• Film

Stasera in tv: “Il sole è anche una stella” su Rai 2

Rai Due stasera propone “Il sole è anche una stella”, il dramma romantico del 2019 diretto da Ry Russo-Young con Yara Shahidi e Charles Melton.

Cast e personaggi

Yara Shahidi: Natasha Kingsley
Charles Melton: Daniel Bae
Faith Logan: pendolare
Jonathan Leguizamo
Gbenga Akinnagbe: Samuel Kingsley
Jake Choi: Charlie Bae
Cathy Shim: Min Soo Bae

Doppiatori italiani

Eva Padoan: Natasha Kingsley
Emanuele Ruzza: Daniel Bae
Paolo Vivio: Charlie Bae
Tiziana Avarista: Min Soo Bae

La trama

Il romantico universitario Daniel Bae e la pragmatica di origini Giamaicane Natasha Kingsley, si conoscono — e si innamorano — in una notte magica tra il fervore e il turbinio di New York. Tra i due sconosciuti, che forse non si sarebbero mai incontrati se il destino non ci avesse messo lo zampino, scatta immediatamente la scintilla dell’amore. Ma basterà il destino per far sì che il loro amore sia quello giusto? A poche ore da quello che sembra essere il suo ultimo giorno negli Stati Uniti, Natasha lotta tenacemente contro l’espulsione della sua famiglia così come per i suoi sentimenti verso Daniel, che allo stesso tempo tenta di convincerla che il loro destino è quello di stare insieme per sempre. Una storia dei giorni nostri che racconta di un amore contro ogni probabilità, “Il sole è anche una stella” si domanda se le nostre vite siano determinate dal fato o dagli eventi casuali dell’universo.

Curiosità

  • Diretto da Ry Russo-Young (“Prima di domani”), il film è tratto dal fortunato bestseller “Il sole è anche una stella” della scrittrice Nicola Yoon entrato nella classifica del New York Times già dal suo debutto, ricevendo numerose critiche positive e guadagnandosi diversi premi prestigiosi: finalista al National Book Award nel 2016; Amazon’s Best Book del 2016 in YA; Amazon’s Top 20 Children’s Books del 2016 in YA; il New York Times Notable Children’s Books del 2016 e Entertainment Weekly’s 10 Best Books del 2016.
  • Ry Russo-Young dirige da una sceneggiatura di Tracy Oliver (“Il viaggio delle ragazze”). I produttori del film sono Leslie Morgenstein e Elysa Koplovitz Dutton, che furono anche i produttori di “Noi siamo tutto”. Pamela Hirsch è la produttrice esecutiva. Il team creativo dietro la macchina da presa include il direttore della fotografia Autumn Durald (“Teen Spirit”), la scenografa Wynn Thomas (“Il diritto di contare”), il montatore Joe Landauer (“Prima di Domani”) e la costumista Deirdra Govan (“Sorry to Bother You”).
  • Yara Shahidi è stata la prima scelta per Natasha della regista Ry Russo-Young e dello studio.
  • Charles Melton nella vita reale è di origini per metà coreane e metà britanniche.
  • La differenza di età tra Yara Shahidi (nata nel 2000) e Charles Melton (nata nel 1991) è di 9 anni.
  • Il film presenta alcuni degli elementi di Serendipity (2001) e verso la fine di entrambi i film viene utilizzato anche il Caffè Reggio Original Cappuccino.
  • In una delle prime scene Natasha dice che suo fratello ha 11 anni e si è trasferito negli Stati Uniti quando ne aveva 4. In quella stessa scena dice anche che sono stati negli Stati Uniti per 9 anni. Se fossero stati nel paese per 9 anni, suo fratello di 11 anni sarebbe dovuto immigrare quando aveva 2 anni.
  • I personaggi principali Natasha e Daniel sono vagamente basati su Nicola Yoon (l’autrice del libro su cui è basato il film) e suo marito che sono rispettivamente giamaicana e coreano-americano. Nessuno dei due ha affrontato i problemi di immigrazione mostrati nel film.
  • Nicola Yoon ha pubblicato una foto sul suo account Instagram con Yara Shahidi prima che il cast del film venisse completato e ha chiesto ai suoi follower di scegliere l’attore perfetto per il ruolo di Daniel. I commenti raccomandavano in modo schiacciante Charles Melton della serie tv Riverdale.
  • Il film finisce diversamente dal libro. Nel film, Natasha incontra Daniel nello stesso caffè che aveva visitato in precedenza a New York 5 anni dopo. Nel libro, Daniel e Natasha sono su un volo della stessa compagnia aerea e Daniel, che è seduto più indietro nell’aereo, riconosce la sua capigliatura afro. Nel film, è implicito che riaccendono la loro storia d’amore, anche se solo per un giorno. Nel libro, è implicito che siano andati avanti con le loro vite che sono andate in direzioni diverse.
  • Nel libro la famiglia di Natasha ha affrontato la deportazione a causa di un incidente con il padre dell’attore che ha ottenuto un “DUI”, reato dell guida sotto l’influenza di alcol e droghe (farmaci inclusi), mentre il film lo ritrae mentre lavora in un ristorante che viene perquisito dall’immigrazione.
  • Nel libro l’avvocato commette un errore che porta alla deportazione della famiglia di Natasha mentre nel film l’avvocato cerca senza successo di riaprire il caso della famiglia di Natasha a causa del clima sull’immigrazione e dell’inasprimento dell’applicazione delle leggi al riguardo.
  • “Il sole è anche una stella” costato 9 milioni di dollari ne ha incassati nel mondo circa 7.

La colonna sonora

  • Le musiche originali de “Il sole è anche una stella” sono della compositrice islandese Herdís Stefánsdóttir (South Mountain, Y: The Last Man). Stefánsdóttir è una compositrice di musica per multimedia, una cantautrice e una musicista elettronica. I suoi sforzi compositivi includono installazioni in musei, danza e teatro, un duo di musica elettronica, “East of My Youth”, di successo di cui fa parte e uno stage con il compositore candidato all’Oscar Jóhann Jóhannsson a Berlino mentre stava lavorando al film Arrival (2016).

TRACK LISTINGS:

1. Butterflies 2:01
2. Grand Central 1:38
3. Natasha Stars 1:54
4. Daniel Spots Natasha 1:06
5. Natasha Steps 0:59
6. Subway 1:14
7. City Walk 2:04
8. Multiverse 1:09
9. Daniel and Natasha 1:10
10. Planetarium 1:35
11. Post Norebang 1:31
12. Young Daniel 1:31
13. Korean Names 2:01
14. Roosevelt Island 1:46
15. Plaza Hug 1:14
16. Trip to Airport 1:43
17. Four Minute Stare 4:52
18. Five Years Later 3:48

[Per guardare il video clicca sull’immagine in alto]