Stasera in tv “Coco” su Rai 3

Rai 3 stasera propone “Coco”,il film d’animazione premio Oscar del 2017 prodotto da Pixar e diretto da Lee Unkrich e Adrian Molina.

Cast e personaggi

Doppiatori originali

Anthony Gonzalez: Miguel Rivera
Gael García Bernal: Héctor Rivera
Benjamin Bratt: Ernesto De La Cruz (dialoghi e canzone Ricordami)
Antonio Sol: Ernesto De La Cruz (canto)
Renee Victor: Elena Rivera
Ana Ofelia Murguia: Mamá Coco
Edward James Olmos: Chicharrón
Jaime Camil: Papá Enrique
Sofía Espinosa: Mamá Luisa
Luis Valdez: Tío Berto
Lombardo Boyar: Plaza Mariachi
Alanna Ubach: Mamá Imelda
Selene Luna: Tía Rosita
Alfonso Arau: Papá Julio
Herbet Siguenza: Tío Felipe
Zayne: Tío Oscar
Carla Medina: Tía Victoria
John Ratzenberger: Juan Ortodoncia

Doppiatori italiani

Luca Tesei: Miguel Rivera (dialoghi)
Simone Iuè: Miguel Rivera (canto)
Emiliano Coltorti: Héctor Rivera
Fabrizio Russotto: Ernesto De La Cruz
Doriana Chierici: Elena Rivera
Mara Maionchi: Mamá Coco (dialoghi)
Giò Giò Rapattoni: Mamá Coco (canto)
Saverio Moriones: Chicharrón
Mauro Gravina: Papá Enrique
Valentina Lodovini: Mamá Luisa
Gianluca Machelli: Tío Berto
Luigi Rosa: Plaza Mariachi
Franca D’Amato: Mamá Imelda
Lorenza Biella: Tía Rosita
Carlo Reali: Papá Julio
Oliviero Dinelli: Tío Felipe e Tío Oscar
Matilda De Angelis: Tía Victoria
Renato Cecchetto: Juan Ortodoncia

Trama e recensione

Coco racconta la storia del giovane Miguel che sogna di diventare un celebre musicista come il suo idolo Ernesto de la Cruz ma non capisce perché in famiglia sia severamente bandita qualsiasi forma di musica, da generazioni. Desideroso di dimostrare il proprio talento, a seguito di una misteriosa serie di eventi Miguel finisce per ritrovarsi nella sorprendente e variopinta Terra dell’Aldilà. Lungo il cammino, si imbatte nel simpatico e truffaldino Hector; insieme intraprenderanno uno straordinario viaggio alla scoperta della storia, mai raccontata, della famiglia di Miguel.

