Robocop Returns: il regista Neill Blomkamp abbandona per girare un horror

Il sequel "Robocop Returns" ha perso il suo regista, Neill Blomkamp passa la mano.

Robocop Returns ha perso il suo regista, ad annunciarlo su Twitter lo stesso Neill Blomkamp che dichiara di essere "fuori" dal progetto a causa di un altro impegno sopraggiunto.

Fuori da RoboCop. Sto girando un nuovo horror / thriller e MGM non può aspettare.

 

Il regista aggiunge che è ancora entusiasta del progetto e che guarderà il nuovo film di RoboCop "al cinema con gli altri fan". Mentre un nuovo regista deve ancora essere nominato, sembra che il sequel sia sulla buona strada per la produzione, ed è probabile che qualcun altro sarà presto designato.

"RoboCop Returns" darà un colpo di spugna al franchise riconoscendo solo l'originale del 1987, ignorando entrambi i sequel insieme al recente reboot. Justin Rhodes ha riscritto la sceneggiatura originale di Ed Neumeier e Michael Miner. Per oltre un anno Neill Blomkamp ha fornito ai fan aggiornamenti sulla produzione del progetto, confermando all'inizio di questa estate il suo piano di utilizzare l'armatura originale di RoboCop e di dare al film un tono il più possibile vicino a quello di Verhoeven.

Blomkamp dopo un folgorante esordio con District 9, che gli è valso una nomination all'Oscar per la migliore sceneggiatura non originale ha poi diretto l'ambizioso ma non entusiasmante Elysium e poi il disastroso Humandroid aka Chappie che includeva molti riferimenti a Robocop. Blomkamp si è poi avvicinato ad un sequel di Aliens con il ritorno di Sigourney Weaver e Michael Biehn, progetto in seguito affossato da Fox a favore del deludente Alien: Covenant di Ridley Scott.

Attualmente non esiste una data di uscita ufficiale fissata per "RoboCop Returns", ma il 2020 potrebbe essere una finestra probabile se come sembra il progetto è ad uno stadio di sviluppo avanzato.

 

 

Fonte: Collider

 

 

 

  • shares
  • Mail