Stasera in tv: “IT – Capitolo 2” su Italia 1

Italia 1 stasera propone “IT Capitolo 2”, film horror del 2019 di Andy Muschietti con James McAvoy, Bill Skarsgård, Jessica Chastain e Bill Hader.

Cast e personaggi

James McAvoy: William “Bill” Denbrough
Jaeden Martell: William “Bill” Denbrough giovane
Bill Skarsgård: Pennywise / It
Jessica Chastain: Beverly “Bev” Marsh
Sophia Lillis: Beverly “Bev” Marsh giovane
Jay Ryan: Benjamin “Ben” Hanscom
Jeremy Ray Taylor: Benjamin “Ben” Hanscom giovane
Bill Hader: Richard “Richie” Tozier
Finn Wolfhard: Richard “Richie” Tozier giovane
Isaiah Mustafa: Michael “Mike” Hanlon
Chosen Jacobs: Michael “Mike” Hanlon giovane
James Ransone: Edward “Eddie” Kaspbrak
Jack Dylan Grazer: Edward “Eddie” Kaspbrak giovane
Andy Bean: Stanley “Stan” Uris
Wyatt Oleff: Stanley “Stan” Uris giovane
Jackson Robert Scott: George “Georgie” Denbrough
Joan Gregson: sig.ra Kersh
Javier Botet: lebbroso
Teach Grant: Henry Bowers
Nicholas Hamilton: Henry Bowers giovane
Jess Weixler: Audra Phillips
Will Beinbrink: Tom Rogan
Xavier Dolan: Adrian Mellon
Taylor Frey: Don Hagarty
Jake Weary: John “Webby” Garton
Stephen Bogaert: Alvin Marsh
Molly Atkinson: Myra / Sonia Kaspbrak
Ryan Kiera Armstrong: Victoria Fuller
Luke Roessler: Dean
Joe Bostick: sig. Keene
Juno Rinaldi: Gretta
Peter Bogdanovich: se stesso
Stephen King: negoziante

Doppiatori italiani

Stefano Crescentini: William “Bill” Denbrough
Tommaso Di Giacomo: William “Bill” Denbrough giovane
Emiliano Coltorti: Pennywise / It
Chiara Gioncardi: Beverly “Bev” Marsh
Ginevra Pucci: Beverly “Bev” Marsh giovane
Gianfranco Miranda: Benjamin “Ben” Hanscom
Alessandro Carloni: Benjamin “Ben” Hanscom giovane
Edoardo Stoppacciaro: Richard “Richie” Tozier
Giulio Bartolomei: Richard “Richie” Tozier giovane
Nanni Baldini: Michael “Mike” Hanlon
Riccardo Suarez: Michael “Mike” Hanlon giovane
Stefano Brusa: Edward “Eddie” Kaspbrak
Gabriele Meoni: Edward “Eddie” Kaspbrak giovane
Paolo De Santis: Stanley “Stan” Uris
Luca Tesei: Stanley “Stan” Uris giovane
Alessio Aimone: George “Georgie” Denbrough
Graziella Polesinanti: sig.ra Kersh
Giovanni Petrucci: lebbroso
Christian Iansante: Henry Bowers
Federico Campaiola: Henry Bowers giovane
Gemma Donati: Audra Phillips
Massimo Bitossi: Tom Rogan
Davide Albano: Adrian Mellon
Gabriele Vender: Don Hagarty
Davide Perino: John “Webby” Garton
Massimo Lodolo: Alvin Marsh
Antonella Alessandro: Myra / Sonia Kaspbrak
Leonardo Cococcia: Dean
Ambrogio Colombo: sig. Keene
Lucrezia Roma: Gretta
Fabrizio Pucci: Peter Bogdanovich
Pietro Biondi: negoziante

La trama

Il male risorge a Derry quando il regista Andy Muschietti riunisce il Club dei Perdenti – giovani e adulti – con un ritorno a dove tutto ebbe inizio, in IT Capitolo 2. Il film è il sequel del grande successo di critica e box office del 2017 “IT”, sempre firmato da Muschietti, capace di incassare oltre 700 milioni di dollari a livello globale. Ridefinendo e trascendendo il genere, “IT” è diventato parte del nostro immaginario collettivo, nonchè il film horror dai più alti incassi di tutti i tempi. Poiché ogni 27 anni il male torna a manifestarsi nella cittadina di Derry, nel Maine, “IT Capitolo 2” riunisce i personaggi divenuti adulti, e che da tempo hanno intrapreso strade diverse, a distanza di trent’anni dagli eventi del primo film.