Curiosità

  • “Coco” è il 19° lungometraggio animato della Pixar Animation Studios.
  • Nono film Pixar a vincere l’Oscar per il miglior film d’animazione e il terzo film Pixar a vincere l’Oscar per la migliore canzone originale.
  • Il co-regista Lee Unkrich è il quinto dipendente Pixar ad essere nominato due volte per l’Oscar come miglior film d’animazione. Il primo è stato John Lasseter, (nominato per Monsters & co. e Cars), il secondo è stato Brad Bird, (nominato per Gli incredibili e Ratatouille, entrambi film vincitori di una statuetta) il terzo è stato Andrew Stanton, (nominato per Alla ricerca di Nemo e WALL-E, entrambi vincitori della categoria miglior film d’animazione) e il quarto è stato Pete Docter (Nominato per Monsters & co., Up e Inside Out. Up e Inside Out hanno vinto entrambi una statuetta)
  • Il film era originariamente intitolato “Día de los Muertos” come l’omonima festa messicana. Durante la produzione del film, nel 2015, la Walt Disney Company ha fatto richiesta di registrazione di marchio per la frase “Día de los Muertos” per varie applicazioni di merchandising. Ciò ha incontrato critiche significative da parte di molte persone negli Stati Uniti, in particolare della comunità messicana americana, che ha polemizzato con la società per appropriazione e sfruttamento culturale. Una settimana dopo la Disney ha ritirato la richiesta di registrazione e cambiato il titolo del film in “Coco”. Qualche tempo dopo, la Pixar Animation Studios ha ingaggiato il disegnatore messicano americano Lalo Alcaraz, il drammaturgo Octavio Solis e l’ex amministratore delegato della Mexican Heritage Corp. Marcela Davison Aviles come consulenti tecnici per il film, portandoli a ricoprire anche ruoli nel doppiaggio.
  • In Cina il film presenterebbe un contenuto tematico sulla “morte” che è vietato e non può essere importato e rilasciato. Tuttavia durante la proiezione del film alla commissione censura, i membri del consiglio sono stati toccati così tanto dal film che hanno pianto. Quindi è stata fatta un’eccezione e il film ha ricevuto il via libera per l’uscita nelle sale cinesi.
  • Lee Unkrich ha considerato un compositore messicano per la colonna sonora, ma alla fine ha ingaggiato Michael Giacchino, che ha lavorato in precedenza in altri film della Pixar. Giacchino ha lavorato con musicisti messicani per la colonna sonora.
  • Nel film lo spirito di Frida Kahlo indica Dante come un cane Xolo (cane Xoloitzcuintli). Durante la metà del 20° secolo il cane xolo come razza stava iniziando a declinare in popolarità. Frida e suo marito, Diego Rivera, hanno contribuito a salvare la razza includendo il cane Xolo come parte della loro arte. Grazie a Frida e Diego, la razza è diventata di nuovo nota al mondo.
  • Il cognome di Miguel, Rivera, è un riferimento al produttore cinematografico Jonas Rivera, che ha lavorato con Pixar Animation Studios dal 1994 e ha prodotto due dei loro film: Up (2009) e Inside Out (2015).
  • La porta dell’ufficio nella Terra dell’Aldilà riporta il famoso easter egg Pixar A113 (per saperne di più clicca QUI).
  • L’idea di Miguel che guarda i film del suo idolo Ernesto de la Cruz su videocassetta dove impara anche a suonare la chitarra è basata sull’infanzia negli anni ’90 del co-regista e sceneggiatore del film Adrian Molin. All’epoca Molina registrava su videocassetta nuovi episodi e repliche del programma televisivo The Wonderful World of Disney su ABC, CBS e The Disney Channel per riguardarli e sognare una vita migliore.
  • La Terra dell’Aldilà è ispirata alla città messicana di Guanajuato, nota per le sue case colorate sulle colline che sembrano quasi impilate come nel film.
  • Quando Miguel sta camminando per le strade all’inizio del film, si possono individuare le piñata di alcuni personaggi della Pixar: Buzz Lightyear, Woody e Mike Wazowski tra gli altri.
  • La Terra dell’Aldilà utilizza un sacco di tecnologie antiquate (un computer MacIntosh anni ’80 e radio walkie-talkie), il che è appropriato dato che la tecnologia è obsoleta e quindi in un certo senso è “morta”.
  • Il direttore d’orchestra per lo spettacolo musicale di Ernesto de la Cruz “Sunrise Spectacular” è una caricatura del compositore del film Michael Giacchino.
  • Il fiore arancione visto in tutto il film è la calendula azteca (conosciuta anche come la calendula messicana o Cempasúchil). Il fiore è usato nella tradizione del Dia de Muertos in Messico per guidare il defunto ai viventi.
  • I cineasti e gli animatori hanno viaggiato in Messico cinque volte per fare ricerche sulla cultura, le persone, il cibo, le tradizioni, allo scopo di aiutare a definire la storia e i personaggi di Coco. Tra le location visitate Città del Messico e Oaxaca.
  • Il cimitero di Sant Cecilia prende il nome da Santa Cecilia, la santa cattolica dei musicisti.
  • Spesso la nonna e la bisnonna di Miguel prendono una scarpa e colpiscono le persone per garantirsi la loro collaborazione. Nella cultura messicana questo è noto come “La Chancla”.
  • Il personaggio di Ernesto de la Cruz è basato sull’icona messicana Pedro Infante (infatti, il secondo cognome di Infante era “Cruz”). Inoltre, il cognome di Ernesto, de la Cruz, è anche un riferimento a un altro personaggio Pixar, Cruz Ramirez di Cars 3. Inoltre, nel film appare un cartone animato di Pedro Infante che interagisce anche con De la Cruz.
  • Inizialmente Miguel doveva solo suonare la chitarra e non cantare. Quando il regista, Lee Unkrich, scoprì che Anthony Gonzalez era in realtà un cantante di talento, fu deciso che Miguel avrebbe fatto entrambe le cose in modo che Anthony potesse condividere questo talento nel film.
  • Il nome del cane, Dante, è un riferimento al poeta Dante Alighieri autore della “Divina Commedia”, originariamente chiamata solo “Commedia”. La Divina Commedia descrive il viaggio di Dante nel regno dei morti. In Messico, lo Xoloitzcuintli (il cane messicano senza pelo raffigurato nel film) è la guida del defunto nel suo cammino verso il Mictlán (il mondo sotterraneo, il luogo dove vanno tutte le anime dopo la morte).
  • In sole 3 settimane il film ha incassato più di 400 milioni di dollari in tutto il mondo, poi più di 500 milioni di dollari dopo 36 giorni, quindi più di 600 milioni di dollari dopo 53 giorni e infine più di 800 milioni di dollari in tutto il mondo alla fine della sua corsa nelle sale.

