Stasera in tv: Fire Squad – Incubo di Fuoco su Rai 2

Rai 2 stasera propone Fire Squad – Incubo di fuoco (Only the Brave), film drammatico del 2017 con Josh Brolinn, Miles Teller e James Badge Dale.

Cast e personaggi

Josh Brolin: Eric “Supe” Marsh
Miles Teller: Brendan “Donut” McDonough
James Badge Dale: Jesse Steed
Alex Russell: Andrew Ashcraf
Dylan Kenin: Robert Caldwell
Geoff Stults: Travis Carter
Ryan Busch: Dustin DeFord
Taylor Kitsch: Chris MacKenzie
Sam Quinn: Grant McKee
Kenny Miller: Sean Misner
Thad Luckinbill: Scott Norris
Ben Hardy: Wade Parker
Nicholas Jenks: John Percin Jr.
Jake Picking: Anthony “Baby G.” Rose
Matthew Van Wettering: Joe Thurston
Geoff Stults: Travis Turbyfill
Ryan Jason Cook: William Warneke
Scott Haze: Clayton Whitted
Michael McNulty: Kevin Woyjeck
Brandon Bunch: Garrett Zuppiger
Jeff Bridges: Duane Steinbrink
Andie MacDowell: Marvel Steinbrink
Jennifer Connelly: Amanda Marsh
Natalie Hall: Natalie Johnson
Rachel Singer: sig.ra McDonough
Brytnee Ratledge: Juliann Ashcraft
Pell James: Claire Caldwell
Jenny Gabrielle: Desiree Steed
Barbie Robertson: Marsena Thurston
Jade Kammerman: Stephanie Turbyfill

Doppiatori italiani

Fabrizio Pucci: Eric “Supe” Marsh
Davide Perino: Brendan “Donut” McDonough
Alessio Cigliano: Jesse Steed
Simone Crisari: Andrew Ashcraf
Raffaele Palmieri: Robert Caldwell
Stefano Sperduti: Travis Carter
Marco Fumarola: Dustin DeFord
Francesco Pezzulli: Chris MacKenzie
Massimo Triggiani: Sean Misner
Edoardo Stoppacciaro: Scott Norris
Manuel Meli: Wade Parker
Angelo Sorino: John Percin Jr.
Emanuele Ruzza: Anthony “Baby G.” Rose
Massimo Bitossi: Travis Turbyfill
Giulio Pirotti: William Warneke
Marco Vivio: Clayton Whitted
Rodolfo Bianchi: Duane Steinbrink
Emanuela Rossi: Marvel Steinbrink
Claudia Catani: Amanda Marsh
Veronica Puccio: Natalie Jonhson
Eleonora Reti: Desiree Steed

La trama

“Fire Squad – Incubo di Fuoco” aka “Only the Brave” è basato sulla vera storia dei Granite Mountain Hotshots, è l’eroica storia di un’unità locale di pompieri che con speranza, determinazione, sacrificio e di voglia di proteggere famiglie, comunità e il paese, diventò una delle più importanti unità d’élite della nazione. Mentre molti di noi cercano di sfuggire al pericolo, loro lo fronteggiarono, proteggendo le nostre vite, le nostre case e le cose a noi più care, rivelando un incredibile spirito di corpo che venne fuori durante un fatale incendio.

Il nostro commento

Il regista Joseph Kosinski dopo due incursioni nella fantascienza con il sottovalutato sequel Tron: Legacy e il suggestivo Oblivion con Tom Cruise, si cimenta con Fire Squad – Incubo di Fuoco, una tragica storia vera che fruisce di un cast di alto profilo guidato dal veterano Josh Brolin che è sempre una certezza, e il talentuoso Miles Teller lanciato dall’exploit di Whiplash e alla sua seconda storia vera dopo l’intenso dramma sulla boxe Bleed – Più forte del destino.

Kosinski confeziona un dramma solido e asciutto, capace di discernere con equilibrio la vita privata dei personaggi dal loro lavoro sul campo. La narrazione non scade mai nella facile retorica, si percepisce forte il pericolo con cui questi professionisti del fuoco convivono costantemente, lo spirito di squadra e il loro essere eroi del quotidiano, con vite e proprietà salvate che sono al centro di una routine che troppo spesso non resta tale pretendendo tributi in vite umane.

“Fire Squad” è un film coinvolgente ma non urlato, capace di trasmettere tutto il dramma di una tragedia vera permeata da caratterizzazioni incisive e una regia senza fronzoli al completo servizio della storia e dei personaggi.