Il nostro commento

Dopo il boom di una prima parte accolta con critiche molto favorevoli, e un incasso record per un horror vietato ai minori, tornano l’IT di Andy Muschietti e il terrificante clown Pennywise di Bill Skarsgård in “IT Capitolo 2″, sequel che conclude l’adattamento del monumentale capolavoro di Stephen King da oltre 1000 pagine.”IT Capitolo 2” porta sullo schermo le versioni adulte del Club dei Perdenti con attori del calibro di Jessica Chastain e James McAvoy per un ritorno a Derry da incubo, con Skarsgård che tratteggia maniacalmente il suo folle clown predatore di bambini, che rievoca l’amato Freddie Krueger della saga di Nightmare, e una seconda parte che sfrutta flashback per raccontarci su due diversi piani temporali di questo gruppetto di traumatizzati ragazzini che da adulti sono costretti di nuovo a combattere un mostro che ne ha devastato l’infanzia e segnato la psiche.

Spesso a Stephen King viene imputato il fatto di scrivere meravigliosi antefatti che però non trovano mai un finale all’altezza, Con questa seconda parte si è approcciato un finale che strizzasse l’occhio sia al romanzo originale che alla miniserie tv anni novanta che ha una sua platea di estimatori, un mix anche in grado di filtrare una parte del libro di King troppo visionaria da portare sullo schermo e da approcciare a livello visivo, ci riferiamo naturalmente a tutta la parte relativa alla Tartaruga e al cosiddetto “Rito di Chud”; anche se qualcosa di simile al “Rito di Chud” era stato già tentato visivamente a suo tempo nel finale di Poltergeist II – L’altra dimensione del 1986, titolo che tra l’altro è uscito lo stesso anno del libro di King.

Anche se questa seconda parte si rivela un po’ più debole rispetto alla prima, fornisce comunque il consueto intrattenimento di alto profilo, grazie ad un cast di livello, un istrionico Bill Skarsgård sempre in parte e sequenze che tentano, con successo, di alzare il livello di impatto orrorifico. “IT Capitolo 2” purtroppo s’infrange, come peraltro era accaduto con la miniserie tv, su un finale che non rende giustizia al malevolo e iconico antagonista, con una distruzione di Pennywise che finisce per rasentare il comico. Detto ciò “IT Capitolo 2” nella sua interezza mantiene intonso lo spirito del materiale originale e si rivela adeguato complemento al primo film, che però resta comunque una spanna sopra.