La colonna sonora

  • Il co-regista Lee Unkrich ha considerato un compositore messicano per la colonna sonora, ma alla fine ha ingaggiato Michael Giacchino (Up, Cars 2, Inside Out, Zootropolis, Gli Incredibili 2) che ha lavorato in precedenza in altri film della Pixar. Giacchino ha lavorato con musicisti messicani per la colonna sonora.
  • La colonna sonora include brani scritti da Germaine Franco, Robert Lopez e Kristen Anderson-Lopez.
  • I brani dell’edizione italiana includono: Ricordami (Ernesto De La Cruz) – Fabrizio Russotto, Così intenso – Fabrizio Russotto, Juanita – Emiliano Coltorti, Che loco che mi sento! – Simone Iuè & Emiliano Coltorti, Il mondo es mi familia – Simone Iuè & Fabrizio Russotto, Ricordami (Lullaby) – Emiliano Coltorti & Charlotte Infussi D’Amico, La Llorona – Alanna Ubach & Antonio Sol, Ricordami (Reunion) – Simone Iuè & Giò Giò Rapattoni, In ogni parte del mio corazón – Simone Iuè e Ricordami – Solo – Michele Bravi
  • La colonna sonora include il brano “Remember Me” che ha vinto un oscar per la migliore canzone originale. La versione originale del brano è interpretata da Miguel featuring Natalia Lafourcade mentre la versione italiani “Ricordami” è interpretata da Michele Bravi.

TRACK LISTINGS:

1. Remember Me (Ernesto de la Cruz) (Benjamin Bratt) 1:49
2. Much Needed Advice (Benjamin Bratt & Antonio Sol) 1:45
3. Everyone Knows Juanita (Gael García Bernal) 1:15
4. Un Poco Loco (Anthony Gonzalez & Gael García Bernal) 1:52
5. Jálale (Instrumental) (Mexican Institute Of Sound) 2:54
6. The World Es Mi Familia (Anthony Gonzalez & Antonio Sol) 0:50
7. Remember Me (Lullaby) (Gael García Bernal & Gabriella Flores & Libertad García Fonzi) 1:09
8. La Llorona (Alanna Ubach & Antonio Sol) 2:45
9. Remember Me (Reunion) (Anthony Gonzalez & Ana Ofelia Murguía) 1:13
10. Proud Corazón (Anthony Gonzalez) 2:03
11. Remember Me (Dúo) [feat. Natalia Lafourcade] (Miguel) 2:44
12. Will He Shoemaker? 3:17
13. Shrine and Dash 1:24
14. Miguel’s Got an Axe to Find 1:16
15. The Strum of Destiny 1:10
16. It’s All Relative 2:37
17. Crossing the Marigold Bridge 1:48
18. Dept. of Family Reunions 2:44
19. The Skeleton Key to Escape 3:04
20. The Newbie Skeleton Walk 1:07
21. Adiós Chicharrón 1:45
22. Plaza de la Cruz 0:21
23. Family Doubtings 2:23
24. Taking Sides 0:56
25. Fiesta Espectacular 0:55
26. Fiesta con de la Cruz 2:33
27. I Have a Great-Great-Grandson 1:14
28. A Blessing and a Fessing 4:44
29. Cave Dwelling on the Past 2:22
30. Somos Familia 2:21
31. Reunión Familiar de Rivera 3:03
32. A Family Dysfunction 2:00
33. Grabbing a Photo Opportunity 1:47
34. The Show Must Go On 2:31
35. For Whom the Bell Tolls 2:01
36. A Run for the Ages 1:50
37. One Year Later 1:00
38. Coco – Día de los Muertos Suite 5:47

La colonna sonora di “Coco” è disponibile su Amazon.

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →