Rutger Hauer in 10 film e curiosità

Blogo ricorda Rutger Hauer con 10 film e curiosità sull'attore olandese scomparso a 75 anni.

E' scomparso a 75 anni Rutger Hauer, noto per il suo ruolo nel classico fantascientifico Blade Runner di Ridley Scott, e Blogo lo vuole ricordare con una speciale classifica con 10 interpretazioni dell'attore.

Con quasi cinquant'anni di carriera nel settore e un esordio sul piccolo schermo nel 1969 nella serie tv Floris, Ruther Hauer è entrato nell'immaginario collettivo grazie al ruolo del replicante Roy Batty nel cult di Ridley Scott del 1982, film che si rivelò un flop al suo debutto nelle sale e che ad oggi è considerato uno dei migliori film di fantascienza mai realizzati. Il monologo di Hauer alla fine del film rivolto al Deckard di Harrison Ford è diventato una parte iconica della storia del cinema.

Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi. Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione. E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser. E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia. È tempo di morire.

 

Rutger Hauer è un attore che ha lasciato il segno nel cinema di genere recitando in cult come il thriller The Hitcher, l'action Furia cieca e il fantasy Ladyhawke. Hauer ha recitato anche in Batman Begins di Christopher Nolan al fianco di Christian Bale e nel brutale b-movie Hobo With a Shotgun.

Molte figure di Hollywood hanno utilizzato i social media per rendere omaggio all'attore. Guillermo del Toro, regista di La forma dell'acqua e Pacific Rim, ha parlato in un tweet del talento di Rutger Hauer come attore ed elencato alcune delle sue interpretazioni preferite.

RIP grande Rutger Hauer. Un attore intenso, profondo, genuino e magnetico che ha portato verità, potere e bellezza ai suoi film. I miei preferiti personali: L'amore e il sangue, Eureka, The Hitcher, Blade Runner, Ladyhawke e Furia cieca.

 

Rutger Hauer è nato il 23 gennaio 1944 a Breukelen, nei Paesi Bassi vicino ad Amsterdam. Hauer ha iniziato a recitare a vent'anni e ha continuato a recitare in film e programmi tv fino all'anno in corso. Alcuni dei suoi crediti più recenti includono la commedia western I Fratelli Sisters e la serie tv Channel Zero. Hauer prima della sua morte aveva completato diversi progetti che non sono ancora usciti come l'avventura Emperor, il dramma Tonight at Noon, il crime Break e il fantasy Viy 2.

 

10 curiosità su Rutger Hauer




  • E' stato soprannominato il Paul Newman olandese

  • Suo nonno era capitano di una goletta e all'età di 15 anni Hauer lavorò su una nave da carico per un anno.

  • Era daltonico come il suo bisnonno.

  • Alla fine degli anni '80 e all'inizio dei '90 Rutger Hauer ha girato una serie di spot per la Guinness. Ha dichiarato che durante le riprese ha sviluppato un'avversione per la bevanda e che la doveva sputare dopo ogni ripresa.

  • Ha lavorato come elettricista, carpentiere, guida alpina e macchinista in un teatro.

  • E' stato la prima scelta di Paul Verhoeven per il film Robocop, ma poi la cosa non andò in porto.

  • La Posta Olandese ha emesso un francobollo nel 1995 con il ritratto di Rutger Hauer tratto da una scena di Fiore di carne (1973), il suo film d'esordio.

  • Ha fondato la Rutger Hauer Starfish Foundation per combattere l'Aids.

  • Alcuni dei suoi film preferiti: GasLand (2010), Hiroshima mon amour (1959), Il cielo sopra Berlino (1987) e Apocalypse Now (1979).

  • Amava guidare la moto. Durante una pausa dalle riprese del film Giochi di morte (1989), fece un giro perdendosi nell'outback australiano.


10 film con Rutger Hauer


Bravo ragazzo o cattivo, eroe o antieroe, non importa il ruolo, ogni personaggio ha qualcosa di magico.

