• Film

Monster Hunter: Kerry Von Lillienfeld parla delle armi di scena del film

Parlano i creatori delle spettacolari armi di scena del film Monster Hunter ispirate e basate sulle armi del videogioco originale.

Con Monster Hunter il regista Paul W.S. Anderson punta a creare un nuovo franchise cinematografico come accaduto in precedenza con Resident Evil e anche se le recensioni negative non sono mancate, ricordiamo che la critica a suo tempo stroncò anche il Mortal Kombat anni novanta a cui Anderson con “Monster Hunter” sembra strizzare l’occhio, naturalmente ibridando l’immaginario del videogioco originale con le necessità narrative di un prodotto fruibile a livello cinematografico.

Il sito ComicBook ha intervistato Kerry Von Lillienfeld direttore artistico che ha curato gli oggetti di scena di “Monster Hunter” che i fan del videogioco originale, tra cui il regista Paul W.S. Anderson, ritroveranno adattate per essere gestite inel mondo reale, incluse spade, asce e un arco sovradimensionati ma in grado di essere maneggiati in modo credibile durante le scene.

Una volta che hanno deciso di farlo – e il processo è piuttosto divertente in realtà – abbiamo comunque dovuto adattare il più possibile del mondo fantasy dei giochi. Uno di questi esempi era una spada assolutamente massiccia che, sebbene grande nel film, avrebbe potuto essere ancora più grande se non fosse per il fatto che le persone dovevano essere in grado non solo di portarla, ma di muoversi dentro e fuori dai set con essa al seguito…Paul voleva essere davvero, davvero preciso con alcune delle nostre cose. Quindi non sono un giocatore, ma ho comprato il gioco. Ed è un gioco difficile. Non è solo uno di quelli che puoi prendere e provare. Quindi ho fatto provare a mio figlio a giocare. Non è andata bene, quindi la produzione ha coinvolto un ragazzo giovane che era un giocatore davvero, davvero bravo, e si è seduto e ha giocato. Andavamo giù e gli spiegavamo di cosa avevamo bisogno, e lui avrebbe giocato fino a quando arrivava dove volevamo, per poi registrare quelle scene per noi…Tutte le armi, abbiamo cercato di abbinarle esattamente al gioco. Alcune delle dimensioni non erano proponibili, abbiamo fatto alcune armi davvero grandi, ma nel gioco, alcune sono ancora più grandi, ma devi tenere in considerazione che un attore dovrà portarle in giro. C’è una spada gigante fatta con una mascella, che è una grande spada che Tony Jaa brandisce…quella l’abbiamo creata noi. È una grande spada, ma ne avevamo anche di dimensioni più contenute, ma la maggior parte delle volte stavano recitando con quella a grandezza naturale, roba seria. La prima volta che l’ho impugnata pensavo solo: “come farà qualcuno a lavorarci?” Era semplicemente folle. Ma Tony Jaa è entrato per la sua prima prova, e gliel’ho data e lui ha preso questa cosa e ha iniziato a muoverla e a farci queste cose pazze. E le nostre mascelle sono cadute. È un atleta così naturale che lo ha fatto sembrare così facile.

L’uscita italiana di “Monster Hunter” è attualmente fissata al 23 aprile 2021.