Curiosità

  • “Fire Squad” basato sull’articolo di GQ “No Exit” di Sean Flynn, racconta la vicenda di un gruppo di vigili del fuoco che combatterono per spegnere l’incendio di Yarnell Hill, avvenuto in Arizona nel 2013, in cui persero la vita 19 membri del gruppo.
  • Jennifer Connelly ha trascorso del tempo con la vera Amanda Marsh in preparazione per il suo ruolo.
  • Gli stivali che Jennifer Connelly indossava nel film sono i veri stivali della vera Amanda Marsh.
  • Ken Nolan e Eric Warren Singer hanno scritto la sceneggiatura basata sull’articolo di GQ intitolato “No Exit” e sul libro autobiografico dell’unico sopravvissuto all’incendio di Yarnell Hill, Brendan McDonough, dal titolo “Granite Mountain”.
  • In seguito ci fu una seria e prolungata disputa tra la città e le vedove, molte delle quali non ricevettero benefici in caso di morte. Tra i problemi c’era il fatto che la città considerava un certo numero di vigili del fuoco “stagionali” e quindi non ammissibili. I benefici dei vigili del fuoco erano stati una seria preoccupazione per il sovrintendente Marsh che sosteneva che era difficile reclutare uomini per rischiare la vita senza l’assicurazione della compagnia.
  • Non tutti i membri della squadra sono stati trovati nei loro rifugi. Poiché il fuoco era sei volte più caldo dei 300° che i rifugi erano in grado di sopportare, molti dei vigili del fuoco si sono resi conto che sarebbero morti nei loro rifugi sia per il caldo che per il soffocamento e hanno cercato di correre.
  • Il tatuaggio sotto il braccio di Josh Brolin è la mascotte / logo Thrush Exhaust.
  • Lo strumento su cui i vigili del fuoco fanno oscillare in cerchio è uno psicrometro a fionda. Viene utilizzato per misurare l’umidità. Ha due componenti. Uno è un normale termometro “a secco” e l’altro è un termometro “umido” che utilizza uno stoppino che inumidisci da una bottiglia d’acqua e che si raffredda durante la rotazione. La differenza tra le due letture, se confrontata con un grafico tascabile o un regolo calcolatore, indica la quantità di umidità nell’aria. Il “kit meteorologico” a cui si fa riferimento nel film include uno psicrometro, un regolo calcolatore dello psicrometro, un grafico, un anemometro portatile e una bussola.
  • La Lionsgate (con la sua etichetta Summit Entertainment) doveva inizialmente distribuire “Fire Squad” negli Stati Uniti, ma un disaccordo tra loro e Black Label Media ha fatto transiatre i diritti di distribuzione da Lionsgate a Columbia Pictures.

  • Il ranch era a sei miglia a sud-sud-est, il fuoco proveniva da est a una distanza che avrebbe raggiunto la via di fuga entro venti minuti. La direzione e la velocità del vento erano note, così come la distanza dal ranch. La distanza dell’incendio dalla via di fuga non era nota, ma un’ipotesi plausibile forniva una stima approssimativa di trenta minuti. Carichi di attrezzature e su terreni accidentati, la loro migliore velocità possibile sarebbe stata di circa dieci miglia all’ora (16 km orari), una mezz’ora di corsa. L’equipaggio ha scavato in un punto che si trovava a circa due terzi lungo il percorso. In altre parole, la matematica coinvolta significava che il destino dei vigili del fuoco era inevitabile. L’ordine di lasciare il nero per il ranch era dovuto a una stima ambigua guidata da una cultura guidata dall’audacia. Se il sovrintendente avesse seguito la procedura invece di tentare la mossa di una corsa disperata, il team sarebbe sopravvissuto.
  • Due degli attori in questo film hanno interpretato dei batteristi. Miles Teller ha interpretato un giovane talento di batteria jazz in “Whiplash” (2014), e Ben Hardy ha interpretato il vero batterista dei Queen, Roger Taylor, nel film biografico “Bohemian Rhapsody” (2018).
  • Nonostante abbia interpretato il famoso Travis Turbyfill nel film, l’attore Geoff Stults ha 9 anni in più del vigile del fuoco che ha interpretato.
  • L’attore Thad Luckinbill ha 9 anni in più di Scott Norris, il  vigile del fuoco dei Granite Mountain che ha interpretato nel film.
  • Sebbene nel film interpreti il vigile del fuoco Grant McKee, l’attore Samuel Quinn in realtà ha 7 anni in più del vigile del fuoco che ha interpretato.

