Sul più bello: ripartono le riprese dell'opera prima di Alice Filippi

Dopo lo stop a causa dell'emergenza Covid-19, il prossimo 18 giugno ripartono a Torino le riprese di Sul più bello, "teen dramedy" prodotto da Eagle Pictures la cui lavorazione si concluderà in cinque settimane con il sostegno della Film Commission Torino Piemonte e arriverà in sala il prossimo autunno.

Ci siamo dovuti interrompere proprio... Sul più bello e quindi l’emozione di ricominciare è chiaramente ancora più forte di prima. Siamo felici di ritrovarci sul set e di dare al pubblico un nuovo motivo per tornare in sala in autunno.

Roberto Proia - Responsabile Area Cinema e Produzioni di Eagle Pictures

 

La pellicola, opera prima di Alice Filippi è scritta da Roberto Proia (Come non detto) con Michela Straniero da un soggetto di Proia.

 

La trama ufficiale:

 

"Sul più bello" è la storia della giovanissima Marta (Ludovica Francesconi), tanto simpatica quanto bruttina, che dalla nascita soffre di una rara malattia genetica. Nonostante tutto, Marta è la ragazza più solare che abbiate mai conosciuto. Carattere travolgente ha fretta di fare tutto e subito. A 19 anni come ogni ragazza della sua età sogna il grande amore ma lei non è una che si accontenta e prima che la sua malattia degeneri vuole sentirsi dire "ti amo" da un ragazzo bello... il più bello di tutti. I suoi amici e coinquilini Jacopo (Jozef Gjura) e Federica (Gaja Masciale) sono la sua famiglia e ogni volta fanno il possibile per dissuaderla dal puntare troppo in alto. Finché ad una festa Marta vede Arturo (Giuseppe Maggio) bello, sicuro di sé e per lei completamente inarrivabile. In altre parole: la preda perfetta. Ma mentre i fedeli amici si preparano a gestire l'ennesima delusione, lei sente che stavolta le cose andranno in maniera diversa anche se dovrà vedersela con Beatrice (Eleonora Gaggero), una temuta rivale che tenterà di scombinare il suo piano d’amore.

 

Eleonora Gaggero, che nel film veste i nei panni della rivale della protagonista e conta all'attivo tre libri (“Se è conte, sempre”, “L’ultimo respiro”, “Dimmi che ci credi anche tu”) è anche autrice del libro ispirato al film in uscita il 23 giugno edito da Fabbri.

I crediti di Alice Filippi includono il documentario ’78 - Vai piano ma vinci, nominato ai David di Donatello 2018, e una lunga esperienza di aiuto regista per molti celebri cineasti internazionali e italiani, tra cui Ron Howard (Inferno), Sam Mendes (Spectre), Carlo Verdone (Sotto una buona stella, Posti in piedi in paradiso, Io, loro e Lara), Giuliano Montaldo (L’industriale), Mario Martone (Noi credevamo) e Giovanni Veronesi (Italians).

 

Foto: Claudio Iannone

 

 

  • shares
  • Mail