Curiosità

  • Andy Muschietti dirige “IT Capitolo 2” da una sceneggiatura di Gary Dauberman (“IT”, “Annabelle: Creation”) basata sul romanzo ‘IT’ di Stephen King. Barbara Muschietti, Dan Lin e Roy Lee sono i produttori del film. Marty Ewing, Seth Grahame-Smith e David Katzenberg ne sono i produttori esecutivi.
  • Il team creativo che ha lavorato dietro le quinte include il direttore della fotografia Checco Varese (“The 33”), lo scenografo vincitore dell’ Oscar Paul D. Austerberry (“La forma dell’acqua”), il montatore Jason Ballantine (“IT”, “Mad Max : Fury Road “), e il costumista nominato all’Oscar Luis Sequeira (“La forma dell’acqua”, “Mama”).
  • Bill Hader non sapeva che Bill Skarsgård può effettivamente muovere gli occhi in due direzioni diverse. Hader ha chiesto a Skarsgård che tipo di editing è stato fatto per ottenere l’effetto nel primo film. Skarsgård, in completo costume e trucco, ha risposto dicendo “Oh, intendi questo?” e gli mostrò come può farlo in modo naturale, sorprendendo Hader.
  • Bill Skarsgård ha dichiarato in un’intervista che anche dopo che le riprese si erano concluse, aveva avuto incubi su Pennywise. In questi incubi combatteva Pennywise proprio come fanno i personaggi del film.
  • Nel romanzo, Eddie riflette sul fatto che potrebbe aver sposato Myra perché gli ricordava sua madre. In questo adattamento cinematografico, la stessa attrice, Molly Atkinson, interpreta sia Myra Kaspbrak (moglie di Eddie) che Sonia Kaspbrak (madre di Eddie).
  • (A circa 25 minuti) Nella stanza di Henry Bowers all’ospedale psichiatrico, ci sono diverse immagini della luna sopra il letto di Henry. Nel romanzo, il volto di Pennywise appare nella luna e comunica con Henry.
  • (A circa 1 ora e 12 minuti) Quando Richie adulto entra nel teatro abbandonato, c’è un’inquadratura in cui dietro di lui c’è un vecchio poster fatiscente di C’è post@ per te (1998). Se si guarda da vicino, le parti strappate del poster scrivono “IT”.
  • (a circa 1h 18 min) Una targa sul muro sopra il proprietario del negozio di antiquariato riporta la dicitura “CQB 241”, che è la stessa della targa di Christine – La macchina infernale (1983). Il proprietario, interpretato da Stephen King, l’autore originale sia di “Christine” che di “It”, chiede anche 300 dollari per la bici, la stessa cifra a cui George LeBay inizialmente offre di vendere l’auto.
  • Ai membri del Club dei perdenti di It (2017) è stato chiesto chi volessero nelle loro parti da adulti: Finn Wolfhard (Richie Tozier) ha detto Bill Hader, Sophia Lillis (Beverly Marsh) ha detto Jessica Chastain, Chosen Jacobs (Mike Hanlon) ha detto Chadwick Boseman, Jack Dylan Grazer (Eddie Kaspbrak) ha detto Jake Gyllenhaal, Wyatt Oleff (Stanley Uris) ha detto Joseph Gordon-Levitt, Jeremy Ray Taylor (Ben Hanscom) ha detto Chris Pratt e Jaeden Martell (Bill Denbrough) ha detto Christian Bale. Bale ha rifiutato completamente il ruolo di Bill Denbrough mentre Boseman non era disponibile a causa dei suoi obblighi contrattuali con la Marvel come Black Panther. Le scelte di Wolfhard e Lillis sono state le uniche due che sono andate in porto. James McAvoy è stato raccomandato da Chastain per restituire il favore di essere stata raccomandata da lui a Simon Kinberg per il ruolo dell’antagonista Vuk nella loro precedente collaborazione in X-Men: Dark Phoenix (2019).
  • Xavier Dolan ha incontrato casualmente il regista Andy Muschietti e ha espresso interesse per essere in questo film, avendo amato il primo. Dolan ha detto “Farò tutto quello che vuoi, essere la maniglia della porta, il pomello della porta, la tenda, qualunque cosa io possa fare in questo film”. Successivamente è stato scelto come Adrian Mellon.
  • James McAvoy si è ferito realmente durante le scene di combattimento del suo personaggio con Pennywise, subendo un doppio stiramento alla coscia. Ad un certo punto, McAvoy ha condiviso una foto sulla sua pagina Instagram con delle borse di ghiaccio sulle cosce.
  • (A circa 1 ora e 23 minuti) Il motivo sbiadito sotto lo skateboard di Dean è lo stesso del tappeto dell’Overlook Hotel in Shining (1980), un altro adattamento cinematografico di Stephen King.
  • Sul lato del manufatto dei nativi americani di Mike c’è il simbolo di un cerchio con un punto grande e diversi punti più piccoli. Questo rappresenta la Torre nera, una serie di romanzi di Stephen King che collegano una serie di sue opere tra cui IT, Shining, L’ombra dello scorpione, Le notti di Salem, Insomnia e numerosi altri. Il sesto libro, “La canzone di Susannah”, implica che è uno dei sei maggiori elementali demoniaci. La sua rivale, la tartaruga Maturin, è una delle guardiane delle travi della torre.
  • (A circa 12 minuti) Nel film, Eddie Kaspbrak è raffigurato come un analista di rischio per le assicurazioni. Tuttavia, nel romanzo, è raffigurato come il proprietario di una compagnia di limousine. C’è un accenno al materiale di partenza nel film relativo a questa informazione. Quando Eddie è al telefono con sua moglie, riceve la telefonata di Mike Hanlon. Durante questa chiamata, ha un incidente d’auto. La sua Escalade ha chiaramente una targa “T&LC” (Taxi and Limousine Commission) di New York apposta sul paraurti anteriore.
  • Il sangue finto con cui viene ricoperta Jessica Chastain era composto da un agente addensante chiamato metilcellulosa e colorante rosso.
  • Nel film la parola “F*ck” viene utilizzata 108 volte.
