli nella tranquillità di casa e in una qualità ben più alta!

Non vorrei abbandonare i cinema ma queste cose mi spingono a farlo…
Con Grande Rammarico,
Cordiali Saluti
Matteo di Piacenza

Noi abbiamo pubblicato l’intera mail. Chissà che serva a qualcosa.