• Film

Eddie Murphy aggiorna su Beverly Hills Cop 4

Eddie Murphy reduce dal sequel “Il principe cerca figlio” aggiorna e frena sul sequel Beverly Hills Cop 4 attualmente in sviluppo per Netflix.

Eddie Murphy torna a parlare del sequel Beverly Hills Cop 4 durante un’ospitata sul canale YouTube di Showtime, il comico parlando con i conduttori Desus Nice e The Kid Mero è parso molto cauto rispetto al sequel anche perché tutti ricordiamo il pessimo Beverly Hills Cop 3.

Sono 15 anni che cercano di fare un altro Beverly Hills Cop. In questo momento, Netflix ce l’ha e stanno cercando di sviluppare una sceneggiatura. Questo è quello che si suppone dovremmo fare ora. Ma io sono per non fare nulla finché lo script non è perfetto.

Il franchise Beverly Hills Cop conta tre film e un pilota inedito del 2013 per una serie tv mai prodotta scritta da Shawn Ryan (The Shield) e con Brandon T. Jackson nel ruolo del figlio di Axel Foley. Nel primo film datato 1984 viene introdotto Eddie Murphy nei panni di Axel Foley, un poliziotto ribelle, sboccato ma dal grande intuito che da Detroit si reca a Beverly Hills, in California, per indagare sull’omicidio di un fraterno amico d’infanzia. Lì incontra il detective Billy Rosewood (Judge Reinhold), il sergente John Taggart (John Ashton) e il tenente Andrew Bogomil (Ronny Cox). Il primo film è un grande successo, si guadagna una candidatura all’oscar per la migliore sceneggiatura originale e genera un sottovalutato sequel, Beverly Hills Cop 2 diretto dal compianto Tony Scott che vede Axel tornare a Beverly Hills, dopo aver scoperto che il capitano Bogomil è stato ucciso, per fare ancora squadra con Rosewood e Taggart e scovare il responsabile della morte del capitano, che si scoprirà essere una banda di rapinatori guidata dal trafficante di armi Maxwell Dent (Jürgen Prochnow). Nel 1994 arriva un terzo film ambientato in un parco divertimenti usato come copertura di una banda di falsari. Il film è un disastro e viene criticato dallo stesso Murphy con il franchise che entra in una fase di stallo in cui la Paramount tenta per anni e senza successo di produrre un quarto film, fino al 2016 quando sono saliti a bordo El Arbi e Fallah del sequel Bad Boys For Life ed è arrivata la conferma di un ritorno di Eddie Murphy nel ruolo di Axel Foley.

Nel 2019 è stato annunciato che Paramount Pictures e Netflix avevano stipulato un contratto di licenza per un quarto film, con un potenziale quinto opzionato, e il produttore originale Jerry Bruckheimer a bordo. Murphy è recentemente riuscito a portare a casa un sequel per il classico Il principe cerca moglie e il risultato è stato estremamente godibile al pari di una grande e riuscita reunion di vecchi amici. Un “Beverly Hills Cop 4” dovrebbe avere il medesimo approccio, riportare volti familiari e connetterli in questo caso con un intreccio “poliziesco” coinvolgente al punto giusto, come accaduto recentemente con l’ottimo Bad Boys 3.

Fonte: Screenrant