  • Circa due anni dopo il successo del primo film e pochi mesi prima dell’uscita di questo film, nel luglio 2019, il produttore Larry Sanitsky, che ha prodotto la miniserie tv It (1990), ha citato in giudizio la Warner Brothers per violazione del contratto sulla prevenzione del coinvolgimento del lungometraggio adattamenti del romanzo “It”. Sanitsky e Frank Konigsberg hanno acquistato i diritti del romanzo alla fine degli anni ’80 prima che la miniserie fosse girata. La causa affermava che Sanitsky e Konigsberg hanno successivamente firmato un accordo con la Warner Brothers per garantire che la coppia sarebbe stata coinvolta in eventuali remake, sequel o spin-off in cambio di 1 milione di dollari di partecipazione agli utili sulla miniserie. La causa è ancora pendente.
  • Marlon Taylor, Jarred Blancard e Brandon Crane della miniserie del 1990 avevano espresso interesse a riprendere i loro ruoli rispettivamente di Mike Hanlon, Henry Bowers e Ben Hanscom. Tuttavia Crane ha finito per fare un cameo in questo film come uno dei dipendenti di Ben nella sua azienda di architetti.
  • Don Cheadle, Craig Robinson, Will Smith, Michael B. Jordan, Taye Diggs, Donald Glover, Anthony Mackie e Chadwick Boseman sono stati presi in considerazione per il ruolo di Michael “Mike” Hanlon.
  • Il romanzo originale di Stephen King è composto da 1.138 pagine.
  • “IT Capitolo 2” è il quinto film uscito nel 2019 che utilizza una tecnologia per ringiovanire gli attori. Gli altri film sono Captain Marvel (2019), Avengers: Endgame (2019), Gemini Man (2019) e The Irishman (2019).
  • Sam Rockwell, Josh Gad e Ed Helms sono stati presi in considerazione per il ruolo di Richard “Richie” Tozier.
  • Will Forte, Jason Lee, Justin Long, Bill Hader, Patton Oswalt e Jack Black sono stati presi in considerazione per il ruolo di Stanley “Stan” Uris.
  • Steve Buscemi, Bill Hader (che interpreta Richie Tozier) e John Leguizamo sono stati presi in considerazione per il ruolo di Edward “Eddie” Kaspbrak.
  • (A circa 1 ora e 16 minuti) Mentre Pennywise scende dalla spalla della statua di Paul Bunyan, canta questa canzone che si basa su una canzone del film d’animazione in stop motion, La storia di Lumetto (1964), “We’re a Couple of Misfits “.
  • “IT Capitolo 2” segna il quarantasettesimo adattamento cinematografico di Stephen King.
  • Amanda Seyfried, Gina Rodriguez, Jenny Slate, Awkwafina, Bryce Dallas Howard, Karen Gillan e Anna Kendrick sono state prese in considerazione per il ruolo di Beverly “Bev” Marsh.
  • “IT Capitolo 2” segna l’ottavo adattamento cinematografico di Stephen King distribuito dalla Warner Brothers. I sette film precedenti sono Shining (1980), Creepshow (1982), Cujo (1983), Il miglio verde (1999), Cuori in Atlantide (2001), L’acchiappasogni (2003) e IT (2017). Il nono film che segue è Doctor Sleep (2019).
  • Dwayne Johnson, Chris Pratt, Ryan Reynolds, Russell Brand, James Corden, Zac Efron, Daniel Radcliffe, Matt Lucas, Ashton Kutcher, Will Ferrell, Sean Hayes, Danny DeVito, Seth Rogen, Eddie Izzard e David Tennant sono stati considerati per il ruolo di William “Bill” Denbrough.
  • Brandon Crane, il giovane Ben della miniserie tv IT (1990) fa un piccolo cameo nel film (a circa 14 minuti), veste i panni dell’uomo d’affari che sta parlando in videochiamata all’attuale Ben adulto presso lo studio di architettura.
  • (A circa 1 ora e 17 minuti) lo scrittore Stephen King interpreta il gestore del banco dei pegni dove Bill compra la sua vecchia bicicletta.
  • (A circa 10 minuti) il regista e attore Peter Bogdanovich interpreta un cameo, è il regista del film basato sul libro di Bill.
  • (A circa 13 minuti) Jason Fuchs, uno dei produttori del film interpreta un cameo, è il manager di Richie.
  • (A circa 1 ora e 30 minuti) il regista del film, Andy Muschietti, interpreta un cameo: è il cliente nella farmacia dove Eddie adulto ritira la sua prescrizione presso la farmacia di Keene, sullo sfondo a sinistra dello schermo.
  • Una critica ricorrente sui romanzi di Stephen King è la sua mancanza di ispirazione per i finali, anche in romanzi altrimenti ben acclamati. Questo viene ripetutamente affrontato nel film, dove Bill riceve gli stessi commenti sui suoi libri (anche da King in persona).
  • (A circa 2 ore e 40 minuti) La stanza dove Bill sta scrivendo alla fine del film, quando riceve la chiamata di Mike, è la stessa di Stand by Me – Ricordo di un’estate (1986).
  • (A circa 1 ora e 50 minuti) Nel libro e nella miniserie tv, la battuta “Beep, Beep Richie”. era un modo per dire a Richie di smettere di parlare. In IT (2017), questa battuta viene pronunciata solo da Pennywise e senza alcuna spiegazione. In seguito a causa delle proteste dei fan, la battuta è stata aggiunta nel secondo capitolo in un momento tra Bev e Richie.
  • Il climax del libro e del film sono molto diversi. Nel libro, Mike è gravemente ferito dopo il suo incontro con Henry Bowers e non è in grado di unirsi ai restanti Perdenti nelle fogne per la battaglia finale contro Pennywise. Anche Stanley Uris muore senza lasciare un biglietto d’addio o inviare una lettera al resto del gruppo. Inoltre, i Perdenti iniziano a perdere di nuovo i loro ricordi dopo la separazione. Nel film è invece implicito che si tengono in contatto l’uno con l’altro a giudicare dalla scena in cui Mike e Bill parlano al telefono dopo gli eventi.