  • Sebbene l’attore Ryan Jason Cook interpreti William Warneke, un 25enne dei Granite Mountain Hotshot che ha perso tragicamente la vita a quell’età, l’attore che lo interpreta ha 4 anni più del vigile del fuoco che interpreta.
  • Un’indagine della Divisione per la sicurezza e la salute sul lavoro dell’Arizona ha incolpato la Divisione forestale dello stato per la morte dei 19 vigili del fuoco, concludendo che i funzionari dei vigili del fuoco hanno consapevolmente messo la protezione della proprietà prima della sicurezza e avrebbero dovuto ritirare le squadre molto prima. La commissione ha imposto una multa di 559.000$ per l’incidente.
  • Quando Brendan “Donut” McDonough sente la conferma della morte di tutti i diciannove Granite Mountain Hotshots, si vede brevemente un telefono cellulare che squilla sul sedile poche file di fronte a lui. Questo rispecchia un’esperienza di vita reale che McDonough ha rivelato in una successiva intervista, in cui alcuni telefoni cellulari dei vigili del fuoco, lasciati nel furgone, hanno iniziato a suonare quando le loro famiglie hanno ricevuto la notizia della tragedia e hanno tentato di contattarli. McDonough ha ammesso di non essere riuscito a rispondere alle chiamate.
  • Un rapporto ufficiale compilato dalla Arizona State Forestry Division ha stabilito che, sebbene i rifugi antincendio utilizzati dai Granite Mountain Hotshots funzionassero come previsto, il feroce calore e le fiamme dell’incendio di Yarnell Hill, guidati da forti venti e concentrati dalle pareti del box canyon in cui gli Hotshots si sono trovati intrappolati, hanno creato condizioni che erano semplicemente insormontabili. L’ispezione dei rifugi antincendio recuperati dal sito di distribuzione ha rivelato che il calore intenso era stato sufficiente a degradare i materiali da costruzione in quarzo e fibra di vetro dei rifugi, indicando che il calore radiante dell’area di burnover probabilmente ha superato i 2.000 F / 1.000 ° C, oltre la capacità di progettazione di il rifugio antincendio e ben oltre il limite di 300F di sopravvivenza umana.

  • Parlando a GQ il regista Joseph Kosinski ha spiegato che il motivo per cui ha voluto affrontare la storia e perché dalla prospettiva del leader del team, il sovrintendente Eric Marsh (Josh Brolin) e della nuova recluta Brendan McDonaugh (Miles Teller): “Ho letto una bozza iniziale della sceneggiatura, e la lotta contro i grandi incendi era qualcosa di cui non sapevo nulla. Sai il loro lavoro in molti casi è così lontano dalla civiltà. Quello era affascinante per me. E l’approccio a questa storia narrata contemporaneamente da due punti di vista. C’e ‘il tizio al vertice: Eric Marsh [Josh Brolin], il sovrintendente del Granite Mountain Hotshots e il ragazzo più in basso: Brendan McDonaugh [Miles Teller], che sta solo chiedendo un posto di lavoro. Pensavo che fosse una struttura molto interessante, ed essere un ragazzo del Midwest che arriva da una piccola città, immagino che mi renda legato al mondo di Prescott. È una storia affascinante e molto diversa da qualsiasi cosa che ho fatto prima.”
  • “Questa è una storia su eroi di tutti i giorni” ha dichiarato Josh Brolin riferendosi ai Granite Mountain Hotshots, i vigili del fuoco che fecero quello che nessun’altra squadra locale aveva mai fatto prima, finendo in prima pagina per la loro battaglia contro il devastante incendio di Yarnell Hill Fire. Il film va al di là degli eventi e si concentra sulle vite quotidiane degli uomini, i quali, ognuno con le proprie motivazioni, si mettono in azione per proteggerci tutti. “In tempi di supereroi, Fire Squad – Incubo di fuoco è un film su eroi reali” aggiunge il regista Joseph Kosinski “affronta temi come la fratellanza, il sacrificio e la redenzione, tutto all’interno del contesto di un incendio, qualcosa che non avevo ancora mai visto al cinema. E’ una storia che doveva essere raccontata e un mondo che dovrebbe essere visto sul grande schermo.”
  • “Fire Squad” costato 38 milioni di dollari nel ha incassati nel mondo circa 26.

La colonna sonora

  • Le musiche originali del film sono del compositore Joseph Trapanese (Straight Outta Compton, Project Power).  “Fire Squad” è la terza collaborazione di Trapanese e il regista Joseph Kosinski dopo Tron: Legacy e Oblivion.
  • La canzone “Copperhead Road” di Steve Earle è presente in modo prominente nel film nella scena ambientata in un bar. Earle pubblicò un album intitolato “So You Wanna Be An Outlaw” circa quattro mesi prima che “Only The Brave” fosse pubblicato che includeva una canzone sui vigili del fuoco chiamata “The Firebreak Line”.

Le musiche originali di Joseph Trapanese:

1. Waking Up
2. Amanda and Eric
3. Training
4. Growing
5. Chopper Ride
6. Eval
7. Fire Dream
8. On the Line
9. Certification
10. Rim Fire
11. Juniper Tree
12. The Bear
13. Yarnell
14. Brendan Rescued
15. Final Moments
16. The Gym
17. Tribute
18. Hotshots

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

 

Le canzoni del film:

1. Hold The Light [feat. S. Carey]
2. Risin’ Water Blues
3. We’re Gonna Hold On
4. Copperhead Road
5. Riders In The Sky (A Cowboy Legend)
6. Wild Ones
7. Even Flow
8. Salute Your Solutions
9. Live On
10. Granite Mountain

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]

I Video di Cineblog

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →