M. Night Shyamalan sta sviluppando idee per tre diversi film

Il regista M. Night Shyamalan rivela di avere idee ben tre film non collegati tra loro.

Il regista M. Night Shyamalan ha tre diversi film in mente e descrive tutti e tre i progetti come "bizzarri e tetri". Il deludente Glass, che però è stato un successo d'incassi, ha evitato a Shyamalan una battuta di arresto e di portare avanti altri progetti.

Durante la promozione della serie tv Servant di AppleTV +, Shyamalan ha confermato un film per il 2021 e un secondo per il 2023. Quando gli è stato chiesto se i progetti fossero collegati, il regista ha detto di no, ma ha rivelato di avere già un'idea per un terzo film.

Ho appena avuto idee per due film che mi sono piaciute molto. Per me ci sono idee che a volte sono degli appunti e non hanno ancora la polpa o qualunque cosa sia ciò che le rende tali da impegnarmi per due anni della mia vita a scrivere e dirigere. Alcune di quelle idee non hanno ancora quella cosa. Devono rimanere in gestazione per un po'. Ma ci sono due idee che stavo pensando subito di realizzare. E, abbastanza interessante, potrebbe esserci una terza cosa che ho in mente che potrebbe finire tra queste due. Quindi potrebbero essercene tre.

 

Anche se i prossimi progetti non sono collegati, e visto lo stato embrionale dei progetti non è detta l'ultima parola, sembra che saranno progetti thriller-horror almeno da quanto si evince dalle parole di Shyamalan.

Adoro questo approccio minimalista alla The Visit, qualcosa di confinato, di cui ho il controllo totale e in cui ti prendi grandi rischi a livello di tono e provi a raggiungere quella nota di "assurdo ma radicato nella realtà", quel momento di umorismo oscuro in cui affrontare alcuni temi complessi che non portano necessariamente il pubblico a sentirsi a proprio agio, sia durante il film che alla fine. Tutto ciò è mitigato perché stiamo lavorando con cifre rispettabili e mi sento come se fossi un buon partner per i miei distributori. Mi piace perché mi permette di iterare molto velocemente nella realizzazione di queste storie, quindi quei film seguono quell'architettura di approccio e processo. Anche se mi sto infilando in qualcosa di rischioso, funziona perché quando penso a questi tre film che sto cercando di fare, tutti bizzarri e tetri, penso che parlino un po' tra loro.

 

"Glass" che ha concluso una trilogia iniziata con Unbreakable - Il predestinato e proseguita con il sequel a sorpresa Split, ha visto Bruce Willis tornare nel ruolo del vigilante David Dunn, Samuel L. Jackson ancora nei panni di Elijah Price aka l'Uomo di vetro e James McAvoy in quelli dell'Orda. Il film ha incassato 247 milioni di dollari da un budget di 20 milioni, ma non ha convinto la critica come il precedente dando un momentaneo stop alla rinascita artistica di Shyamalan che, dopo aver inanellato una serie di sonori flop, era tornato in auge grazie al thriller-horror The Visit.

 

Fonte: Collider

 

 

  • shares
  • Mail