  • Il finale di “IT Capitolo 2” è diverso dal libro, in quanto Pennywise si rivela essere un ragno femmina nella sua forma reale per gli umani e il Club dei perdentiu deve distruggere tutte le uova che sono state deposte perché stanno per schiudersi.
  • Come accaduto nel primo film, anche se questo film ha tralasciato alcune cose nel romanzo, ci sono cose che sono accadute nel film che non sono mai accadute nel romanzo: Ben è un alcolizzato / I Perdenti alla ricerca dei loro gettoni per il Rituale di Chüd / Bill cerca e fallisce nel proteggere Dean, il ragazzino che viveva nella sua vecchia casa / A differenza di Mike che uccide Henry Bowers per legittima difesa nel romanzo e nella miniserie, in questo film è Richie che lo uccide colpendolo fatalmente una volta in testa con un’ascia per salvare Mike / Mike è con i suoi amici quando hanno sconfitto Pennywise ed è quello che gli tira fuori il cuore / La rivelazione della sessualità di Richie che viene sottilmente rivelata come gay o bisessuale, cosa che Stephen King ha ammesso non è mai stata intesa come implicita dal libro / Le lettere postume di Stanley ai suoi amici in cui viene rivelato che il suo suicidio è servito per dare loro una possibilità di combattere e sconfiggere Pennywise/It e chiedendo loro di vivere la loro vita al massimo / Mike lascia Derry / I perdenti conservano i loro ricordi.
  • 4500 galloni di sangue finto (oltre 17.000 litri) sono stati utilizzati nella scena del bagno di Beverly, un record mondiale per una produzione cinematografica.
  • La fine del romanzo lascia ambiguo il destino di Pennywise, tuttavia l’autore Stephen King ha giurato di non scrivere mai più su Pennywise, affermando che il personaggio è troppo spaventoso anche per lui.
  • (A circa 1 ora e 55 minuti) Verso la fine, Pennywise assume la forma della testa del defunto Stanley Uris. Alla testa presto crescono zampe simili a quelle degli insetti e inizia a strisciare dietro di loro. Questo è un ovvio omaggio al remake La cosa di John Carpenter (1982), particolarmente evidente nel modo in cui la creatura è retroilluminata dalle loro torce; dopo aver visto la creatura dalla testa di ragno, Richie fa anche la stessa esclamazione del personaggio di Palmer in “La cosa”. Carpenter ha diretto l’adattamento di Christine – La macchina infernale (1983).
  • Nonostante una morte apparente nel romanzo, Pennywise è stato visto o menzionato nei romanzi Le creature del buio (The Tommyknockers) in cui Tommy vede un “pagliaccio con luccicanti occhi come dollari d’argento” nelle fogne e ha allucinazioni che coinvolgono dei palloncini rossi, in L’acchiappasogni (2003) con una targa dedicata alle vittime di un’alluvione avvenuta durante la battaglia finale che viene vandalizzata con la scritta “PENNYWISE VIVE”, e in 22.11.63 (2016) dopo che Jake incontra Richie e Bev dopo la prima battaglia con Pennywise che lo schernisce sul portale temporale.
  • (A circa 1 ora e 25 minuti) Una tartaruga può essere avvistata sulla scrivania dell’aula di Ben nella sua sequenza di flashback, un cenno alla tartaruga Maturin dal libro e rivale di It. Maturin La Tartaruga è uno dei guardiani del cancello della Torre nera. Nel libro Maturin è colei che dice ai ragazzi come eseguire il Rituale di Chüd per uccidere IT.
  • (A circa 2 ore e 40 minuti) Durante la sua telefonata con Mike alla fine del film, Bill afferma di aver appena finito il primo capitolo di un nuovo libro. Guardando da vicino si può vedere che in realtà che è un estratto dal romanzo IT. Nello specifico il capitolo 16 “Il braccio di Eddie”.
  • Nel romanzo, il marito di Beverly la segue a Derry, in cerca di vendetta perché lei che lo ha lasciato, ma muore quando vede Pennywise nella sua vera forma.
  • L’inizio del film ha sconvolto molti membri della comunità LGBTQ, a causa di un personaggio gay che era stato brutalmente attaccato da adolescenti locali e poi brutalmente assassinato da Pennywise. Alcune persone hanno detto che la scena era anche nel romanzo originale e aveva lo scopo di mostrare quanto fosse veramente brutta Derry. Inoltre, non solo questa scena è apparsa nel romanzo, ma era basata su una storia vera. Nel 1984, Charlie Howard, un uomo gay, fu ucciso da un gruppo di adolescenti a Bangor nel Maine. Howard è stato gettato dallo State Street Bridge nel canale Kenduskeag Stream, dove è annegato.
  • Anche se la battaglia finale con Pennywise è stata eseguita con l’ausilio di molta CGI, Bill Skarsgård era presente sul set e usando un microfono leggeva le sue battute a cui gli attori potevano reagire.
  • Secondo Bill Skarsgård, c’era una snervante scena cancellata in “IT Capitolo 2” che coinvolgeva Pennywise che terrorizzava una giovane madre nel 17° secolo. Afferma: “C’era una scena che abbiamo girato che era un flashback del 1600, prima che Pennywise [diventasse Pennywise]. La scena si è rivelata davvero, davvero inquietante. E io non sono il pagliaccio. Assomiglio di più a me stesso…È molto inquietante, e una sorta di retroscena per quello che è, o da dove viene Pennywise”. Timothy Simons, che ha fatto il provino per il ruolo di Pennywise, lo ha confermato poche settimane dopo la rivelazione di Skarsgard in un’intervista su un podcast. Simons afferma di aver letto nella sceneggiatura che la scena richiedeva al personaggio di minacciare di uccidere una giovane donna e tutta la sua famiglia se non gli veniva consegnato il suo bambino con cui Pennywise avrebbe banchettato. Dice: “Pennywise è stato all’inizio di Derry, convincere una donna a dargli da mangiare il suo bambino. È stato spaventoso. La cosa più spaventosa era che il tutto era molto diretto. del tipo “Se non lo fai, queste sono le cose che farò io.” Ed erano tutti terrorizzati”. La scena è una delle numerose scene girate per IT (2017) e che alla fine non è stata utilizzata. È stato ipotizzato che la scena sarebbe apparsa in questo film, ma non è mai avvenuto. Resta da vedere se la scena si presenterà mai nelle edizioni future di uno dei due film di IT, in un taglio combinato di entrambi i film o in un possibile futuro sequel.
  • Una delle scene del romanzo originale che non è mai arrivata nella miniserie e in nessuno dei film descrive la morte di un ragazzo locale di Derry di nome Eddie Corcoran. La scena coinvolge il ragazzo che scappa di casa a causa del suo patrigno violento e decide di dormire in un parco locale. Pennywise gli appare sotto forma di suo fratello defunto e alla fine lo uccide sotto forma di Il mostro della laguna nera strappando la testa a Eddie. I lettori hanno affermato che questa è una delle scene più inquietanti del libro a causa di quanto sia estenuante e del senso di terrore che Eddie prova per tutto il tempo. Alcuni lettori hanno persino affermato che questa scena è più spaventosa della scena della morte di Georgie.
  • (A circa 8 minuti) Dopo che Adrien Mellon è stato ucciso e Mike è sul ponte, si può vedere Don, il ragazzo di Adrien, seduto vicino a un’ambulanza e puoi solo sentirlo dire a un agente di polizia: “Era un fottuto clown!” Questo è un riferimento alla scena dell’interrogatorio della polizia nel libro su come l’ufficiale di polizia gli ha fatto escludere il clown dalla sua dichiarazione.
  • Nel romanzo, Maturin consiglia ai Perdenti di eseguire il Rituale di Chüd per sconfiggere Pennywise. Il rituale è una battaglia psichica in cui due entità duellano e sfruttano le capacità sovrannaturali dell’argento per distruggerlo.
  • (A circa 2 ore e 40 minuti) Alla fine del film, si vede Bill lavorare al suo ultimo romanzo. Il paragrafo che ha scritto dice: “Forse non ci sono cose come buoni amici o cattivi amici – ci sono solo amici, persone che ti stanno accanto quando sei ferito e che ti aiutano a non sentirti così solo. Forse per loro vale sempre la pena avere paura, sperare e vivere. Forse vale anche la pena morire, se è questo che deve essere. Nessun buon amico. Nessun cattivo amico. Solo le persone che vuoi, con cui devi stare; persone che costruiscono le loro case nel tuo cuore». Queste parole sono prese direttamente dai pensieri di Eddie nel romanzo originale. Nel film, Bill scrivendo queste parole mostra che dopo tutti gli eventi traumatici che lui e i suoi amici hanno attraversato, apprezza ancora molto la loro amicizia.
  • (A circa 1 ora 50 minuti) Quando Mike sta aspettando gli altri in biblioteca, un libro cade dallo scaffale. Mike vede un vecchio articolo di giornale sull’incendio che ha ucciso i suoi genitori e una fotografia di una casa in fiamme. Nella foto le fiamme formano le lettere IT.
  • (A circa 35 minuti) Durante la scena della cena al ristorante cinese, I Perdenti vedono le piccole creature uscire dai biscotti della fortuna che li attaccano. Queste creature hanno facce da bambino ed emettono suoni distorti di neonati che piangono. Questo simboleggia il fatto che nessuno dei Perdenti ha avuto figli propri. La ragione di ciò è molto probabilmente dovuta al trauma infantile condiviso di affrontare Pennywise tra le altre situazioni traumatiche (ad esempio abusi sui minori, bullismo) e nel divenTAre adulti il non essere stati in grado di lasciar andare quel trauma infantile.
  • I genitori di Mike Hanlon non muoiono in un incendio nel romanzo di Stephen King.
  • C’è una teoria secondo cui Dean, il ragazzino che Bill ha cercato di proteggere da Pennywise, non era reale ma in realtà era Pennywise per tutto il tempo.
  • Sebbene questo film, insieme al suo predecessore, IT (2017) e alla miniserie IT (1990) siano adattamenti dello stesso romanzo, hanno scene simili che si sono svolte e sono state arrangiate in modi diversi l’una dall’altra e dal romanzo: Nella miniserie, Mike viene visto assorbire tutto il caos relativo alla morte della bambina prima di prendere la decisione di chiamare i suoi amici. In questo film, si vede Mike assorbire tutto il caos relativo alla morte dell’adolescente prima che prenda la decisione di chiamare i suoi amici / Nella miniserie, la scena del suicidio di Stanley è presentata in maniera più semplice. La scena mostra che ha scritto “IT” sul muro con il sangue prima di morire. In questo film, la scena del suicidio di Stanley è presentata come più emotiva. Scrive ancora “IT” sul muro, ma i suoi ultimi pensieri vengono mostrati mentre pensa ai suoi amici mentre muore / Nella miniserie, Bill è il primo a presentarsi a Derry e incontra Mike nella biblioteca della città. In questo film, Bill è il primo a presentarsi a Derry e incontra Mike, ma questa volta è al ristorante cinese / Nella miniserie, dopo cena, i Perdenti sono in giro nella biblioteca di Derry e in particolare nello spazio dell’edificio in cui Mike vive. Quando Mike apre il frigorifero in miniatura, Pennywise li prende in giro con la testa mozzata di Stan adulto e questo li fa arrabbiare. Mike poi sbatte la porta del frigorifero. In questo film, i perdenti vanno a casa di Neilbot per affrontare e sconfiggere Pennywise una volta per tutte. Bill, Richie e Eddie finiscono per essere intrappolati in cucina con Pennywise che li schernisce con la testa mozzata del giovane Stan / Durante il finale culminante della miniserie, I Perdenti (Bill, Bev, Ben e Richie) affrontano Pennywise che è nella sua forma reale, quella che è in grado di percepire la mente umana, quella di un ragno gigantesco, lo spingono a terra e gli strappano il cuore insieme. Durante la scena culminante di questo film, i perdenti (Bill, Bev, Ben, Mike e Richie) eliminano Pennywise provocandolo e rendendolo fisicamente piccolo, e Mike a quel punto tira fuori il suo cuore e, insieme ai suoi amici, lo schiaccia.
  • Nel romanzo, dopo che i Perdenti hanno sconfitto Pennywise, Bill è finalmente in grado di svegliare sua moglie, Audra, portandola a fare un giro sulla sua bici d’infanzia Silver.
  • Nel romanzo c’era un personaggio di nome Kay, scrittrice e attivista per la libertà delle donne. È un’amica di Beverly e l’ha aiutata a fuggire dal marito violento. Kay ha organizzato un viaggio accurato per Bev in modo che la sua fuga e il viaggio di ritorno a Derry filassero senza intoppi. Nella miniserie IT (1990) e in questo film, il personaggio è escluso. Ciò è dovuto al fatto che Beverly è stata riscritta come un personaggio più forte che è estremamente coraggioso nel lasciare il suo orribile matrimonio da sola in entrambi gli adattamenti.
  • Come il primo film, “IT Capitolo 2” fa riferimento a Nightmare 5 – Il mito (1989) come uno dei film proiettati al cinema di Derry nel 1989. Questo è mostrato durante il flashback verso la fine del film in cui i Perdenti stanno tornando a casa con le loro biciclette insieme dopo aver sconfitto Pennywise la prima volta. È stato notato che sia It (2017) che Nightmare – Dal profondo della notte (1984), così come i loro sequel e variazioni, condividono sorprendenti somiglianze in termini di concetto, trama e cattivo principale. Queste somiglianze coinvolgono un assassino di bambini demoniaco con la capacità di evocare la paura attraverso mezzi sovrannaturali e psicologici, di manipolare o possedere persone, deformare la realtà, mutare forma secondo le proprie paure e le sembianze dei propri cari perduti, ha una forza sovrumana e principalmente preda bambini e adolescenti. Inoltre, in entrambi i casi, l’antagonista mistico mostra un tipo di personalità imprevedibile e sadica e si diverte a impegnarsi in un umorismo malato e contorto. È stato anche notato che entrambi i franchise horror condividono il tema della paura.
  • Per la maggior parte del film, Richie indossa una camicia abbottonata giallo scuro con piccole croci rosse. La maglietta è simile alla maglietta che indossa Jesse durante la scena iconica in cui balla in modo strano e lui e Lisa leggono il diario fuori posto di Nancy in Nightmare 2 – La rivincita (1985). La camicia di Jesse era una camicia abbottonata giallo chiaro con grandi croci nere. Lo ha sottolineato lo scrittore e produttore B.J. Colangelo su Twitter. È stato anche notato che allo stesso modo, gli archi di entrambi i personaggi hanno coinvolto la sottile rivelazione che sono uomini gay chiusi che in cambio viene usato contro di loro da Pennywise e Freddy Krueger, rispettivamente. Inoltre, sia questo film che Nightmare 2 – La rivincita sono i secondi capitoli nei rispettivi franchise.
  • Il finale di “IT Capitolo 2” ha alcune sorprendenti somiglianze con il finale del gioco per Super Nintendo, Super Metroid. Il culmine di Super Metroid si verifica quando l’antagonista principale Mother Brain entra nella sua vera forma (proprio come IT). Nella sua forma finale, Mother Brain ha un attacco a raggio che fa “fluttuare” in aria l’eroe Samus (simile alle Luci mortali che IT usa per far fluttuare Ritchie) Dopo essere stato quasi sconfitto da Mother Brain, Samus viene salvato dall’ultimo Metroid (e Ritchie viene ugualmente salvato da un attacco di lancia ben piazzato da parte di Eddie). Mother Brain sembra quindi essere morto e sconfitto (come fa IT). Da lì Mother Brain si rianima e uccide l’ultimo Metroid. (e fa rivivere e uccide Eddie.) Con il suo ultimo pezzo di energia, il Metroid ripristina la salute di Samus e gli dà una nuova super arma che poi usa per sconfiggere e uccidere Mother Brain “una volta per tutte”. (Nell’ultimo respiro, Eddie dice alla banda dei Perdenti che possono sconfiggerlo sfruttando il fatto che IT deve obbedire alle leggi della forma in cui risiede) Dopo la sconfitta di Mother Brain, si attiva il meccanismo di autodistruzione e Samus deve fuggire dal pianeta prima che esploda! (e dopo la morte di IT, i perdenti devono fuggire dalle fogne prima che crollino). È importante notare che mentre il crollo delle fogne era nel romanzo originale, la sconfitta di IT era piuttosto diversa nel romanzo originale e nella miniserie tv rispetto ai nuovi film. Pertanto, queste somiglianze si applicano solo tra Super Metroid e la versione 2019 di IT Capitolo 2.
  • “IT Capitolo 2” costato 79 milioni ne ha incassati nel mondo circa 473, circa 228 milioni in meno dell’incasso globale del primo capitolo (701 milioni). Con il precedente “IT” (2017) e questa seconda parte, il franchise cinematografico di IT ha incassato oltre 1 miliardo di dollari in tutto il mondo, diventando uno dei franchise horror di maggior successo di tutti i tempi.

