Edgar Wright alla regia del thriller "The Chain"

Edgar Wright regista di Baby Driver e della "Trilogia del Cornetto" dirigerà il thriller The Chain, l'adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo bestseller di Adrian McKinty. La storia segue una madre a cui viene rapito il figlio che viene costretta a rapire un altro bambino per salvare la vita al figlio.

 

La sinossi ufficiale del romanzo:

 

"Mi chiamo Rachel Klein e fino a pochi minuti fa ero una madre qualunque, una donna qualunque. Ma adesso sono una vittima. Una criminale. Una rapitrice. È bastato un attimo: una telefonata, un numero occultato, poche parole. Abbiamo rapito tua figlia Kylie. Segui le istruzioni. E non spezzare la Catena, oppure tua figlia morirà. La voce di questa donna che non conosco mi dice che Kylie è sulla sua macchina, legata e imbavagliata, e per riaverla non sarà sufficiente pagare un riscatto. Non è così che funziona la Catena. Devo anche trovare un altro bambino da rapire. Come ha fatto lei, la donna con cui sto parlando: una madre disperata, come me. Ha rapito Kylie per salvare suo figlio. E se io non obbedisco agli ordini, suo figlio morirà. Ho solo ventiquattro ore di tempo per fare l’impensabile. Per fare a qualcun altro ciò che è stato fatto a me: togliermi il bene più prezioso, farmi precipitare in un abisso di angoscia, un labirinto di terrore da cui uscirò soltanto compiendo qualcosa di efferato. Io non sono così, non ho mai fatto niente di male nella mia vita. Ma non ho scelta. Se voglio salvare Kylie, devo perdere me stessa".

 

Universal Pictures ha siglato un accordo a sette cifre per acquisire i diritti sul romanzo di McKinty. Wright sarà anche produttore di "The Chain" e dirigerà da una sceneggiatura di Jane Goldman (X-Men: L'inizio, Kingsman - Il cerchio d'oro).

Edgar Wright sta attualmente lavorando alla post-produzione del suo thriller-horror Last Night in Soho che è stato posticipato fino al 2021. Nel frattempo Wright ha già firmato lo scorso aprile per dirigere un adattamento del libro "Set My Heart to Five" di Simon Stephenson.

 

 

 

  • shares
  • Mail