Jason Bourne: Frank Marshall aggiorna sul sesto film

Dopo l'uscita di Jason Bourne, quinto film della serie che ha visto ottimi incassi (415 milioni di dollari nel mondo) ma un accoglienza tiepida dalla critica d'oltreoceano, il franchise potrebbe avere presto un sesto film, lo ha detto il produttore Frank Marshall in una recente intervista al sito Collider.

Marshall vorrebbe richiamare in azione Jason Bourne magari con un nuovo regista, anche se non è da escludere che Matt Damon possa legare a doppio filo il suo ritorno a quello del regista Paul Greengrass che ha diretto tre dei cinque film della serie.

Mi piace la serie Bourne e penso che sia un'opportunità per diversi registi di entrare ora. Quindi, spero che possiamo trovare una nuova storia per Bourne e un nuovo regista. Stiamo cercando.

 

Se Damon non dovesse riprendere il ruolo si potrebbe pensare, anche se è improbabile, ad un sequel per lo spin-off The Bourne Legacy con il ritorno del personaggio Aaron Cross di Jeremy Renner, certo lo spin-off di Tony Gilroy non è stato un capitolo entusiasmante del franchise. Un The Bourne Legacy 2 è stato annunciato nell'agosto 2013 da Universal con Tony Gilroy e Anthony Peckham a bordo per scrivere la sceneggiatura del film con Renner di nuovo nei panni di Cross. A novembre dello stesso anno Justin Lin (Fast & Furious) è stato reclutato alla regia del sequel, ma da quel momento in poi il progetto è slittato ripetutamente fino a novembre 2014, quando "The Bourne Legacy 2" è stato accantonato a favore del film "Jason Bourne".

Adattato dalla serie di thriller di spionaggio del romanziere Robert Ludlum, il primo film, The Bourne Identity (2002) ha incassato 214 milioni di dollari in tutto il mondo. Damon è poi tornato nel ruolo di Bourne per due sequel, The Bourne Supremacy (2004) e The Bourne Ultimatum (2007) entrambi successi commerciali e di critica. Nel 2012 esce lo spin-off The Bourne Legacy con Renner che registra ottimi incassi (276 milioni nel mondo) ma una critica divisa. Il ritorno al franchise di Damon si materializzerà nel 2016 con "Jason Bourne" seguito dalla serie tv Treadstone cancellata dopo una sola stagione, ma che dovrebbe essere legata al nuovo film. Nel complesso l'intero franchise ha incassato oltre 1,6 miliardi di dollari al botteghino globale, con Marshall produttore per tutti e cinque i film.

  • shares
  • Mail