Rutger Hauer

 

1. Roy Batty in "Blade Runner" (1982)


 

Ridley Scott ha scelto Rutger Hauer nel ruolo di Roy Batty senza incontrare effettivamente l'attore. Aveva visto le sue interpretazioni in Fiore di carne (1973), Kitty Tippel (1975) e Soldato d'Orange (1977) ed era rimasto così colpito che lo scelse immediatamente. Quando fu il momento per Hauer di incontrare per la prima volta Scott, l'attore decise di tirare uno scherzo al regista e si presentò indossando enormi occhiali da sole verdi, pantaloni di raso rosa e un maglione bianco con l'immagine di una volpe sul davanti. Secondo il dirigente di produzione Katherine Haber, quando Scott vide Hauer, sbiancò letteralmente.

Sono tutt'ora orgoglioso della frase finale di Roy in Blade Runner. La notte prima di girare la scena, dissi a Ridley Scott: "La battuta che hai scritto mi sembra un po' lunga. Se le energie stanno finendo, anche un replicante non può parlare così a lungo; secondo me non ha neanche il tempo di dire addio, se non dopo aver detto brevemente quello che ha visto... In più abbiamo già visto dei replicanti morire e penso che il pubblico non apprezzerebbe un'altra lunga scena di morte. Rendiamola più veloce, più semplice e profonda possibile. Ma concediamo a Roy anche un momento di saggezza". Ridley rispose: "Sì, quest'idea mi piace". Perciò, quando girammo la scena, ho tagliato un po' l'inizio; poi ho recitato: "Ho visto cose che voi umani non potete neppure immaginare. Navi in fiamme al largo dei bastioni di Orione. I raggi beta balenare nel buio alle porte di Tannhäuser..."; poi ho improvvisato la frase: "Tutti questi momenti andranno perduti come lacrime nella pioggia"; era così toccante che anche quelli che stavano filmando la scena si commossero.

 

2. Etienne Navarre in "Ladyhawke" (1985)


 

Richard Donner inizialmente voleva Rutger Hauer per il ruolo del malvagio capitano della guardia, mentre stava considerando un attore più giovane, Kurt Russell, nel ruolo di Navarre. Hauer non era interessato a quel ruolo, ma manifestò interesse ad interpretare Navarre. Quando Russell abbandonò alcuni giorni prima dell'inizio delle riprese, la parte fu data a Hauer. Lo stesso anno Hauer interpreterà un altro film con ambientazione medievale, L'amore e il sangue (1985).

 

3. Andreas Kartack in "La leggenda del santo bevitore" (1988)


 

Nel film diretto da Ermanno Olmi, e ispirato all'omonimo racconto dello scrittore e giornalista austriaco Joseph Roth, Hauer interpreta un ex minatore senzatetto che ricevuto in dono una piccola somma di denaro intraprenderà un percorso di vita dallo struggente epilogo. In origine Olmi voleva Robert De Niro per il ruolo di Andreas, ma l'attore non era convinto del progetto e così venne sostituito con Rutger Hauer.

 

4. John Ryder in "The Hitcher - La lunga strada della paura" (1986)


 

Rutger Hauer ha fatto di persona moltissimi stunt alla guida, il che ha stupito la troupe cinematografica e persino i veri piloti acrobatici. Jennifer Jason Leigh ha accettato di fare il film perché voleva lavorare di nuovo con Rutger Hauer (i due avevano recitato in "L'amore e il sangue"). C. Thomas Howell, che interpreta la vittima Jim Halsey, ha confessato di sentirsi particolarmente intimorito da Rutger Hauer sia nella finzione scenica che fuori dal set, per l'intensità che l'attore metteva nel ruolo di Ryder. "The Hitcher" è uno dei film preferiti del regista Christopher Nolan.