La colonna sonora

  • Le musiche originali di “IT Capitolo 2” sono del compositore e pianista inglese Benjamin Wallfisch che ha composto e contribuito con la sua musica ad oltre 60 lungometraggi cinematografici. Le sue composizioni ncludono musiche originali per il sequel Blade Runner 2049, il film DC Shazam! e il biopic Il diritto di contare che gli è valso una candidatura al Golden Globe condivisa con Pharrell Williams e Hans Zimmer. Wallfisch torna al genere horror dopo aver musicato Lights Out – Terrore nel buio, La cura dal benessere, Annabelle 2: Creation e naturalmente l’IT del 2017.

TRACK LISTINGS:

1. 27 Years Later 2:06
2. Memory 1:39
3. Come Home 2:24
4. I Swear, Bill 1:30
5. Beverly Escapes 2:20
6. Henry Bowers 1:21
7. Firefly 3:08
8. Losers Reunited 0:52
9. Echo 1:44
10. Fortune Cookies 2:10
11. You Knew 1:49
12. The Library 2:07
13. Shokopiwah 3:28
14. The Barrens 1:21
15. The Clubhouse 3:48
16. Perfume 2:35
17. Mrs. Kersh 1:46
18. Miss Me, Richie? 1:23
19. Dirty Little Secret (feat. Pennywise) 1:20
20. Silver Bullet 1:53
21. Why Georgie? 3:45
22. Your Hair Is Winter Fire 3:20
23. Eddie and the Leper 1:50
24. Festival Pursuit 1:06
25. Hall of Mirrors 2:14
26. Bar Mitzvah 1:35
27. Bowers Attack 1:18
28. Back to Neibolt 2:49
29. Home At Last 1:28
30. It’s Stan 2:03
31. This Is Where It Happened 2:03
32. The Place of It 1:56
33. Artifacts 3:09
34. The Ritual of Chüd 2:04
35. Very Scary 1:39
36. Scary 1:30
37. Not Scary At All 1:25
38. You Lied and I Died 2:54
39. My Heart Burns There Too 2:29
40. Spider Attack 3:28
41. You’re All Grown Up 5:23
42. Neibolt Escape 1:35
43. Nothing Lasts Forever 4:17
44. Goodbye 0:54
45. Stan’s Letter 4:17

 

Ultime notizie su Film in tv

Tutto su Film in tv →