• Film

Robocop, Abe Forsythe alla regia del reboot/sequel

La MGM resuscita Robocop. Di nuovo.

5 anni dopo i 242,688,965 dollari incassati dal reboot di José Padilha, costato 100 milioni di dollari e interpretato da Joel Kinnaman, Gary Oldman, Michael Keaton, Samuel L. Jackson e Abbie Cornish, la MGM ha deciso di far risorgere Robocop. A dirigere il 5° capitolo della saga, nata nel 1987 con Paul Verhoeven, sarà Abe Forsythe, 38enne australiano quest’anno sbarcato in sala con l’indie Little Monsters, zombie-comedy interpretato da Lupita Nyong’o.

Come malamente accaduto con l’ultimo Terminator, questo nuovo Robocop sarà un sequel diretto del film originale del 1987. Questo significa che dimenticherà quanto raccontato in RoboCop 2 di Paul Verhoeven, uscito nel 1987, e in RoboCop 3 di Irvin Kershner, uscito nel 1990. Cestinato, ovviamente, anche il reboot di Padilha. Questo significa che Joel Kinnaman non tornerà ad indossarne l’armatura.

Richard Suckle di Atlas Entertainment, insieme ai creatori originali di Robocop, Ed Neumier e Michael Miner, produrranno il tutto. Neumeier e Miner avevano scritto la sceneggiatura del sequel anni fa, insieme a Justin Rhodes, che ha recentemente messo mano al flop Terminator: Dark Fate. Un anno fa Neill Blomkamp sembrava interessato al progetto. Ora Forsyth riscriverà la sceneggiatura scritta da Rhodes.

Il Robocop originale era ambientato a Detroit, città sconvolta da bande di drogati, di stupratori e assassini. Per riuscire a gestire la complessa situazione una società (la COP) produce uno specialissimo robot corazzato, da lanciare di notte per le strade a tutela dei cittadini. Questo robot preme moltissimo al vice-presidente Jones, che comanda anche la polizia locale, poichè la sua produzione in serie si preannuncia come un gigantesco affare. Tuttavia, messo alla prova in pieno consiglio di amministrazione, il prototipo si inceppa e per errore uccide uno dei presenti. Morton, un dirigente furbo e rivale di Jones, propone Robocop, un robot avveniristico ed ultraprotetto, nel quale viene innestato il corpo mutilato dell’agente Murphy, barbaramente ucciso da una banda.

Fonte: HollywoodReporter

I Video di Blogo

Sky Cinema: promo con Alessandro Gassmann