 

5. Nick Parker in "Furia cieca" (1989)


 

Rutger Hauer parlando del film ha dichiarato: "Furia cieca è stato uno dei lavori più difficili per me a causa della combinazione di recitazione e coreografie con la spada. Sono contento che guardando il film non si noti. Voglio dire che è è stato così difficile. Mi sono allenato un mese con il judoka non vedente Lynn Manning che mi ha insegnato come usare la spada, camminare e muovermi. Era un uomo così gentile. Poi mi sono allenato ogni mattina alle 4:30 del mattino prima di girare per quelle sette settimane. Poi Shô Kosugi è stato portato a bordo per una scena di combattimento con la spada. È stata circa una settimana di riprese in più. Meraviglioso." Il personaggio di Rutger Hauer (Nick Parker) si basa sul famoso personaggio samurai giapponese Zatoichi apparso in molti film d'azione negli anni '60 e nei primi anni '70".

 

6. Reinhardt Heymar Wulfgar in "I falchi della notte" (1981)


 

Rutger Hauer ha perso sia sua madre che il suo migliore amico durante la produzione del film. Tornò in Olanda per entrambi i funerali, ma tornò sul set ogni volta entro pochi giorni. Nonostante il dramma personale vissuto e tutte le difficoltà sul set, Hauer ha dichiarato nella sua autobiografia di essere felice di essere rimasto a bordo, poiché questo film lo ha fatto notare a Hollywood dando il via ad un'impressionante carriera internazionale. Rutger Hauer ha sempre pensato che il film avesse perso una buona opportunità. Secondo l'attore la questione del terrorismo internazionale avrebbe potuto essere gestita in modo più accurato. Invece: "Dovevamo solo giocare a guardie e ladri, ma la storia sulla carta era molto più complessa".

 

 

7. Cardinale Roark in Sin City (2005)


 

Rutger Hauer in Sin City,  codiretto da Robert Rodriguez, Frank Miller e Quentin Tarantino e basato su un fumetto di Miller interpreta il cardinale Roark, corrotta e potente figura politica che copre gli efferati crimini del giovane serial killer cannibale Kevin di Elijah Wood. Nel fumetto originale di "Sin City", Marv è un gigante di 2,13 metri mentre il cardinale Roark è molto basso. Nel film "Sin City", Marv (Mickey Rourke) è invece più basso di 5 cm del cardinale Roark di Rutger Hauer che era alto 1,85m.

 

8. Bill Earle in Batman Begins (2005)


 

Nella sua autobiografia, Rutger Hauer ha scritto che ha scelto di accettare il ruolo di Mr. Earle, il dirigente di Wayne Enterprises, perché vedeva Earle come il tipo di uomo che sarebbe stato spietato nei suoi rapporti con gli altri, ma anche pronto ad accettare una sua eventuale sconfitta, che è ciò che poi accade alla fine.

Bill Earle: Bruce? La davo per morto.
Bruce Wayne: Mi dispiace averla delusa.

 

9. Hobo in Hobo with a Shotgun (2011)


 

Hobo (Rutger Hauer), un senzatetto in viaggio su di un treno, approda in una cittadina in mano alla criminalità e alla più folle e anarchica violenza e decide di portare un po' di sana e brutale giustizia fai-da-te. Il film come il Machete di Robert Rodriguez è un ampliamento di uno dei fake-trailer presenti all’interno del film Grindhouse. Costato 3 milioni di dollari, "Hobo in Hobo with a Shotgun" è  stato girato in 24 giorni.

 

10. Harley Stone in "Detective Stone" (1992)


 

In una futura Londra inondata, il detective Harley Stone caccia un serial killer che ha ucciso il suo partner e da allora lo perseguita. Presto scopre che ciò che sta cercando potrebbe non essere umano. La sceneggiatura di Gary Scott Thompson è stata sottoposta a ripetute riscritture durante la produzione. Il finale ha continuato a cambiare e Thompson ha continuato a riscriverlo durante le riprese, Hauer gli ha consigliato di riscriverlo per renderlo più fisico e con maggiore attenzione alla connessione psichica tra Stone e la creatura. Il film è ambientato nell'allora lontano 2008.

 

 

  • shares
  • Mail